innovazioni

Volvo: arriva il kers a volano

-

Si chiama Volvo Flywheel Kers ed è un innovativo sistema di recupero dell’energia in frenata che sfrutta un volano per generare temporaneamente 80 CV aggiuntivi da inviare alle ruote posteriori

Volvo: arriva il kers a volano

La Casa di Göteborg ha annunciato ufficialmente di aver terminato i test di collaudo del Volvo Flywheel Kers, un innovativo sistema di recupero dell’energia cinetica in frenata che sfrutta la rotazione di un volano. Secondo il costruttore questa soluzione tecnica rispetto ai sistemi tradizionali presenta il vantaggio di essere particolarmente leggera, ma anche più efficiente ed più economica.

 

Il Flywheel Kers è costituito da un volano realizzato in fibra di carbonio del diametro di 20 cm che presenta un peso di 6 kg e che durante le frenate può arrivare a raggiungere un regime di rotazione elevatissimo, fino a 60.000 giri/minuto. L’energia recuperata dal volano durante le fasi di decelerazione viene poi trasmessa attraverso una specifica trasmissione a variazione continua alle ruote posteriori in modo da tale da poter essere riutilizzata per generare forza motrice per limitati periodi di tempo.

 

La Casa svedese ha dichiarato che il kers a volano è un sistema capace di regalare 80 CV in più per brevi periodi, che sulla Volvo S60 utilizzata per le fasi di test si sono tradotti in un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,5 secondi. Mentre il volano in fibra di carbonio genera forza motrice da inviare alla ruote posteriori il motore termico tradizionale rimane collegato esclusivamente all’asse anteriore.

volvo flywheel kers 5
Il sistema Flywheel Kers è in grado di regalare 80 CV aggiuntivi durante le fasi di accelerazione

 

Un’altra particolarità di questo sistema sta nel fatto che l’unità a quattro cilindri turbo utilizzata durante i test è stata studiata per spegnersi durante le frenate riaccendendosi successivamente sfruttando parte dell’energia recuperata dal volano. Grazie a questa tecnologia Volvo è convinta di riuscire ad abbattere sensibilmente i consumi di carburante e quindi anche le emissioni soprattutto nei percorsi urbani, dove il sistema riesce a garantire il massimo delle sue potenzialità grazie alle continue frenate ed accelerazioni.

 

Al momento il costruttore non ha comunicato quando questa tecnologia sarà resa disponibile e su quali modelli della gamma verrà adottata. In ogni caso la possibilità di collegare il kers a volano alle ruote posteriori sembrerebbe rendere questo sistema adattabile a tutte le vetture a trazione anteriore targate Volvo.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Volvo S60
Maggiori info
Volvo