prova su strada

Lancia Voyager

Nuovo riferimento di classe
-

Per 27 anni è stato il benchmark di tutte le aziende che hanno voluto confrontarsi nel segmento dei grandi monovolume. Oggi, rinnovato e rimarchiato, è ancora al top sotto molti punti di vista. Costa 39.900 euro

Lancia Voyager

 

Considerato dalla stessa Lancia un vero e proprio punto di riferimento quando si è trattato di tirare le linee di Zeta, prima, e Phedra, poi, il Voyager entra oggi a far parte della gamma del costruttore italiano dopo 27 anni di onorata carriera con la casacca Chrysler. 

Piccoli dettagli lo rendono "italiano"

Rispetto alla versione commercializzata negli USA (ed in altri stati del mondo) con badge americano, le modifiche che gli stilisti hanno apportato per introdurlo nella gamma Lancia sono relativamente poche, ma a dire il vero sufficienti per dare a Voyager un family feeling italiano.

Un esempio su tutti è certamente la nuova calandra, che riprende i tratti e le caratteristiche peculiari di quella proposta sulla nuova Ypsilon a cinque porte permettendo l'adozione del badge Lancia o di quello Chrsyler senza particolari perdite di identità da un lato o dall'altro. Si tratta di un elemento di stile molto pulito e personale, ben intonato ai grandi gruppi ottici e alla barra cromata che segna il paraurti in larghezza.
lancia voyager (3)
Nuovi dettagli rendono "italiano" il look della monovolume nata 27 anni fa per il mercato americano

Tratti meno elaborati distinguono invece la fiancata, che non può essere troppo "lavorata" sotto il profilo stilistico per via dei limiti imposti dalla funzionale presenza delle porte scorrevoli su entrambi i lati, mentre dietro spiccano elementi come i gruppi ottici a sviluppo verticale o la barra cromata all'interno della quale sono annegati la telecamera di parcheggio e il pulsante per l'apertura del portellone; apertura che può essere anche gestita a distanza grazie ai servomeccanismi che garantiscono il movimento di tutte le porte a eccezione di quelle anteriori.

Dedicato alle famiglie "oversize"

Una cura per il dettaglio che si riflette anche internamente, dove il marketing Lancia ha studiato e interpretato le abitudini di una famiglia europea per definire le novità da introdurre sul celebre modello. Il risultato è un salottino spazioso, con un tocco di calore in più dettato da abili contrasti materici e cromatici.
 
Voyager non è un'auto dedicata solamente a chi guida: grazie ad una lunghezza di 5,21 metri, a una larghezza di 1,99 e ad una altezza di 1,75 è un veicolo pensato soprattutto per le persone o per le cose che possono prendere posto dietro, sfruttando lo spazio di sette comodi posti o di un vano bagagli che passa da un minimo di 934 ad un massimo di 4.100 litri... 
 
Un volume da veicolo commerciale, che si ottiene senza complicarsi la vita utilizzando la "magia" del sistema Stow&Go, che con quattro semplici movimenti consente di ripiegare i sedili su sé stessi e farli scorrere sotto al pavimento, creando un vano di carico molto alto, lungo e largo. Il sistema permette di abbattere la fila posteriore di sedili in blocco e separatamente i due sedili che compongono la fila centrale. 
lancia voyager (29)
Il sistema Uconnect è propone funzioni multimediali di ultima generazione: tra questi si fanno notare il navigatore, il lettore MP3 e la perfetta integrazione con gli smartphone attraverso il bluetooth

Con lo Uconnect, Voyager è molto tecnologico

Rispetto al modello commercializzato come Chrysler il nuovo Lancia Voyager mantiene elementi estremamente interessanti come la pedaliera regolabile, introducendo funzionalità rivolte agli amanti della tecnologia: grazie al sofisticato sistema Uconnect, dotato di GPS, è possibile far "dialogare" via bluetooth Voyager con la bellezza di 7 diversi telefoni cellulari, leggendo all'interno di essi la rubrica, gli sms o la presenza di MP3. Naturalmente il sistema permette di telefonare, attivando la chiamata per via vocale. 
 
Nella Super Console, così la definiscono in Lancia, sono comprese due prese di corrente da 12 volt, portabicchieri, numerosi vani portaoggetti e una piacevole illiminazione a LED ispirata al mondo aeronautico. Non mancano i comandi del climatizzatore automatico tri-zona, che consente di avere tre diverse temperature e strategie di distribuzione dell'aria nella parte anteriore, centrale e posteriore.
 
Essendo, come già detto, una vettura dedicata a chi siede dietro, il sistema multimediale di Voyager è dotato di funzione di intrattenimento posteriore con lettore DVD e doppio schermo LCD, che può proiettare due diversi film sulle file di sedili posteriori: il tutto senza disturbare chi guida, visto e considerato che l'audio può essere diffuso anche attraverso delle cuffie wireless.

Più "compatto" grazie a sensori e telecamere

Lancia Voyager è dunque un prodotto pensato per coccolare i propri occupanti ma anche per proteggerli in caso di impatto o aiutare il guidatore nella vita quotidiana: in retromarcia, ad esempio, si attiva il Park Assist System che visualizza sullo schermo l'area di parcheggio proiettando la manovra corretta da svolgere. Ci sono poi i sensori Cross Path Detection, che monitorano un campo visivo più ampio permettendo di fare manovra in sicurezza anche quando la visuale della videocamera è coperta.
lancia voyager (24)
Gli interni della Voyager sono stati rivisti e corretti per adattarsi alle esigenze del pubblico europeo: nuovi i rivestimenti e gli accoppiamenti cromatici
Per muoversi in città, o in autostrada, senza avere timori di colpire inavvertitamente una vettura non visibile negli specchietti (angolo cieco) Voyager propone di serie il Blind Spot Monitor che si attiva all'inserimento dell'indicatore di direzione. Non mancano, nella dotazione di serie, gli airbag anteriori multistadio, gli airbag laterali, i poggiatesta attivi e i window-bag.
 
Tra le feature tecnologiche interessanti si fa notare il sistema Keyless Enter-N-Go - basta avere la chiave in borsa, per intenderci, per aprire, chiudere o avviare il motore di Voyager - ma anche per l'accensione automatica dei fari 
 
Tra le opzioni disponibili, il listino prevede il tetto apribile in vetro che può essere all'occorrenza oscurato per mezzo di tendine: da notare che la chiusura del cristallo, esattamente come le porte scorrevoli, si interrompe invertendo la direzione di movimento qualora venissero riscontrati impedimenti nei movimenti, a tutto vantaggio della sicurezza per persone e bambini.

Meccanica collaudata

In termini di meccanica la nuova Lancia Voyager conferma quanto di buono proposto dal modello già in listino Chrysler: davanti lavora una sospensione McPherson mentre dietro è stato scelto un ponte torcente con barra antirollio con l'obiettivo di far fronte a grandi carichi e assicurare allo stesso tempo una buona guidabilità.
lancia voyager (26)
Sono due le motorizzazioni proposte in Europa, ma almeno in Italia la scelta dei clienti ricadrà per la quasi totalità sul 2.8 CRDI turbodiesel da 163 CV
Nel passaggio dagli USA all'Europa è cambiato, però, l'assetto: ora è più vicino alle esigenze e alle strade europee in termini di precisione e di risposta ai comandi. A richiesta sono disponibili sospensioni con livellamento di carico e controllo dell'altezza che consentono di regolare la distanza da terra in base al peso combinato di passeggeri e bagagli, garantendo ancor più sicurezza se si viaggia spesso a pieno carico.

Due motori Euro5, ma per l'Italia è solo diesel

La gamma motori si compone di due unità: la più potente è il V6 benzina da 3.6 litri in grado di erogare 283 CV. Dotato di 344 Nm di coppia massima a 4.400 giri, il più tecnologico dei motori nel listino europeo consuma 10,8 litri di verde ogni 100 km assicurando performance molto elevate: 209 km/h di velocità massima e 8,5 secondi per passare da 0 a 100 km/h.
 
Un motore che fa della silenziosità il suo credo, storicamente poco gradito in Italia e nel resto d'Europa, dove è il 2.8 CRDI da 163 CV a fare la voce del padrone: non è un caso se Lancia abbia scelto di tenerlo come unica scelta nel nostro Paese. Caratterizzato da una coppia massima di 360 Nm, il quattro cilindri in linea sviluppato con la collaborazione di VM consuma 7,9 litri di gasolio ogni 100 km emettendo 207 g/km di CO2. Le prestazioni parlano di una velocità massima di 193 km/h e di 11,9 secondi per passare da 0 a 100 km/h. Buoni valori soprattutto se si considera che la Voyager pesa 2.300 kg.
 
Entrambi Euro 5, i propulsori di Voyager condividono la presenza del cambio automatico, che per entrambe le motorizzazioni è frazionato a sei rapporti.

Un solo allestimento, due interni, quattro colori

Disponibile nel solo allestimento Gold, la gamma Voyager è ordinabile in abbinamento a quattro colori di carrozzeria (Brillant Black, Carbon Grey, Silver e Stone White) e due interni: Black/LT Graystone e Dark Frost Beige/Mid Beige. Di serie sono proposti i cerchi da 17" diamantati, le barre portatutto nere, i rivestimenti in pelle oltre che i sedili anteriori regolabili elettricamente (anche la pedaliera) e riscaldabili.

Com'è dal vivo

lancia voyager (42)
Gli schermi da 9" alloggiati sul tetto (a scomparsa) trasformano l'abitacolo del Voyager in un vero e proprio cinema. L'audio può essere separato da quello del sistema principale utilizzando le apposite cuffie wireless
Dal vivo, la nuova Voyager non è poi così diversa da come eravamo abituati a vederla quando vestiva gli abiti Chrysler. Gli interventi degli stilisti Lancia, infatti, non interessano in alcun modo i lamierati ma solamente le componenti secondarie: la nuova calandra e le modanature cromate conferiscono alla MPV italo-americana un aspetto più allineato allo status di monovolume premium per la quale è stata ripensata la presenza in Europa.

Dentro lo spazio non manca

Più che fuori, però, la monovolume Lancia stupisce dentro: l'impostazione americana è chiara e lampante nella configurazione 2+2+3 dei sette posti, ma anche nell'impostazione di guida, che è tutt'altro che automobilistica. Al volante della Voyager, a differenza di altre competitor, si ha la netta percezione di essere alla guida di una monovolume, con una seduta piuttosto alta, la pedaliera (regolabile) vicina al sedile e un volante lontano dall'essere verticale.
 
Una vettura che guarda di buon occhio al confort di bordo e non certamente alla sportività, che trova esaltazione nell'eccezionale sistema "a scomparsa" Stow&Go con cui i sedili si ripiegano e spariscono sotto al pavimento della vettura stessa. Non servono tre amici, insomma, per convertire la propria monovolume in "furgone" così come non serve spazio in garage per alloggiare i sedili di troppo: basta agire su tre cordine per ripiegare le sedute, in pochi istanti e senza alcuna fatica. 

Due schermi da 9": come al cinema

Messo a punto con la collaborazione della NASA e disponibile già dalla precedente generazione (quella più arrotondata) , lo Stow&Go rappresenta un plus importante rispetto alle monovolume della concorrenza, alla stregua delle piccole attenzioni che vengono riposte in alcune tecnologie per migliorare la vita a bordo: parliamo del sistema multimediale con doppio schermo da 9", veramente un cinema, o delle porte scorrevoli su entrambe i lati, che come il portellone posteriore sono elettroattuate.

 

Lancia Voyager, come la versione a marchio Chrysler commercializzata sino ad oggi, non stupisce per qualità dinamiche ma per la facilità con cui i sedili delle file posteriori spariscono sotto al pavimento senza alcuno sforzo. Si tratta indubbiamente di un plus importante per chi è alla ricerca di versatilità

Aprire e chiudere la vettura, in particolar modo il pesante e alto portellone posteriore, non può davvero essere più semplice di così, tanto da rendere molto semplice l'uso di Voyager alle signore che lo utilizzeranno anche per andare a fare la spesa oltre che per accompagnare i bimbi a scuola.
 
Piccole grandi attenzioni per il guidatore le offre anche la plancia, che propone ben due prese 12v, ma anche il sistema multimediale, che non è integrato a una plancia dal design hi-tech pur proponendo funzionalità di ultima generazione.

Il 2.8 CRDI spinge forte ma è rumoroso

Dello stesso avviso è anche il reparto meccanico: il motore 2.8 CRDI da 163 CV, che sarà richiesto da più della quasi totalità dei clienti, è perfettamente intonato alle caratteristiche della vettura in termini di prestazione, mentre per quanto concerne il sound il rumore del motore è un po' troppo presente da fermo e in accelerazione. Le cose vanno meglio in velocità, anche in autostrada, dove con il cruise control attivato, la Voyager della nostra prova ha dimostrato di avere tutta la potenza che serve senza essere troppo assetata: si viaggia attorno agli 11 km/litro a 130 km/h.
 
Rispetto alla versione Chrysler migliora anche la guidabilità: la vettura non è stata concepita per pennellare curve nel misto e fare staccate al limite in pista, ma l'equilibrio dinamico risulta del tutto allineato alla mission della vettura, che è quello di portare da un punto A ad un punto B la famiglia nel massimo della sicurezza e del confort.

Costa il giusto

La nuova Lancia Voyager entra nel listino del costruttore italiano a un prezzo di 39.900 euro. Gli accessori non di serie sono il tetto apribile, la vernice metallizzata, il Pack Light Plus con lampade allo xeno, le sospensioni autolivellanti e il Pack Confort, quest'ultimo comprensivo del sistema Keyless Enter-N-Go. Opzionale è anche il Media Center con navigatore e il sistema Blind Spot per il rilevamento di veicoli non visibili nell'angolo cieco dello specchietto.

  • lf636, Binasco (MI)

    voyager

    Non bastava vender il voyager nei concessionari labcia invece di rovinarne gli interni con questo obbrobbioso stile vintage?
    Se mi piacesse il voyager lo comprerei chrysler!
Inserisci il tuo commento
Altri su Lancia Voyager
  • Lancia Voyager 2.8 L diesel 177 CV Prova su strada 4 dic 2013

    Lancia Voyager 2.8 L diesel 177 CV

    di Matteo Valenti
    Prove | La Lancia Voyager è una monovolume a 7 posti (veri) all'americana. Dimensioni extra-large, spazio in abbondanza e tanto, tantissimo comfort. Peccato per il motore diesel un po' troppo rumoroso
  • Antonella Bruno, Lancia: «Le nostre S sono stile, sorpresa e capacità di sedurre» intervista 17 set 2013

    Antonella Bruno, Lancia: «Le nostre S sono stile, sorpresa e capacità di sedurre»

    Saloni | Voyager S e Ypsilion S Momodesign sono le protagoniste dello stand del brand italiano al Salone di Francoforte 2013. Di loro e di Lancia ne abbiamo parlato con il vertice dei brand Lancia/Chrysler nei mercati EMEA
  • Lancia Voyager S #iaa 2013 2 set 2013

    Lancia Voyager S

    Saloni | In arrivo una versione S pensata per rendere più esclusivo il look e più raffinato l'interno di uno dei monovolume più celebri al mondo. 178 i CV del 2.8 turbodiesel
Modelli top Lancia
Maggiori info
Lancia
  • Lancia Automobiles S.p.A. Corso Giovani Agnelli, 200
    Torino (TO) - Italia
    800 526 242 00   https://www.lancia.it/