Automoto.it per Jaguar

Jaguar E-Pace, Come va in... Città [video]

-

Nuovo protagonista della rubrica dedicata di Automoto.it è il SUV premium britannico, che mettiamo qui alla prova per utilizzi urbani, scoprendo doti e aspetti interessanti quando il percorso quotidiano ci porta dentro le città del Bel Paese

Protagonista in questa nuova puntata della nostra rubrica che mira alla visione e prova specifica di una vettura nell’utilizzo urbano, è un modello premium dal sapore tutto british, in chiave SUV moderno: Jaguar E-Pace. Siamo nel combattuto segmento dei SUV compatti, entro i 4,5 metri longitudinali e con un listino che in Italia parte attualmente, promozioni a parte, da 36.800 euro spaziando su due motorizzazioni (diesel o benzina) fino a 300 CV di potenza con possibilità di avere la trazione integrale, E-Pace strizza l’occhio a molti potenziali possessori, per vari utilizzi. Partendo dall'ambiente urbano, che è quello più intenso e congestionato ma che accoglie una crescente quantità di SUV sulle proprie strade durante gli ultimi anni, la distinta vettura inglese non si fa solo notare, per il taglio estetico molto personale, ma si fa anche ben apprezzare da chi la utilizzi, per una serie di pregi inerenti il comfort e la sicurezza offerti, in tono lussureggiante.

Guidare in città e capoluoghi tricolori vuole dire viaggiare spesso in mezzo a situazioni critiche, inattese e non sempre simpatiche anche con un veicolo d’indubbia solidità; l'attenzione non è mai troppa al volante, nella giungla urbana, ma proprio i sistemi sicurezza Jaguar sono quanto di meglio offra attualmente il mercato sul segmento, per assistenze attive e passive. Durante la nostra prova tra le vie di Milano, il Queue Assist è stato quello che certamente più si è fatto notare, in positivo: oltre che innovativo non è infatti disponibile su tutte le rivali di E-pace. La velocità si regola secondo le necessità autonomamente, una volta impostata quella desiderata, mantenendo sempre distanza di sicurezza da chi ci preceda, fermandosi e poi ripartendo quando in coda. Bisogna solo fidarsi, senza farsi impressionare dall’energia delle frenate e consentendo la ripresa di velocità dopo le fermate. Oltre a questo supporto di guida, ci sono i controlli della frenata d’emergenza e di angolo cieco, la tutela per i pedoni con anche rialzo del cofano e airbag dedicato (nella malaugurata ipotesi di contatto) più, ovviamente, tutte le altre assistenze più ordinarie.

Il look del premium SUV Jaguar è molto personale da ogni angolazione
Il look del premium SUV Jaguar è molto personale da ogni angolazione

Quando ci si sposti in città con un compact SUV per movimentare oggetti di uso quotidiano, ma anche in particolari momenti come può essere per trasporto di elementi arredo o giardinaggio, ecco un altro punto rilevante che Jaguar E-Pace affronta degnamente, in rapporto al proprio ingombro che è di 4,39 metri in lunghezza: quello di vivibilità e vani carico. La seduta anteriore è molto ben regolabile, oltre che lussuosamente confortevole per ogni altezza e grazie al passo da 268 cm l’ambiente è sufficientemente arioso anche per chi sieda dietro (892mm lo spazio per le gambe). Il vano centrale anteriore è molto profondo e sfruttabile, grazie a forme predisposte per accogliere persino verticalmente uno Smartphone; quello bagagli va da 577 a 1234 litri, con schienali posteriori abbattibili in sola modalità 60/40: sufficiente per riempire a fondo (che è doppio) senza faticare la nostra E-Pace, quando portata presso un punto Ikea per acquistare piante e mobili di estesa lunghezza, come osservabile nel nostro video, ma non ottimale per alcuni usi in cui “venga buono” un abbattimento singolo, come quelli da sport invernale.

Gli interni di Jaguar E-Pace
Gli interni di Jaguar E-Pace

Il capitolo comfort, a velocità da codice urbano piuttosto che da tangenziale, con fondi stradali non perfetti come spesso accade in Italia, è come ci si attende per un veicolo premium come Jaguar: molto buono. Non propriamente il salotto che rappresentano altri modelli storici della gamma britannica, con una certa sensazione di tonicità dalla parte meccanica di E-Pace, costante per chi la gradisca, ma anche filtrata con il giusto compromesso per ammorbidire gli scuotimenti da pavé, portandosi in modalità comfort sul selettore driving-mode. Anche in termini di qualità percepita, le sensazioni sono gratificanti, specie sugli allestimenti superiori come nell’esemplare oggetto della nostra prova, con pelle e cuciture a vista che lasciano un gradevole senso classicheggiante in abitacolo, rispetto quello tecnologico, pur presente, che è invece preponderante su certa concorrenza. A occhio sono davvero poche le superfici plastiche non “pari” al livello attendibile per una Jaguar e la concentrazione di chi non guidi, può dirigersi verso l’Infotainment su Touch 10’’ che lascia comunque posto a una gestione volendo manuale della climatizzazione (al centro della plancia) ma include un sistema navigazione molto facile da usare e preciso. Sistema ben sposato alle molte App offerte (in compenso a CarPlay e Android Auto) internamente a un menù personalizzabile, come quelle di meteo, Spotify e parcheggi fruibili, molto utile quest’ultima dove non si conosca l’ambiente cittadino e le opportunità, o avversità che nasconda sul fronte. Al conducente inoltre, E-Pace offre un eventuale head-up-display su parabrezza. Il potente sistema multimediale, efficientissimo quando usato per la telefonia in viva voce, è connesso in rete 4G, condivisibile attraverso il sempre apprezzato hot spot wifi. Sempre parlando di dispositivi mobili, le prese USB sono presenti in quantità per ognuno dei cinque possibili occupanti di Jaguar E-Pace, che si conferma quindi un ottimo SUV per vivere anche la città grazie ai suoi contenuti, che ne addolciscono i momenti di attesa nel traffico e rendono più agevoli parcheggi, in sicurezza.

Con Park Assist e visione interna a 360° parcheggiare E-Pace non è mai troppo impegnativo
Con Park Assist e visione interna a 360° parcheggiare E-Pace non è mai troppo impegnativo

In movimento nel tessuto urbano non sono le performance assolute che contano, semmai rumorosità e consumi. Nel nostro caso la versione di E-Pace dotata di motore diesel quattro cilindri 180 CV usa un cambio nove rapporti a convertitore di coppia, per una buona fluidità di guida, in trazione anteriore capace di trasferire il 100% della coppia al retrotreno quando serva (e accade anche negli ambiti urbani, se nevica): il quando è molto precisamente definito, con tarature elettroniche ogni dieci millisecondi. Fronte rumorosità, la prova fonometro ha segnato valore 66 dB in tangenziale, che con asfalto ad alto potere drenante, gomme invernali e velocità 90 Km/h, non è certo male. I puristi del motore potrebbero forse non amare la sonorità del quattro cilindri a gasolio, confidando in meglio con i motori a benzina disponibili su Jaguar E-Pace, tra i quali l’interessante 2.0 turbo da 249 cavalli, al limite del superbollo senza eccedere, come la versione da 300 CV. Lato consumi, le nostre tratte cittadine ed extraurbane di breve raggio, hanno visto un valore medio di circa 10 km / litro. Per la gestione dei parcheggi infine, causa la tipica visibilità dei SUV ricercati nell’estetica, non eccelsa, è un must l’aiuto di telecamere (volendo offerte in visione a 360°) e sensori parcheggio, con la graditissima funzione Park Assist che ha ben impressionato per come correttamente abbia scelto il punto in cui inserirsi, autonomamente e senza errori o esitazioni, una volta partita: al conducente solo l’onere di lasciare il pedale del freno.

Scheda tecnica - 2.0D 180 CV AWD aut.

CARROZZERIA
Suv e Fuoristrada
Numero porte    5
Numero posti     5
Bagagliaio          577 / 1.234 dm3
Capacità serbatoio          56 litri
Massa in ordine di marcia             1.843 kg
Massa rimorchiabile max              0 kg
Lunghezza           440 cm
Larghezza           198 cm
Altezza  165 cm
Passo    268 cm
MOTORE
Motore 4 cilindri in linea
Cilindrata            1.999 cc
Alimentazione    Diesel
Potenza max/regime      132 KW (179 CV) 4.000 giri/min
Coppia massima               430 Nm
Trazione              Integrale
Cambio Sequenziale
Marce   9
PRESTAZIONI
Velocità max      205 km/h
Accelerazione 0-100km/h             9,3 secondi
Omologazione antinquin.             Euro 6
Emissioni CO2    147 g/km
CONSUMI
Urbano 7 l/100 km
Extraurbano       5 l/100 km
Misto    6 l/100 km

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Jaguar E-Pace
Maggiori info
Jaguar