prove

Volkswagen Up! GTI, 115 Cv in omaggio alla Golf GTI MkI [Video]

-

Non prendetela sul serio come le sorelle più grandi, ma occhio a sottovalutarla perché la Up! più pepata sa il fatto suo anche tra le curve

È finalmente arrivata per tutti gli amanti del genere la nuova Up! GTI, la versione più piccante della citycar di Wolfsburg presentata in anterprima al Wortersee dello scorso anno, dove ve l’avevamo fatta vedere in diretta, quando Petter Solberg la portò sul palco. Si trattava ancora di un prototipo ma oggi sappiamo che sono 115 CV e 200 Nm di coppia spremuti dal 3 cilindri turbo nascosto sotto il cofano.

Non va considerata come una vera e propria sportiva al pari delle sorelle più grandi Polo e Golf, ma vuole più essere più un omaggio alla prima serie della Golf GTI, avvicinandola nella potenza e nelle dimensioni (che rispecchiano quelle della normale Up, 360 L/164W/150H cm) , con un peso che si ferma 1070 kg, oltre ovviamente a essere un’alternativa nella vasta gamma che comprende anche motorizzazioni a metano.

Dal vivo: com’è fuori

Il corso stilistico si rifà all’ultimo restyling della vettura con i fari LED e il nuovo disegno delle luci posteriori. La GTI però ha subito vari ritocchi estetici, a partire dai paraurti ridisegnati per migliorare il raffreddamento degli organi meccanici e conferire un'impressione di maggiore sportività, che si ritrova nelle pinze dei freni verniciate di rosso, nelle ruote specifiche da 17 pollici e nel caratteristico profilo rosso sulla mascherina, che richiama la prima Volkswagen GTI. Non manca anche un piccolo spoiler che dona ancor più carattere alla piccola peste.

Dal vivo: com’è dentro

I valori di carico rimangono immutati sulla GTI, con 251 L di base che arrivano fino a 951. All’interno dell’abitacolo si avvale inoltre di un sistema elettronico per migliorare il timbro dello scarico e adotta nuovi rivestimenti, a partire dai caratteristici sedili anteriori con trama ad effetto tartan, oltre al volante in pelle tagliato nella parte bassa e ad una serie di cuciture rosse. In generale l’ambiente è buono per 2 persone, visto che si può retrocedere con il sedile, se invece siete in 4 dovrete sacrificarvi, sopratutto se i passeggeri sono generosamente alti. 

Dal vivo: come si guida

Il peso contenuto è l’asso nella manica di questa GTI. Grazie infatti all’impianto frenante anteriore maggiorato e al cambio manuale che vi permette di usare il freno motore quando lo volete è facile portare la staccata in profondità e entrare in curva appasi ai freni. Peccato per la pedaliera non 'evoluta' che non permette il punta-tacco nelle staccate. Nonostante il passo corto, che potenzialmente avrebbe potuto renderla nervosa, l'auto è ben connessa con l'asfalto e trasmette una sensazione di stabilità anche in condizioni non ideali (come il fondo bagnato della prova). Il motore è brillante e gira molto bene anche vicino la soglia del limitatore, dando il meglio, nel caso di una strada stretta, in seconda marcia, dove la bassa inerzia fa si che ci sia sempre una risposta pronta e progressiva. Volante e cambio regalano poi una connessione assai profonda con la vettura, con il primo che viene rivisto nella demoltiplicazione ed è ora più pesante e adeguato per ritmi più veloci, mentre in città rimane comunque ottimo per le varie manovre. Il cambio anche ha innesti precisi e una corsa non esagerata, con 6 marce che rendono l'auto adatta a una svariate serie di situazioni. 

C'è inoltre da dire che per la casa di Wolfsburg si tratta della prima auto omologata con ciclo WLTP e test su strada RDE, che consento di raggiungere gli standard come Euro 6 c. Con lei debutta poi il primo filtro antiparticolato per motori benzina. 

In conclusione:

Una rivale a cui devono stare attentissime la Twingo GT e la Smart Brabus, visto il prezzo di partenza di 17.400 Euro e il fatto che porti in dote un dispositivo di sicurezza come la frenata automatica di emergenza di serie. In definitiva si può parlare di citycar frizzante con tutti i numeri per affrontare la giungla urbana, senza aver paura di qualche gita fuori porta.

 

  • driassa, Savona (SV)

    ...peccato che sia(secondo me) bella come una lavatrice,fa peggio solo la Suzuki Ignis.

    Sicuramente andrà benissimo.
  • Diabovx, Livorno (LI)

    Comunque 1070 kg non sono pochi per una city car. Anche visivamente, il paragone con la prima golf gti non sembra così assurdo. Le hot hatchback di oggi sono vere e proprie sportive (in termini di cavallerie) , una macchina del genere non la vedo troppo fuori luogo fra i tornanti.
    Basti pensare alla prima panda hp, che mezza stampa europea ha descritto come macchina estremamente divertente per iniziare a divertirsi con 4 ruote..
Inserisci il tuo commento
Altri su Volkswagen up!
Maggiori info
Volkswagen
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 865 579   http://it.volkswagen.com