prime imressioni

Suzuki Vitara S [Video]

Turbo alla giapponese
-

La nuova Suzuki Vitara S alza il tiro con un allestimento più sfizioso e completissimo. La vera sorpresa è il nuovo motore Boosterjet, che diventa finalmente una valida alternativa al diesel Fiat. Peccato solo per lo sterzo e le plastiche

Suzuki Vitara S [Video]

La nuova Suzuki Vitara è arrivata come un ciclone soltanto sette mesi fa, rivoluzionando la storia di un modello leggendario nel mondo del fuoristrada. E ha subito messo in chiaro le cose, diventando in un batter d’occhio la best seller della Casa giapponese in Italia, con 6.000 unità vendute nei primi mesi di commercializzazione. Oggi quindi è già arrivato il momento per alzare il tiro e presentare una nuova versione. Si tratta della Vitara S, che rappresenta il top di gamma, con un allestimento full optional “tutto compreso”, dove non mancano nemmeno alcune sfiziosità. Ma la S porta con sé una novità ancora più grande. Stiamo parlando del nuovo motore 1.4 turbo benzina Boosterjet, che (finalmente) si affianca al classico 1.6 aspirato.

Dal vivo: com’è fuori

Ma andiamo con ordine e iniziamo a vedere come è fatta fuori questa versione “S”. Del resto basta uno sguardo per riconoscerla, grazie alla particolare tinta bi-color, disponibile in tre abbinamenti (bianco artico, rosso Marrakech e grigio Londra) con tetto nero a contrasto. E poi ci sono alcuni dettagli dedicati, che strizzano l’occhio al mondo della sportività, come la particolare calandra anteriore con look “a nido d’ape”, le modanature black intorno alle luci diurne a led e il piccolo spoiler posteriore in tinta con il tetto. Completano il look i cerchi in lega da 17 pollici con design dedicato di colore nero, le cover degli specchietti con finitura satinata e l’estrattore posteriore. Belli i fari, con anabbaglianti a Led, circondati da una modanatura rossa davvero orginale.

Dal vivo: com’è dentro

La personalizzazione della S continua dentro, con piccoli dettagli che riprendono l’impostazione bi-color esterna. Partiamo dalle cuciture rosse a contrasto, che troviamo sui sedili in misto pelle, sulla cuffia del cambio e sul volante, per passare poi alle cornici delle bocchette di ventilazione e della strumentazione, sempre proposte in rosso. Non mancano poi alcune chicche come la pedaliera in alluminio e la possibilità di scegliere tre grafiche differenti per il simpatico orologio analogico centrale. L’abitabilità è molto buona, sia davanti che dietro, dove lo spazio non manca affatto. Peccato solo che non ci sia la possibilità di avere, nemmeno come optional, le bocchette di ventilazione dedicate ai passeggeri posteriori. Il bagagliaio non è di certo grandissimo (375 litri), ma è comunque uno dei più capienti della categoria (la media si aggira intorno ad un valore di 350 litri). Inoltre ha una soglia di carico piuttosto alta, comoda per caricare i carichi meno pesanti, quelli di tutti i giorni, ed è ben sagomato, quindi ben sfruttabile. Offre anche due pratici vani laterali e una presa da 12 Volt.

 

L'abitacolo è piuttosto razionale, ma non manca niente. I materiali plastici però badano al sodo

suzuki vitara s 23

C'è anche Apple Car Play, ma i materiali...

Da segnalare anche la presenza di un sistema multimediale di serie con display touch da 7 pollici. E’ piuttosto completo, anche se alcuni comandi, come quello del volume, non ci sono sembrati così pratici e immediati. Abbiamo apprezzato moltissimo però la presenza di Apple Car Play (o di tecnologia Mirror Link), veramente comodissima per tutti coloro che utilizzano smartphone iOs oppure Android. In generale l’abitacolo è ben strutturato. Tutti i comandi sono lì dove te li aspetti e risultano semplicissimi da utilizzare. Come spesso accade con alcune vetture giapponesi però non convincono del tutto i materiali. Suzuki continua a badare al sodo, proponendo plastiche pensate più per durare nel tempo che per apparire. Un approccio apprezzabile, anche se in alcuni casi, come sui pannelli porta, i materiali risultano fin troppo duri e poco piacevoli al tatto.

Belli i fari, con anabbaglianti a Led, circondati da una modanatura rossa davvero orginale

La Vitara 2.0

Dopo aver abbandonato definitivamente la configurazione a longheroni - la precedente Vitara aveva ancora un’architettura mista, con impostazione da fuoristrada e sospensioni automobilistiche - la nuova Vitara si è spinta oltre offrendo addirittura versioni a trazione anteriore (sulla gamma Vitara il 4x4 oggi è un optional). La piattaforma infatti è completamente nuova e sostanzialmente è la stessa della parente stretta S-Cross, tanto che entrambe queste vetture vengono prodotte nello stesso stabilimento in Ungheria. Se da un lato i puristi storceranno il naso, dall’altro bisogna riconoscere che i giapponesi non hanno fatto altro che interpretare la moda del momento, con un mercato che chiede sempre più crossover da usare in città. In ogni caso la versione S, trattandosi di un allestimento top di gamma, prevede di serie la trazione integrale AllGrip.

suzuki vitara s 14
La S è la Vitara più sportiva e completa della gamma

 

Si tratta di una sistema “intelligente”, simile all’Haldex della VW, almeno come logiche di funzionamento, che permette di selezionare diverse modalità di guida. In Auto la Vitara si comporta sostanzialmente come una trazione anteriore, inviando parte della motricità al posteriore soltanto quando serve, per esempio su superfici scivolose. Passando a Lock invece il sistema passa ad un rapporto 50:50 tra anteriore e posteriore, sfruttando l’ESP e quindi i freni delle singole ruote per bloccare le ruote che perdono presa, simulando l’azione dei differenziali. Non manca una funzione Snow, ottimizzata per viaggiare su neve, e Sport, che sfrutta la trazione integrale per migliorare la reattività della vettura in percorsi tortuosi.

Boosterjet: ora c'è il nuovo turbo 

Ma la vera novità della Vitara S, come abbiamo detto all’inizio, sta nell’introduzione del nuovo turbo benzina 1.4 Boosterjet. Si tratta di un quattro cilindri di ultima generazione ad iniezione diretta, sviluppato da Suzuki, capace di erogare 140 CV e soprattutto 220 Nm di coppia già a 1.500 giri/min. Magie della turbina a basse inerzia, che ha permesso di migliorare notevolmente la risposta rispetto al classico aspirato 1.6, che comunque, per ora, rimane a listino nella gamma Vitara. Oltre al classico manuale a sei marce, il Boosterjet può essere abbinato anche ad un nuovo automatico, sempre a sei rapporti, con convertitore di coppia, sviluppato “in house” da Suzuki. Piuttosto completa, considerata la categoria, anche la lista dei dispositivi di assistenza alla guida. Il cruise control attivo è di serie, così come la frenata automatica di emergenza, che agisce anche ad alte velocità (fino a circa 180 km/h).

 

Una particolatià della Vitara S rimane la tinta bi-color

suzuki vitara s 17

Prezzi: è già tutto compreso

La nuova Vitara S offre un allestimento “all inclusive”. Quindi tutto quello di cui abbiamo parlato è di serie e gli unici aspetti personalizzabili sono il colore e la scelta del cambio (manuale o automatico). Il prezzo è di 27.600 euro (29.100 con cambio automatico), una cifra senza dubbio non trascurabile ma che prevede già molto di serie. Le competitor sono senza dubbio le italianissime Fiat 500X e Jeep Renegade, ma anche Opel Mokka e Mazda CX-3 e soprattutto Nissan Qashqai e Renault Kadjar.

Lo diciamo subito. La più bella sorpresa della Vitara S è il nuovo motore turbo benzina

Le nostre impressioni di guida

Lo diciamo subito. La più bella sorpresa della Vitara S è il nuovo motore turbo benzina. Questo Boosterjet è davvero piacevole da guidare, abbastanza pieno già in basso ma anche piuttosto pronto ai comandi del gas grazie alla piccola turbina a bassa inerzia. In fase d’acquisto non avremmo dubbi: il nuovo turbo vince 10 a 0 sul classico aspirato. E’ un motore molto rotondo, senza particolari picchi di erogazione. Perfetto per muoversi in città, dove si continuano ad effettuare ripartenze. E’ qui che il Boosterjet fa sentire la differenza rispetto al 1.6 aspirato, dimostrandosi molto frizzante. E poi, quando si deve effettuare un sorpasso, diventa addirittura quasi divertente, regalando alla Vitara uno sprint sconosciuto fino ad oggi.

suzuki vitara s 22
Il bagagliaio è piuttosto capiente e ben strutturato

 

Sia chiaro, la Vitara S non è una sportiva, anche perché la posizione di guida e l’assetto rimangono assolutamente turistici. Ma ora è diventata frizzante, tanto che questo turbo benzina, soprattutto per chi fa pochi chilometri, diventa una validissima alternativa al diesel 1.6 (di origine Fiat). Quello che non ci ha convinto invece rimane lo sterzo, che è sempre morbidissimo, quindi ottimo per le andature cittadine, ma fin troppo acquoso alle alte velocità. Un peccato, perché uno sterzo più consistente si sarebbe sposato alla perfezione con l’indole del motore turbo. Uno sterzo che peraltro rimane leggero anche selezionando la modalità Sport, che purtroppo modifica solo la ripartizione della trazione integrale, ma non irrigidisce, come su altri modelli, la taratura dello sterzo.

Consumi: ci siamo

Il nuovo mototre 1.4 sovralimentato convince anche dal punto di vista dei consumi. Complice la leggerezza - la Vitara S rimane intorno ai 1.280 - 1.300 kg - questo quattro cilindri nel corso del nostro test si è tenuto intorno ai 6,8 - 7,0 l/100 km. Un valore ottenuto nel misto, senza risparmiarsi troppo con il pedale del gas visto che la brillantezza del motore invoglia ogni tanto ad alzare il ritmo. Con uno stile di guida più accorto, a velocità costante, siamo riusciti addirittura a rimanere intorno ai 5,8 - 6,0 l/100. Promosso.

Il nuovo motore Boosterjet, diventa finalmente una valida alternativa al diesel Fiat

Conclusioni

La nuova Suzuki Vitara S alza il tiro con un allestimento più sfizioso e completissimo. La sorpresa più bella è stato il nuovo motore Boosterjet, che diventa finalmente una valida alternativa al diesel Fiat. Peccato soltanto per le plastiche, che sebbene siano molto solide rimangono fin troppo dure, e per lo sterzo, che avremmo preferito un po’ più consistente.

Pregi

- Allestimento “all inclusive” tutto compreso

- Motore Boosterjet: è piacevolissimo da guidare e consuma poco
- Abitabilità/bagagliaio

Difetti

- Materiali: le plastiche interne rimangono fin troppo dure

- Sterzo: avremmo preferito maggior consistenza, soprattutto alla luce della brillantezza del motore
- Assenza bocchette di ventilazione posteriori

 

suzuki vitara s 18

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Suzuki Vitara
Modelli top Suzuki
Maggiori info
Suzuki
  • SUZUKI ITALIA S.p.A. C.so Fratelli Kennedy, 12
    10070 Robassomero (TO) - Italia
    800 452 625   http://auto.suzuki.it