mostra aiuto
Accedi o registrati
#AMboxing

Peugeot 3008 | Test drive #AMboxing

-

Un SUV bellissimo da vedere e da guidare, oltre che da guardare. E' il nuovo Peugeot 3008, che scopriamo con i @galebordons...

Ci sono modelli che richiedono una semplice occhiata per l'innamoramento istantaneo. E' il caso della nuova Peugeot 3008, un amore scoppiato già nel corso dell'ultimo Salone dell'Auto, e ritornato con prepotenza durante il test drive realizzato per Automoto.it. Il design, esterno prima e interno poi, unito a prestazioni importanti e alla grande sicurezza di bordo forniscono i tre elementi base che ti portano a pensare che sì, Peugeot 3008 potrebbe essere il tuo prossimo SUV.

Esterni

Con un design che strizza l'occhio all'eleganza dandogli una connotazione Premium, Peugeot 3008 è cambiato molto rispetto all'ultima versione. Più armonioso da guardare, ha una linea di cintura della carrozzeria più in alto rispetto al passato, e si notano pure gli elementi di protezione oltre al frontale più sviluppato in verticale. Nel contempo, il cofano conferisce all'insieme un'idea di solidità, e davanti i gruppi ottici hanno tecnologia full led oltre a frecce che si rincorrono.

In più, la calandra ha una curva che non solo idealmente sembra rientrare nel cofano, oltre alla solita scrittina Peugeot incastonata e al leoncino poco sopra. In taglio laterale, oltre agli ampi cerchi si nota l'ingresso keyless mentre dietro i gruppi ottici sono piccoli, gli scarichi doppi, e l'apertura del portellone elettrica. Non solo, perché possiamo pure aprire e chiudere passando sotto il paraurti la nostra gamba, e anche chiudere direttamente le serrature.

Interni

Gli interni sono l'ideale proseguimento dello splendido lavoro di design che è stato realizzato negli esterni. Tutto infatti ha un aroma premium e un taglio contemporaneo se non futuristico. La posizione di guida è centrale e tutto sembra girarle intorno, dall'infotainment al tunnel al disegno della plancia. Calati a bordo non si hanno problemi per testa-gambe-ginocchia, e anzi il particolare design del piccolo volante consente anche ai più alti di vedere la strumentazione posta come sempre più in alto del solito sullo splendido i-cockpit di cui parleremo tra poco.

Al centro il display dell'infotainment con touchscreen capacitivo sovrasta la pulsantiera tramite la quale il driver e il passeggero possono entrare in contatto con vari aspetti della vettura, mentre la leva del cambio manuale prende posto sulla parte orizzontale di un tunnel che ospita la ricarica automatica per gli smartphone dotati di tecnologia QI, e anche un vano portaoggetti enorme e pure refrigerato. Il passeggero ha tanto spazio a propria disposizione, e il merito come di consueto è del vano portaoggetti incassato nel cofano. La plancia ha un gusto di grande spessore, e il denim dei comodi sedili, che oltre che tenerti comodo ti massaggiano viene ripreso sulle portiere e anche sulla plancia stessa. In più, tutta l'armonia del giorno si rincorre anche di notte grazie all'illuminazione a LED che circonda la cintura delle portiere, il tunnel, il tetto apribile (da prendere, anche se costa mille euro) e l'i-cockpit.

Dietro c'è spazio anche se davanti gli occupanti non sono "slim"

Cos'è? Semplicemente un display LCD molto ampio, punto di interfaccia per la strumentazione, che cambia pelle a seconda delle nostre esigenze. Possiamo ridurre contagiri e tachimetro e incastonare il navigatore satellitare, possiamo rendere tutto minimale con la sola indicazione digitale della velocità alla quale stiamo procedendo, o possiamo scegliere quali voci prevedere delle tante a disposizione. E' un display particolarmente curato che si fonde alla perfezione nella plancia di taglio innovativo. Dietro c'è spazio anche se davanti gli occupanti non sono "slim", e nel bagagliaio ci sono oltre 500 litri a disposizione. Per abbattere i sedili basta tirare le leve preposte, e possiamo pure contare su una serie di optional: la presa 12v, che è disponibile pure per la fila di sedili posteriore insieme alla gestione del climatizzatore e a un'ulteriore presa; la luce di cortesia, i comandi per chiudere le serrature o il portellone elettrico, che prevede come raccontavamo anche la possibilità di chiusura con il piede. 

Motori

Il motore 2.0 diesel da 150 cavalli e 370 Nm di coppia massima è secondo noi il più a fuoco di tutti quelli offerti da Peugeot per la commercializzazione di questo 3008. A disposizione ci sono anche due benzina e un diesel meno potente, da 120 cavalli, ma qui si hanno prestazioni interessanti come lo 0-100 in meno di dieci secondi e la velocità di punta di oltre 200 chilometri orari. Si tratta di un motore elastico, da tenere un filo più alto del solito anche perché la coppia massima disponibile si attesta attorno ai 2000 giri. Abbinato al cambio manuale che abbiamo a disposizione per il test drive, il motore si rivela ben dimensionato per spingere i 1500 chilogrammi di peso, e anche la frenata, pur offrendo tanto beccheggio a causa di un assetto fin troppo morbido, ci consente un arresto pressoché immediato. A disposizione abbiamo anche lo start and stop, che entra persino quando ci stiamo per arrestare se avremo già messo il cambio in folle. A livello di consumi, percorriamo 14 chilometri con un litro di gasolio in città e a limite autostradale, mentre saliamo oltre quota 20 se non corriamo oltre i 110 orari.

Sensazioni di guida

Da 3008 ti aspetti lunghi viaggi e tanta comodità di bordo, e per questo forse il cambio automatico sarebbe da preferire a quello manuale a disposizione per questa prova. Tuttavia, i sei rapporti sono ben spaziati e sono privi di impuntamenti, e si declinano su una frizione leggermente più pesante del previsto. Ciononostante, in ordine di marcia, specialmente fuori dalle città, è un problema che alla lunga non inficia un'esperienza di guida molto valida, e che passa da una comodità di bordo particolarmente interessante, che si sposa con l'assetto morbido (troppo?) delle sospensioni. Lo sterzo è invece diretto, e si declina in un volante di piccole dimensioni che ospita i comandi dell'infotainment e del computer di bordo.

Sistemi di sicurezza attivi

Tanta l'attenzione posta sull'ambito sicurezza: abbiamo a disposizione il lane departure assist, attivo e anche un po' brusco, e il sensore di protezione dell'angolo cieco. A questa Peugeot 3008 non manca nemmeno la modalità Sport e il Grip Control, che attiva i controlli elettronici sulla trazione secondo alcuni scenari di utilizzo. 

Altri optional

Tanti gli optional disponibili sulla nostra versione GT Line di Peugeot 3008. La telecamera, per esempio, un insolito 360 gradi che si costruisce man mano che procediamo lentamente grazie alle due telecamere, anteriore e posteriore, disponibili. A seconda dell'ordine di marcia, Peugeot 3008 ci mostra una telecamera anziché l'altra, e a disposizione abbiamo anche il parcheggio (entrata-uscita) in perpendicolare e parallelo. Non mancano nemmeno gli ambienti diversi, selezionabili dal display centrale dell'infotainment che ospita pure l'intefaccia del climatizzatore. Sulla nostra versione possiamo scegliere tra Relax e Boost, ed entriamo in un ecosistema dedicato sul quale possiamo impostare determinati aspetti e comandi. Non sfigura nemmeno il navigatore, sul quale possiamo anche segnalare alla community di TomTom la presenza di un autovelox. La luminosità del cruscotto è legata all'accensione dei fari. Avremmo preferito un sensore di luminosità dedicato. Il climatizzatore è sdoppiato, e in generale non ci lascia mai a piedi in fase di riscaldamento e rinfrescamento.

Target, prezzi e conclusioni

Disponibile in base di gamma da 23.150 euro, la nostra versione tocca i 37.000 euro, che spenderemmo volentieri. Ci è piaciuta molto Peugeot 3008, e la consigliamo alle giovani coppie con figli, e a chi ha bisogno di una vettura capace di spezzare la tradizione con il passato e prensentarsi al passo con i tempi. 

Pregi e difetti

  • Design, i-Cockpit, Motorizzazione
  • Avremmo voluto l'assetto un po' più rigido

Scheda

Motore in prova
Cilindrata: 2.0 litri diesel
Numero cilindri: 4 in linea
Potenza: 150 cavalli
Coppia: 370 Nm a 2000 giri
Cambio: manuale a 6 rapporti
Trazione: anteriore
Consumo km/litro: 14 in città, 14 a 130, 21 a 110 orari
Emissioni CO2 per km: 121 grammi

Prestazioni:
Velocità Massima: 207 chilometri orari
0-100: 9.6 secondi

Misure:
Lunghezza/Larghezza/Altezza in cm: 444/184/162
Passo: 268 centimetri
Bagagliaio: 520-1482 litri
Pneumatici: 18 pollici
Peso: 1500 chilogrammi

  1 di 16  

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Peugeot 3008
Maggiori info
Peugeot