prove

Lexus RC 2019, look rivisto per la seconda parte di carriera

-

Più graffiante e vicina alla LC come filosofia, ma rimane intatto il suo cuore gentile che la rende ottima anche come auto per i lunghi spostamenti

Lexus RC 2019, look rivisto per la seconda parte di carriera

Dopo un po’ di chilometri sulla Lexus ES abbiamo avuto modo di salire anche sulla coupé RC. Lei è fresca di restyling, senza particolari novità tecniche sotto il cofano e cerca di confermarsi come modello di riferimento all’interno del marchio per stile e sportività, appena sotto la sorellona LC. È lunga 4,70, larga 1,84 e altra 1,40 m, con un passo di 2,73 m e un peso che si aggira sull’ordine dei 1700 kg. Non è difficile intuire come le performance, visto anche uno 0-100 in 8,6 secondi, non siano il suo forte, ma anche in questo caso Lexus ha voluto concentrarsi sulla parte relativa alla vivibilità dell’ambiente interno e al comfort. 

Non è difficile intuire come le performance, visto anche uno 0-100 in 8,6 secondi, non siano il suo forte
Non è difficile intuire come le performance, visto anche uno 0-100 in 8,6 secondi, non siano il suo forte

Dal vivo: com’è fuori

La linea è stata rinfrescata grazie al lavoro sui fari che davanti vedono gruppi ottici rinnovati e uniti in un unico elemento full LED e con funzione auto high beam. L’esterno comunica dinamismo e anche la calandra rinnovata rimanda molto alla LC, che con le sue linee futuristiche richiama la LFA e sembra essere a tutti gli effetti un concept con il permesso di circolare su strada. Lexus, per la RC, propone colorazioni molto originali e allestimenti che fanno di tutto per offrirvi la migliore esperienza di guida. Una prelibatezza sono le sospensioni a doppio braccio all’anteriore e il multilink posteriore che regalano all’auto buone capacità dinamiche e un comfort di marcia molto alto. Altra caratteristica sono i freni autoventilati anteriori e posteriori che alloggiano all’interno di cerchi da 19” e che davanti vengono morsi da una pinza monoblocco a 4 pompanti. 

Una prelibatezza sono le sospensioni a doppio braccio all’anteriore
Una prelibatezza sono le sospensioni a doppio braccio all’anteriore

Dal vivo: com’è dentro

Molto curato l’interno a livello di materiali e assemblaggi, che garantiscono un ottimo feedback tattile in ogni punto. A seconda dell’allestimento sono presenti materiali più orientati alla sportività, come l’alluminio spazzolato della versione F-Sport. Anche qui è stata riservata una cura quasi maniacale alla realizzazione dei sedili, mediante la tecnica della schiumatura integrata, che permette la modellatura di ampie superfici concave, assicurando che non ci siano spazzi tra la tappezzeria e l’imbottitura del sedile. Il sistema di infotainment pecca rispetto alle rivali europee per quanto riguarda contenuti e grafica, ma ha tutte le funzioni necessarie per garantire un’esperienza di uso semplice, intuitiva e precisa. Se volete, poi, ci sono anche i sedili posteriori, che offrono spazio a passeggeri non troppo alti e che forse sono più pensati per dei bambini quando si parla di lunghi spostamenti

È stata riservata una cura quasi maniacale alla realizzazione dei sedili
È stata riservata una cura quasi maniacale alla realizzazione dei sedili

Dal vivo: come si guida

Anche per lei ci sono diverse modalità, che si attivano grazie ai pulsanti presenti sul tunnel centrale e per quanto sia facile farsi allettare dalla modalità più sportiva, c’è da dire che questa RC ha ottime doti da grand tourer. L’insonorizzazione, infatti, è molto elevata e anche durante le percorrenze autostradali non ci sono troppi fruscii che disturbano la marcia. Comodo il sedile, che assieme al volante può essere regolato in più posizioni elettricamente. Sotto il cofano invece troviamo lo stesso power train della ES, ma con una potenza di 224 cv invece che 218.  Si tratta appunto del medesimo 2.5 L aspirato a ciclo Atkinson che trasmette la potenza alle ruote tramite un efficiente eCVT. Come accennato, le performance pure non sono il suo punto di forza, la sportività deriva maggiormente da un assetto che rimane sempre tranquillo, ma pronto a rispondere se di colpo cominciate a fargli delle domande. Se si esagera c’è anche il posteriore che tende ad allargare, ma in quel caso dovrete disattivare i controlli e sarete già oltre il limite del buon senso su qualsiasi strada. Nel caso siate orientati verso qualcosa di più performante c’è la versione RC-F, fresca di presentazione stampa al salone di Detroit. Eravamo anche curiosi di testare i consumi, ma i pochi km a disposizione non ce lo hanno permesso e per questo ci rimettiamo, almeno per il momento, al dato dichiarato da Lexus, un pregevole 5 L per 100 Km. 

le performance pure non sono il suo punto di forza
le performance pure non sono il suo punto di forza

In conclusione:

I prezzi per questa rinnovata (ma solo nel look) RC, partono da 50.000 euro e arrivano ai 54.400 della versione top di gamma. A intrigarci è la sua aria da sportiva con un carattere più oriento verso quello di una sedan di lusso e il fatto che sia comunque pronta a accontentare le vostre esigenze quando volete mettere un po’ più pepe nel viaggio da casa a lavoro.  

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Lexus RC
Maggiori info
Lexus
  • Toyota Motor Italia S.p.A. Via Kiiciro Toyoda, 2
    Roma (RM) - Italia
    800 100 131   https://www.lexus.it/