Suzuki S-Cross 2022 | Leggera, ibrida e (volendo) anche 4x4 Allgrip

Emiliano Perucca Orfei
Abbiamo guidato la nuova Suzuki S-Cross 2022. In listino a partire da 28.890 euro la nuova suv di segmento C giapponese conferma il motore ibrido da 129 CV e la trazione integrale ma diventa più bella grazie ad un italiano...
17 dicembre 2021

In Suzuki amano chiamarla S-Cross di seconda generazione ma in realtà in questo nuovo MY 2022 c’è tutta l’esperienza delle due versioni precedenti rideclinata in uno stile completamente nuovo, studiato in Italia nel centro stile di Robassomero. Un lavoro sul look importante, che ha cambiato notevolmente l’aspetto della SUV di segmento C giapponese pur ruotando attorno alla stessa scocca ed allo stesso powertrain ibrido che hanno già conquistato molti clienti in Italia.

In realtà sarebbe riduttivo parlare solamente di estetica, perché se è vero che il frontale è decisamente più bello e moderno e la coda è stata ridisegnata nello stile dei gruppi ottici per seguire le mode che vogliono gli elementi luminosi idealmente uniti tra loro (in questo caso attraverso un elemento in piano-black all’interno del quale corre una elegante cromatura) è anche vero che la nuova Suzuki S-Cross 2022 vanta una dotazione di ADAS più ricca (livello 2 pieno) ed un nuovo sistema multimediale con display da 9” che vanta anche Android auto ed Apple CarPlay in modalità (anche) wireless.

La nuova S-Cross 2022 è stata disegnata in Italia
La nuova S-Cross 2022 è stata disegnata in Italia

Una serie di piccole grandi innovazioni che rendono l’abitacolo della vettura più al passo con i tempi alla stregua dei valori di sicurezza attiva che viaggiano ora di pari passo con elementi che possono essere considerati anche di confort come il Cruise control adattivo, il mantenimento della carreggiata in autostrada (compie autonomamente le curve ad ampio raggio) ed il controllo dell’angolo cieco negli specchietti. Ma non mancano anche elementi fondamentali in città come l’antitamponamento, l’anti-investimento di pedoni e ciclisti e le camere di parcheggio con visione bird-view 360.

Insomma una dotazione da ammiraglia in una vettura che non tradisce, come dicevamo all’inizio, il suo spirito “suzukiano”: S-Cross, infatti, è leggerissima visto che pesa solamente 1.280 kg (pilota compreso) ed offre la possibilità di ospitare comodamente, grazie ai 260 cm di passo, fino a 5 persone in 430 cm di lunghezza. Valori molto interessanti considerando che anche a livello di bagagliaio si parte da 430 litri con frazionamento dei sedili 60/40. Un piccolo neo, quest’ultimo, perché il 40/20/40 in auto da famiglia sarebbe sempre preferibile, soprattutto quando si ha la possibilità di pensare alla montagna senza alcun tipo di limite come nel caso della S-Cross 2022.

Il nuovo display da 9 con Apple Carplay wireless ed Android Auto
Il nuovo display da 9" con Apple Carplay wireless ed Android Auto

Sì perché pur non essendo una Jimny, fuoristrada specialistico della gamma Suzuki, in questa S-Cross c’è tutta l’esperienza della casa giapponese nella realizzazione di sistemi di trazione integrale ed in alternativa alla variante a trazione anteriore è possibile scegliere la AWD 4x4 che permette di avere il massimo della trazione in qualsiasi ambito, non solo grazie alle impostazioni elettroniche Snow, Sport o Auto del sistema Allgrip ma anche grazie all’efficacia dei cambi manuali o automatici a sei rapporti che possono essere abbinati al motore 1.4 turbo da 129 CV.

Un quattro cilindri molto particolare quello messo a punto da Suzuki perché il K12d da 1.373 cc. è stato pensato sin dall’origine per lavorare con il sistema ibrido a 48v che supporta con 50 Nm di coppia massima i momenti “bui” nell’erogazione del motore termico: il risultato complessivo è un valore di 235 Nm di coppia massima a 2.000 giri ma quello che sorprende è appunto la capacità del sistema di supportare i fisiologici ritardi della turbina (turbo lag) offrendo una risposta immediata al gas. Un motore a cui piace vincere facile, diciamocelo, perché spingere meno di 1.300 kg di macchina è un compito più semplice rispetto a quello che si ritrovano a vivere i motori di alcune concorrenti ma va anche detto che è certamente un pregio di Suzuki la capacità di concepire auto, moto e motori marini con l’obiettivo primario di essere prima di tutto efficienti. E l’efficienza passa inevitabilmente attraverso la massa che si deve muovere. Il risultato nei test di consumo dimostra questo visto che nel ciclo WLTP la variante a trazione anteriore dichiara 5,3 l/100 km di consumo. (6.5 in variante Allgrip automatica in allestimento Starview)

430 litri di bagagliaio. Frazionamento 60/40
430 litri di bagagliaio. Frazionamento 60/40

Su strada la nuova S-Cross conferma quanto di buono visto nella precedente “generazione” con uno sterzo preciso, una trazione integrale veramente efficace ed un motore rotondo ed armonico grazie alla sua tecnologia ibrida. Una tecnologia che non permette in alcun modo di muovere la vettura a motore spento ma consente però di spegnere il motore durante il movimento (sailing) andando a supportarne l’erogazione a tutto vantaggio dei consumi. Un sistema furbo ed intelligente, che pesa poco ed ha il vantaggio di riuscire ad ottenere una omologazione ibrida reale, che permette di ottenere il passaggio in alcune zone ztl e gli sconti nei parcheggi su strisce blu nei comuni più virtuosi in ambito elettrificazione.

Ci sono però anche dei difetti: i materiali con cui è realizzato l’abitacolo non possono certamente essere considerati premium, anche se sono oggettivamente robusti e duraturi, e nemmeno in tema di insonorizzazione la S-Cross è una campionessa: nelle fasi di accelerazione più intense il K12d penetra in modo molto forte nell’abitacolo con la sua voce e questo può dare fastidio soprattutto se si viaggia spesso in salita a pieno carico. Va anche detto, però, che la disponibilità di coppia del motore permette di viaggiare sempre a regimi bassi e quindi questo “problema” diventa relativo con uno stile di guida da buon padre di famiglia. Anche perché, diciamocelo, chi compra una S-Cross non lo farà certo per fare le corse ma per portare a spasso in tutta sicurezza e con bassi costi di gestione la famiglia.

Il listino della S-Cross prevede due allestimenti: TOP+ e Strarview dove tutto è di serie. La Starview vanta in più il tetto in vetro e il cambio automatico compreso nell’offerta ma anche l’allestimento “base” non prevede alcun tipo di optional se non la tipologia di trazione, il cambio automatico e la scelta del colore oltre a quelli compresi nel prezzo. Listino facile, corto di optional, che parte da 28.890 euro ma che è in promozione sino al 31/01/2022 con 3.000 euro di vantaggi firmati Suzuki.

Ultime da Prove

Suzuki S-Cross
Tutto su

Suzuki S-Cross

Suzuki

Suzuki
C.so Fratelli Kennedy, 12
Robassomero (TO) - Italia
800 452 625
https://auto.suzuki.it/index.aspx

  • Prezzo da 24.990
    a 33.690 €
  • Numero posti 5
  • Lunghezza 430 cm
  • Larghezza 178 cm
  • Altezza 158 cm
  • Bagagliaio da 430
    a 875 dm3
  • Peso da 1.255
    a 1.360 Kg
  • Segmento Suv e Fuoristrada
Suzuki

Suzuki
C.so Fratelli Kennedy, 12
Robassomero (TO) - Italia
800 452 625
https://auto.suzuki.it/index.aspx