Prove strumentali

Fiat Nuova 500 elettrica, PRO e CONTRO. La prova strumentale [Video]

-

Come va la Fiat Nuova 500 elettrica? C’è solo un modo per scoprirlo: provarla - davvero. Perché raccontare un’auto è semplice. Ma giudicarla, in maniera oggettiva, è tutto un altro discorso. Per questo, noi, useremo prove - Strumenti - Una pista. E… un ingegnere. E alla fine vi racconteremo, nero su bianco, i pro e i contro. Perché qui, oggi, alla Fiat Nuova 500 elettrica daremo pure i voti, col mitico “pagellone di Automoto.it”

Che cos'è e come è fatta

Si chiama proprio così la nuova 500: Nuova. In questo modo i vertici Fiat hanno voluto sottolineare l’inizio di una nuova era. E distinguerla dalla più tradizionale 500 Hybrid, che rimane comunque a listino con i motori termici FireFly mild hybrid a 12 Volt. Se la versione a benzina inizia a far sentire il peso degli anni - vi ricordo che è pur sempre un progetto nato nel 2007 - questa 500 elettrica, invece, è finalmente al passo coi tempi. Crescono le dimensioni: + 6 cm, ma le proporzioni rimangono quelle di sempre. Con un design curato, che la rende unica, riconoscibile e facilmente desiderabile.

La differenza sostanziale è che qui, imbullonato al pianale, c’è un pacco batteria con 42 kWh di capacità nominale. Significa che poi quelli realmente utilizzabili sono un po’ meno, come sempre avviene sulle elettriche. Pesa circa 300 kg ed è composto da 192 celle prismatiche che, grazie alla loro particolare forma, permettono di ottimizzare al massimo lo spazio. La nuova 500 è un’icona italiana a tutti gli effetti. Visto che, a differenza di quella del 2007, questa è costruita in Italia. Nello storico stabilimento di Mirafiori. E non avrà vita facile, sul mercato, visto che le concorrenti sono molto agguerrite e soprattutto sempre più numerose.  A partire dalla simpaticissima Honda-e.

La taglia di questa batteria è più abbondante rispetto a molte competitor. E questo ha permesso di avere una buona autonomia. Il che fa ancora più notizia su un’auto così compatta, pensata soprattutto per muoversi in città. Nel nostro ciclo di prova in condizioni reali, il temibile cappio di Automoto.it noi siamo riusciti a fare in media 250 km. Se si rimane solo all’interno dell’ambito urbano, in ogni caso si riescono a sfiorare quasi i 300 km.

 

Autonomia media

    Rilevata

     Dichiarata

Fiat 500e

    250 km

     > 310 km

Mazda MX-30  

    200 km

     200 km

Quanto consumerai

Valori inferiori al dichiarato ma migliori di molte concorrenti anche più grandi di questa 500. Merito di consumi molto buoni, ai vertici della categoria. Che si trasformano in costi di percorrenza veramente interessanti. Nella migliore delle ipotesi bastano poco più di 3 euro per fare 100 km!

 

 

     Consumo rilevato

     €/100 km

Fiat 500e

     16,7 kWh/100 km (6 km/kWh)

     3,3 - 5 euro con corrente AC

Mazda MX-30

     17,5 kWh/100 km (5,7 km/kWh)

     3,5 - 5,3 euro con corrente AC

 

Lo sapete, il costo di una ricarica dipende da che tipo di corrente utilizzate per caricare. E da che contratto avete con il vostro fornitore energetico. Conviene sempre ricaricare lentamente. Potendo a casa propria. una soluzione che fa bene alla batteria e al portafoglio. L’ideale è ripristinare ogni notte i km percorsi durante il giorno. E visto che ogni giorno è difficile che facciate fuori tutta l’autonomia, può bastare anche la presa domestica. Le ricariche più veloci, specialmente quelle in corrente continua, stressano l’accumulatore e costano care. Quindi vanno bene: ma solo in caso di emergenza. E poi una nota di merito: la 500 accetta ricariche fast in continua fino a 85 kW. Un dettaglio raro su auto elettriche così compatte.

 

Tempi e costi di ricarica

Fiat 500e

      Tempo

    €

Presa domestica, 2,3 kW

      18,3 h

    8,4 - 12, 6 euro

Colonnina/Wallbox AC 

       4 h

    16,8 euro

Fast DC 50 kW

       40’ (da 20 a 80%)

    12 euro

 

   


 

Cosa scoprirai guidandola?

Una citycar elettrica con soluzioni tecniche raffinate. Che di solito sono riservate ad auto molto più grandi. Ma cosa dicono le prestazioni? Il nostro ingegnere ha spremuto per bene la 500 qui in pista con i nostri strumenti. E ha scoperto, prima di tutto, che accelera bene, addirittura un filo meglio del dichiarato. In generale il risultato è molto buono per una citycar, visto che siamo abbondantemente sotto la soglia dei 10 secondi. Impressiona soprattutto lo 0-50, quindi lo stacco da fermo. Poi in velocità si perde un po’ di spinta.

 

Accelerazione 

   Rilevata

   Dichiarata

Fiat 500e

    8,8 secondi

   9 secondi

Mazda MX-30

    9,4 secondi

   9,7 secondi

     

 

Il test di frenata è andato bene. Considerando il fatto che l’auto montava pneumatici invernali i risultati sono stati nella norma, di poco migliori rispetto a quelli di una elettrica di taglia superiore, come la Mazda.

 

Frenata 100-0 km/h

   Rilevata

Fiat 500e

   43,9 m*

Mazda MX-30

   44,5 m

 

*Test eseguito con gomme invernali, pista asciutta e 12° C

 

L’ingegnere ha rilevato una ripresa eccezionale. Soprattutto se si considera che siamo pur sempre a bordo di una utilitaria da città di segmento A. Per darvi un’idea vi mostro i tempi di una compatta a benzina turbo, come la i20. Guardate che differenza! I tempi sono spettacolari, non appena si sfiora il gas c’è una risposta super consistente. È vero che vale un po’ per tutte elettriche, ma qui sembra esserci proprio una marcia in più come dimostrano i nostri dati. 

 

Ripresa 80-120 km/h 

   Rilevata

Fiat 500e

    6,7 secondi

Mazda MX-30

    7,2 secondi

Hyundai i20 48 Volt

    11,5 secondi

 

Stiamo scoprendo una 500 profondamente diversa rispetto a quella con il tradizionale motore termico. E non solo perché è molto più scattante. Ma soprattutto perché ora si guida molto meglio. Anche in velocità il nuovo Cinquino risponde in maniera sorprendentemente agile. E sa cavarsela anche quando le si va a tirare un po’ il collo. La tartura dell’Esp è ben fatto, visto che non si verificano mai interventi bruschi. E le sospensioni sono più efficaci, questa nuova 500 è più confortevole della vecchia, anche in presenza di sconnessioni più importanti. E questa è una notizia visto che qui bisogna portarsi a spasso 300 kg di peso in più dovuti al pacco batterie.

Ma siamo alla prova parcheggio. La 500 è una vera campionessa di agilità. Muoversi nelle anguste città italiane, del resto, è da sempre il suo pane. Si gira in un fazzoletto, la si parcheggia ovunque. Attenzione solo al montante A che può creare qualche fastidio alla viabilità. Ottima la retrocamera, che ha finalmente una buona risoluzione e anche la visione a 360 gradi.

Come la troverai dentro?

Spesso si tende a credere che le auto elettriche siano più silenziose. Ma non è sempre così, perché insonorizzare un'auto a batterie è più difficile, proprio perché non c’è il motore termico che di solito “copre” una serie di rumori. Una tendenza che emerge con i nostri test. A bassa velocità tutto alla grande, la 500 è silenziosissima. Con l’aumentare della velocità però emergono un po’ troppo i fruscii aerodinamici. Ed è udibile anche il sibilo dell’inverter, che alla lunga può dare un po’ di fastidio.

 

Silenziosità (dB)

   50 km/h

   90 km/h

   130 km/h

   Kick-down

Fiat 500e

   60,5

   69

    74    

   79

Mazda MX-30

   58,5

   60,5

    65,5

   70

 

Se vi stavate aspettando maggiore spazio all’interno però dovrete ricredervi. Nonostante fuori  sia un po’ cresciuta, fuori, la 500 non rimane una campionessa di abitabilità, come rivelano i nostri dati. Nessun problema davanti, dove c’è comunque un certo agio. Dietro, però è difficile che ci stiano due adulti, visto che lo spazio per le ginocchia è veramente risicato! E nonostante la presenza di attacchi Isofix diventa difficile e davvero poco pratico sistemare un seggiolino. Figuriamoci poi il bambino (parlo per esperienza).

Se dovete ricorrere spesso al divanetto posteriore, quindi, forse è meglio scegliere la curiosa versione 3+1 con portierina posteriore controvento. Che, però, è disponibile solo con la versione coupé e non con la cabrio. In generale, comunque, la 500 rimane un’auto per viaggiare più che altro in due, al massimo con dei bambini seduti dietro.

In compenso la posizione di guida è migliorata rispetto al passato. Si continua a viaggiare un po’ in alto, con le gambe piegate.* E questo non dispiacerà a chi vuole dominare un po’ la strada anche su una utilitaria. Meno a chi vorrebbe una posizione di guida sportiveggiante. Ma ora finalmente lo sterzo è regolabile anche in profondità e questo ha migliorato grandemente l’ergonomia.

Abitabilità anteriore

Larghezza anteriore

133 cm

Altezza da sedile ant. a tetto

91 - 100 cm 


Abitabilità posteriore

Larghezza posteriore

122 cm

Altezza da divano post. a tetto

86 cm

Spazio ginocchia con sedile davanti a 50%

19 cm

 

Nessuna particolare sorpresa anche a livello del baule, che resta il punto debole di questa citycar. Va bene che siamo su una ultracompatta di segmento A, va bene che il risultato non è poi così distante dal dichiarato, ma 175 litri di capacità massima sono veramente pochi. Come dimostra il test con le nostre valigie cinesi il vano è perfetto per le esigenze di una guida tipicamente cittadina. Chi deve fare un viaggio non potrà caricare più di due piccole valigie e uno zaino.

Per di più il vano ha un gradino alto, non è ben illuminato e nemmeno ben rifinito. Da un’auto così curata ci saremmo aspettati almeno i sedili foderati. Che, per fortuna, però si possono abbattere, così se si viaggia in due c’è più spazio per i bagagli. Che a questo punto però rimangono in vista. Attenzione poi: niente ruotino di scorta, ma solo il kit!

 

Capacità baule  

   Rilevata

   Dichiarata

Fiat 500e

   175 litri

   185 litri

 

Una svista, in un contesto di grande cura e raffinatezza. La nuova 500 fa di necessità virtù, con una intelligenza tutta italiana. Sì, perché le plastiche abbondano, come è tipico sulle utilitarie. Ma sono di buona qualità e soprattutto assemblate bene. In più tutti i comandi e i dettagli sono davvero ben realizzati e trasmettono un bel senso di appagamento quando vengono in contatto con le dita. Bellissimi i sedili rivestiti con un tessuto ricavato da plastica recuperata  dai mari e riciclata. Così come la plancia effetto legno, otpional da 300 euro.

Non mi sono piaciuti invece i pannelli porta, qui forse si poteva dare di più. Bellissimi però i vari dettagli-tributo alla storia della 500 e al suo legame con l’Italia. Molto buoni anche gli assemblaggi esterni. Soltanto qualche piccola svista, qui, nella zona delle frecce. Ma in generale la costruzione è rigorosa, e questa è una notizia su un’auto di segmento A. Lo dimostra anche la cura riservata alla carenatura del fondo, utile per proteggere il pacco batterie e migliorare l’aerodinamica.

Manca solo la prova-portiera. Un suono non eccezionale in termini assoluti, ma di livello per una utilitaria. Brava Fiat, la qualità è migliorata tantissimo rispetto alla vecchia 500.  Bello e pratico poi il comando elettrico per l’apertura delle porte.

Che tecnologie avrai?

Finalmente la 500 è al passo coi tempi anche per quanto riguarda la tecnologia di bordo. La strumentazione davanti al guidatore ha una bella risoluzione ed è molto chiara e pulita, facile da leggere. Non ci sono però grandi possibilità di personalizzazione e a volte le animazioni vanno un po’ a scatti. Peccato poi che il display non segua l’andamento circolare del cruscotto come sul vecchio modello.Il sistema multimediale Uconnect 5 è quello che ci voleva su un’auto con questa ambizione. Non è sempre velocissimo al tocco e le animazioni a volte potrebbero essere più fluide. Ma è moderno, completissimo, con servizi connessi, apple car play android auto e comandi vocali che funzionano alla grande.

Alla Fiat hanno fatto anche una bella iniezione di sistemi di assistenza alla guida. Ora c’è tutto quello che serve a un’auto del 2021. Di serie ci sono frenata automatica di emergenza e controllo di corsia (ma non di traiettoria), ma pagando si può avere anche una guida assistita di livello II, che peraltro funziona piuttosto bene. Infine una nota di colore: a differenze di tutte le elettriche del pianeta, quando ci si muove a bassa velocità lei non emette un suono artificiale ma le note di Amarcord. se non vi piace Nino Rota, dovrete abituarvi!

Quanto ti costerà?

Vi piace la nuova 500 e non sapete come fare per comprarla. Allora proviamo ad aiutarvi noi, andando come sempre oltre il prezzo di listino. Questa versione, la Icon, con la batteria più capiente e il motore più potente, con un allestimento bello ricco supera alla grande i 30.000 euro. Veramente tanti, per una citycar di segmento A. Scegliendo la versione di ingresso con batteria più piccola e qualche cavallo in meno le cose migliorano un po’, ma neanche troppo: 26.150 euro. 

Per renderla fattibile, quindi, bisogna accedere ai contributi statali che, in caso di rottamazione permettono di portarsi a casa un esemplare a meno di 20.000 euro. Un prezzo comunque salato per una ultracompatta, ma non lontano da quello della vecchia versione con motore termico. E che tiene conto del livello di sofisticatezza di questa automobile. Non male i costi di mantenimento, visto che non si paga il bollo per i primi cinque anni con una elettrica.
 

Total cost of ownership

   I tagliando

    Bollo

    Assicurazione*

   Totale

Fiat 500e

   112,5**

     0 (per cinque anni)

    Da 213 euro

    325,5 euro

Mazda MX-30

   133

     0 (per cinque anni)

    Da 250 euro

    383 euro

 

*solo RCA, no figli conviventi, Milano

** +

Pregi

  • Autonomia, per un citycar è sorprendente

  • Tecnologia e qualità, il top per un segmento A EV

 

Difetti

  • Abitabilità, è quella di sempre: scarsa dietro

  • Baule, anche per una utilitaria risulta davvero limitato

 

Scheda tecnica

Fiat Nuova 500 Icon

Alimentazione: elettrica

Potenza: 118 CV

Cambio: riduttore a rapporto fisso

Trazione: anteriore

Lunghezza: 3,63 m

Larghezza: 1,68 m

Altezza: 1,53 m

Passo: 2,32 m

Peso: 1.440 kg

Batteria: 42 kWh 

Prodotta a Torino, Italia

 

 

Pagellone

Voto 0-10

 

Autonomia

8

 

Accelerazione

7,5

 

Ripresa

8

 

Frenata

7

 

Motore

7

 

Sterzo

7

 

Ricarica

8

 

Comodità (sosp+insonoriz.)

6,5

 

Visibilità/agilità/Park

8

 

Spazio

5

 

Bagagliaio

4,5

 

Qualità

7,5

 

Tecnologia

8

 

Assistenza alla guida

8

 

Costo/noleggio

6

 

 

VOTO: 72/100

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Fiat 500
Modelli top Fiat
Maggiori info
Fiat
  • Fiat Automobiles S.p.A. Corso Giovani Agnelli, 200
    Torino (TO) - Italia
    800 342 800   https://www.fiat.com