Freni stock vs Brembo. Cosa cambia davvero? Prova strumentale con Golf VII R

Pubblicità
Matteo Valenti
  • di Matteo Valenti
Pensi ai freni e dici Brembo. Perché il marchio italiano è diventato sinonimo stesso di alta potenza frenante. È così perché i freni Brembo sono quelli delle auto più veloci al mondo: dalle supercar, alle F1, passando per le sportive di tutti i giorni. Ma cosa cambia davvero tra un impianto stock, di serie, e uno firmato dagli specialisti della Brembo? Per scoprirlo abbiamo dato vita a una vera e propria prova comparativa strumentale
  • Matteo Valenti
  • di Matteo Valenti
28 dicembre 2021

Pensi ai freni e dici Brembo. Perché questo marchio italiano, conosciuto in tutto il mondo, è diventato sinonimo stesso di alta potenza frenante. È così perché i freni Brembo sono quelli delle auto più veloci al mondo: dalle supercar, alle Formula 1, passando per le sportive di tutti i giorni. Ma cosa cambia davvero tra un impianto stock, di serie, e uno firmato dagli specialisti della Brembo?
 

Per scoprirlo davvero e in maniera definitiva abbiamo dato vita a una vera e propria comparativa strumentale. Sfruttando i nostri strumenti e il nostro ingegnere metteremo a confronto, a parità di condizioni, sulla nostra pista, l’impianto stock di una Golf R di settima generazione con un sistema frenante Brembo della gamma Upgrade.

Per rendere la prova più estrema, ma soprattutto capace di portare a galla risultati tangibili abbiamo scelto di provare l'impianto in condizioni limite. La Golf effettuerà i test di frenata a pieno carico, come se ci fossero a bordo quattro passeggeri. Per questo abbiamo installato 7 sacchi di sabbia da 25 kg ciascuno, a cui si deve sommare il peso dei due ingegneri incaricati dei test. Totale, 330 kg di zavorra aggiuntiva, per rendere la vita a dischi, pinze e pastiglie ancora più impossibile.

La prova inizia con due sessioni da dieci frenate di emergenza ciascuna, in ABS, senza soluzione di continuità. All’inizio dei due set si rileva la temperatura dei dischi anteriori, per avere condizioni di partenza uniformi, aspettando che si stabilizzi attorno ai 100°.

Un valore destinato a salire vertiginosamente frenata dopo frenata, in un inferno che non lascia scampo ai due impianti. Alla fine delle sessioni, giusto per dare un’idea, i dischi arriveranno a sfiorare i 600° e le pastiglie sfioreranno il punto di fiamma. Non contenti, per non lasciare tregua, chiudiamo il test con altre cinque frenate a raffica, questa volta partendo da 150 km/h. 

Una volta conclusa la prova con l’impianto frenante di serie che, per la cronaca è firmato dalla TRW e montava sia dischi che pastiglie nuovi, ci spostiamo in officina, dove seguiremo passo-passo il montaggio del sistema Brembo. Conclusa l’installazione torniamo quindi in pista, per ripetere gli stessi identici test, così da poter finalmente mettere a confronto i risultati. Che, come vedete qui sotto, sono andati al di là delle aspettative.

I numeri, che in questo caso pubblichiamo in maniera integrale, sono molto più eloquenti di mille parole e parlano chiaro. L’impianto Brembo ha frenato meglio in tutte le condizioni, regalando spazi d’arresto sempre più contenuti rispetto al TRW. Ma, soprattutto, che è stato capace di resistere meglio alle sollecitazioni estreme della pista. Anche in condizioni ipercritiche, come quelle dei nostri test, con scarsissima possibilità di raffreddamento, l’impianto Upgrade GTS è riuscito a contenere molto di più il calo di rendimento, rispetto ai freni di serie. 

Una costanza sbalorditiva, figlia della maxi esperienza di Brembo maturata nel mondo delle competizioni, che nell’utilizzo in pista fa una differenza enorme a livello di tempi sul giro, ma anche sulla sicurezza e sul feeling. Un esempio? Alla fine dei test il pedale del freno con impianto stock arrivava quasi a fine corse e non garantiva più un “attacco” preciso e di carattere. Diverso invece il comportamento del sistema Brembo che, anche alla fine dei test, continuava a offrire un pedale bello consistente, affilato e, soprattutto, privo di anomali allungamenti della corsa.

I Sessione 

Frenata da 115 km/h (m)     

Impianto Stock    

Brembo Upgrade GTS

1

46,18 m

45,26 m

2

46,99 m

46,20 m

3

47,15 m

46,24 m

4

47,19 m

46,33 m

5

47,41 m

46,35 m

6

47,62 m

46,44 m

7

47,88 m

46,70 m

8

48,01 m

47,28 m

9

48,69 m

47,86 m

10

49,33 m

48,54 m

Media definitiva

47,65 m

46,72 m

 

II sessione

Frenata da 115 km/h (m)    

Impianto Stock    

Brembo Upgrade GTS     

1

46,60 m

45,32 m

2

47,18 m

46,42 m

3

47,59 m

46,66 m

4

47,64 m

46,92 m

5

47,85 m

46,98 m

6

49,15 m

47,01 m

7

49,20 m

47,39 m

8

49,55 m

47,46 m

9

49,83 m

47,48 m

10

49,85 m

47,95 m

Media definitiva

48,25 m

46,96 m



 

III sessione

 

Frenata da 150 km/h (m)    

Impianto Stock    

Brembo Upgrade GTS 

1

84,65 m

78,87 m

2

86,11 m

80,16 m

3

86,60 m

80,49 m

4

86,61 m

83,71 m

5

94,87 m

84,24 m

Media definitiva

87,77 m

81,49 m

Ultime da Prove

Da Moto.it

Pubblicità
Caricamento commenti...