GP Germania 2019

GP Germania F1 2019, Hockenheim: disastro Mercedes e grande Vettel, ma vince Verstappen [live e video]

-

Cronaca e commento in diretta alla gara della F1 per il GP Germania 2019 da Hockenheim. Caos, pioggia e Safety car. Ferrari rincorre Mercedes, con uscite di pista per tutti: Hamilton al traguardo per miracolo ma fuori punti. Leclerc e Bottas out. Verstappen Jolly vincente

Gara bagnata, gara movimentata. Per fortuna bella e anche quelli che seguono la F1 unicamente durante il periodo di vacanza, hanno modo di divertirsi vedendo un GP 2019 combattuto, molto, dai piloti. Verstappen ha vinto in Germania una gara avventurosa, battendo un Vettel quasi erorico, partito ultimo e poi secondo su Ferrari, dopo un periodo grigio. Terzo, inatteso, il giovane Kvyat con la Toro Rosso.

Gioiscono i tedeschi che tifano Ferrari, non quelli che seguono Mercedes. Le due Frecce d’argento potevano fare doppietta a mani basse ma, incredibilmente, non segnano punti in casa loro. Hamilton sbava parecchio, ma si salva sempre, lui. Non lo salva la giuria di gara che lo penalizza e alla fine, tra un pit lungo, uno imposto, qualche errore di troppo, l’inglese è bravo a chiudere con l’auto intera ma fuori dai punti. Bottas, una volta che non si trovava il compagno davanti, esce girandosi malamente ad alta velocità sul fine gara.

Uscite di strada numerosissime, a Hockenheim, complice la pioggia alterna. Complici le gomme 2019 Pirelli mai usate per un intero GP bagnato. Complice l’asfalto di alcune vie di fuga, quello che ha danneggiato molto e tradito Leclerc (ve ne parliamo e ne parla lui a questo link). Purtroppo la Ferrari archivia un GP a doppio gusto, alterno. Leclerc poteva vincere, solo la foga lo ha beffato di poco, mentre era secondo.

Complimenti però a chi si è preso la soddisfazione di stare nei primi cinque mostrando strategie e guida adatte alle condizioni mutevoli: non solo Kvyat (fresco papà e genero di Nelson Piquet) ma anche Stroll, quarto, Sainz, quinto e Albon, sesto ma vicino al gruppo. Il buon Raikkonen ha fatto vedere grandi cose con la sua Alfa Romeo, quando ha potuto, anche lui non lontano.

La prossima gara in Ungheria, pista tortuosa dove i sorpassi si sudano, ma senza la pioggia con innumerevoli Safety-Car (fisiche o virtual) potrebbe essere meno imprevedibile e bella, la battaglia. A seguire la cronaca live del GP minuto per minuto, l’ordine di arrivo e la felicità per Verstappen (7^ vittoria) ma anche per il motorista Honda (due unità sul podio). L'italiano Giovinazzi chiude ottavo, che in mezzo al trambusto non è male (*a fine gara però, entrambe le Alfa sono state penalizzate, di 30 secondi)

In campionato cambia poco, con Bottas che perde l’occasione e Hamilton saldo leader a +39 punti (lui che oggi ha anche un malessere e la febbre, come scusanti). Verstappen terzo. L'inglese è proiettato a un titolo iridato 2019 che anticipa il nuovo desiderio 2020, magari rosso. Quel Rosso che in classifica costruttori vede con il binocolo la Mercedes, anche se oggi la soddisfazione parziale a Maranello c'è.

Ottima la piazza sul podio della Toro Rosso
Ottima la piazza sul podio della Toro Rosso

Ordine di arrivo GP Germania F1 2019

1 Verstappen Red Bull

2 Vettel Ferrari

3 Kvyat Toro Rosso

4 Stroll Racing Point

5 Sainz McLaren

6 Albon Toro Rosso

7 Raikkonen Alfa Romeo

8 Grosjean Haas

9 Giovinazzi Alfa Romeo

10 Magnussen Haas

* Classifica in attesa di conferma per accertamenti in corso sulle due Alfa Romeo

Verstappen porta il motore Honda alla vittoria
Verstappen porta il motore Honda alla vittoria

La gara in diretta

Pronti al via del Gran Premio F1 di Germania 2019, a Hockenheim. Le Mercedes in casa sono favorite, con Hamilton in pole e Bottas terzo. Il colore e il pepe al via lo deve mettere Verstappen che infiamma i tifosi arancioni con la Red Bull. Ma il distacco che le monoposto AMG sanno dare è troppo elevato per puntare alla vittoria, salvo imprevisti. Meteo dato per buono ma che diventa poi cattivo, con acqua. E Ferrari... Date ancora incerte, loro. Loro che in qualifica si ammutoliscono e perdono i posti migliori in griglia. Spera almeno Leclerc, con qualche strategia e aiuto del fato, di andare a podio.

GP Germania F1 2019 – Commento Live Gara

17.05 Gara conclusa ecco la Top10 con Mercedes che in casa non segna punti: Verstappen        Vettel        Kvyat        Stroll        Sainz        Albon        Raikkonen        Grosjean        Giovinazzi        Magnussen

17.04 Ottimo Verstappen gestisce la gara e va a vincere, dietro lui Vettel su Ferrari, terza l'ottima Toro Rosso di Kvyat, inatteso sul podio

17.00 Grande Vettel supera i comprimari, ricordandosi cosa è un pilota come lui quando corre in casa con una Ferrari veloce: è quarto, è terzo, è secondo!

16.59 Il buon Gasly rompe alettone davanti e si ritira, peccato

16.52 Toto W. contiene la rabbia. Bottas, in rimonta, fa lo stesso testa coda in velocità da paura, come Hamilton, ma finisce KO contro le barriere, ritirato

16.51 La classifica aggiornata del GP Germania 2019: Verstappen        Kvyat        Stroll        Bottas        Sainz        Vettel        Albon        Gasly        Raikkonen        Grosjean

16.50 Hamilton è ultimo, dietro a Kubica e Russel

16.49 Sainz è quinto, non troppo lontano dai due che lo precedono. Vettel, sesto lo vede!

16.48 Kvyat e Stroll si combattono alla grande il secondo posto: non sanno quanto rischiano 

16.46 Hamilton ennesimo colpo di scena. E' il più veloce in pista, recupera, ma si gira ad alta velocità: ancora salvo però, senza danni

16.45 Gara combattuta per tutti, con pista in parte asciutta e i piloti che fanno, sapendo di poterlo, la differenza. Raikkonen e Vettl ancora si mischiano ai giovanissimi puntanto al podio

16.42 Verstappen è leader, entrano ai box i pezzi grossi (Raikkonen, Vettel e Hamilton) lasciando visibilità a Stroll e Kvyat, con Bottas quarto

16.40  Hamilton paga nel traffico e causa penalità, non rischia altri danni (anche lui è uscito nello stesso punto di Leclerc)

16.30 Si mischiano molte posizioni e si cambiano molte gomme, bandiere gialle...: ne hanno la meglio gli esperti Raikkonen e Vettel, che si trovano in zona podio!

16.25 Classifica al giro 40: Verstappen        Bottas        Hamilton        Albon        Sainz        Vettel        Gasly        Raikkonen        Giovinazzi        Kvyat

16.18 Vettel con la Ferrari è ottavo, dietro alla Alfa di Raikkonen

16.15 Verstappen al comando con cinque secondi di vantaggio e Hamilton che fatica a superare Albon, come Bottas con Hulkemberg... Ci vanno cauti

16.12 Ripartono le auto dietro alla SC ma la sopresa è la penalità inflitta ad Hamilton, ora quinto dietro ad Albon

16.09 La classifica del GP quando siamo circa a metà gara, sotto SC per le uscite: Verstappen        Hulkenberg        Bottas        Albon        Hamilton        Sainz        Raikkonen        Vettel        Gasly        Giovinazzi

16.08 Dispiacere per Leclerc, con la Rossa ferma addosso agli stricioni Mercedes, ma Hamilton, salvo, rischia una penalità dovuta a taglio pista. Verstappen è primo!

16.07 Parole grosse a gitazione che si propagano anche nel nox Mercedes: il pit di Hamilton è gestito male e si perde gran tempo: il campione rientra, ma è ora al QUINTO posto

16.06 Non solo i ragazzini, stessa curva dove è uscito Leclerc: Hamilton scivola fuori ma tiene la macchina al pelo ed entra subito al box. cambio musetto

16.05 IL DANNO ROSSO: Leclerc, che si lancia a tuono verso Hamilton entrato ai box, bestemmia (forse) coperto dai Beeep lunghissimi. La rossa è insabbiata dopo essergli sfuggita di mano

16.04 Virtual SC e la Mercedes fa rientrare Hamilton

Il frenetico lavoro sulla Ferrari F1 di Leclerc prima del via in Germania
Il frenetico lavoro sulla Ferrari F1 di Leclerc prima del via in Germania

16.02 Buco di xxxx per Verstappen che sa fare il suo lavoro così bene che si fa un testacoda a 360° e dice via radio: potevate darmi la gomma giusta. Intanto Leclerc è secondo a 14s da Hamilton

16.01 Valzer dei cambi gomma: molti mettono le slick ma le Mercedes, con le intermedie usate, girano ancora veloci più di tutti...

16.00 Leclerc ora è terzo, vicino alle Mercedes ma non abbastanza

16.00 Entra ai pit Red Bull Verstappen: mix vincente? La gomma slick per arrivare fino alla fine senza altre soste

15.59 Verstappen non esagera e tiene il muso della Red Bull vicino ma non addosso alla Mercedes di Bottas, sono 2° e 3°

15.57 Anche la Ferrari azzarda: Vettel monta le slick e si getta con speranza, la sola rimasta, di recupero

15.55 Verstappen si guadagna gli apprezzamenti di chi lo paga: ritenta, questa volta per davvero, il sorpasso alla Mercedes di Bottas

15.54 Ecco il pazzo: la Hass monta gomme slick soft a Magnussen

15.53 Nella top10 onore alla Toro Rosso di Albon

15.52 Torna a piovere più seriamente e svaniscono, al momento, le idee di gomme slick.

15.50 Alcuni team radio svelano l'intenzione di mantenere gomme da bagnato. I professionisti del mondo media sparano sentenze di errore: ci vanno bene le slick (quando guidano gli altri)

15.48 Sainz esce e sbatte, senza danni seri

15.46 Hamilton dorme sonni tranquilli, è primo con cinque secondi di vantaggio sul compagno Bottas

15.45 I tifosi rossi zittiscono quelli arancioni: Leclerc è il più veloce in pista, sembra, ,,, a cronometro sembra, poterseli bere tutti con l'asciutto

15.44 Tempi che scendono seguendo le linee asciutte sul circuito, occhio alle gomme e agli outsider. Raikkonen combatte con Hulkenberg per il 5° posto

15.43 Verstappen avvicina Bottas: lo spinge lo incalza, lo prova anche a superare! No, arriva lungo

La SF90 in griglia con le gomme da bagnato
La SF90 in griglia con le gomme da bagnato

15.41 Pista che si agiuga e penalità che arriva in Ferrari: multa al solo team! Leclerc libero di gareggiare senza sanzioni di gara

15.41 Leclerc al box Ferrari, cambia gomme che restano intermedie

15.40 Rompe il motore una Renault, Virtual Safety Car

15.35 Spettacolo di guida della Ferrari di Leclerc che, a dire il vero, si salva per un pelo uscendo dal motodrome con la monoposto di traverso a "controsterzo finito"

15.34 La classifica dopo 11 giri: Hamilton        Bottas        Verstappen        Leclerc        Hulkenberg        Raikkonen        Vettel        Sainz        Albon        Giovinazzi

15.32 Il peso della penalità per Leclerc si fa sentire, la Rossa è quarta ma il contatto tra Leclerc e Grosjean nei pit, pur da niente nei fatti, è investigato dalla direzione: il monegasco potrebbe essere penalizzato

15.31 Leclerc porta la Ferrari al quarto posto, bravo ma... arriva l'investigazione

15.30 Hamilton e Bottas davanti, Verstappen che si riprende il terzo posto.

15.27 Le posizioni nel movimento dei pit-stop sotto SC, alla ripresa:

1    Hamilton        Mercedes
2    Magnussen        Haas
3    Bottas        Mercedes
4    Verstappen        Red Bull
5    Stroll        Racing Point
6    Leclerc        Ferrari
7    Hulkenberg        Renault
8    Norris        McLaren
9    Russell        Williams
10    Kubica

15.26 I padroni di casa e di gara entrano al box Mercedes per cambare anche loro: Hamilton e Bottas 

15.25 Strategia Ferrari: Vettel entra prima di tutti ai box e mette le gomme intermedie. Scelta pare del Team e non sua..

15.24 Perer si gira e sbatte: ecco la prima Safety car

15.23 Verstappen? Prima che molti dicono sia partito con le chiappe strette pensa già di superare Raikkonen, è 5°

15.23 Manovra tosta di Sainz che si tiene posto nella top10

15.22 Leclerc supera i mezzi inferiori davanti alla sua super Ferrari e si infila all'inseguimento dei primi cinque

15.21 Raikkonen cosa la sa lunga: è TERZO

15.21 Eccoli alla prima curve. Mercedes top

15.20 Fermi, Semaforo......Boom! Parte il GP con paura a scattare a gomme da bagnato

15.19 OK alla partenza del GP, da fermi in griglia

15.16 Hamilton prende voce "deve rientrare" e si fa vedere negli specchietti della Mercedes quella più facile da guidare

15.13 Altro giro con la SC.... lamentele dei piloti!

15.11 La Safety Car passa e si tiene dietro le monoposto di F1, secondo giro di ricognizione

15.10 Parte il primo giro di ricognizione

15.05 Verstappen deve aprire il cofano per piccole manutenzioni: approvate dai commissari

15.05 Eccolo: il ritardo con un giro in più di allineamento

14.52 Lampo di genio in sala stampa: anche i single event (giornalisti che seguono solo 1 gara, o comunque spot) si accorgono che è la prima volta per le nuove gomme Pirelli con un GP tutto bagnato. Non sanno cosa prevedere

14.51 Piove sì ma qualcuno forse non monta le gomme full-wet

14.50 Inno tedesco cantato a braccio senza musiche dalla cantante davanti a piloti e bimbi schierati, con il bandierone tricolore della Germania e.... Bello, ma loro non hanno le emozioni e il casino delle pattuglia aerea acrobatica come a Monza (quella è top, insieme a Mameli per gli italiani).

14.41 La Ferrari farà partire il suo pilota tedesco dalla Pit-lane! Vettel si tiene margine per cambiare gomme all'ultimo

14.40 Dubbi sul via: safety car e ritarti? La pioggia aumenta insieme a rischi e incertezza

14.34  Norris cambia la ecu e deve partire penultimo

14.33 Nessuno rinuncia a fare più giri possibili limando i minuti di semaforo, il pubblico dice "W la pioggia" con auto che sfrecciano a pieno gas con qualche traverso

14.30 Grandi movimenti in pista! Auto che escono con gomme da bagnato e piloti che prendono le nuove misure

14.00 Meteo cambia verso una certezza... di acqua!

13.30 La pista si prepara alla lunga pausa che la renderà teatro per la F1, dopo varie attività collaterali come la F4

13.00. Si chiudono le gare del mattino con un bel "movimento" dato dalla pioggia. Come per la Porsche Mobil 1 Supercup Race, corsa nel "Chaos" (video a fondo pagina).

Tribune tedesche per il GP Germania 2019
Tribune tedesche per il GP Germania 2019
Il peggior incidente per i ferraristi: Leclerc intero ma abbandona, mentre poteva vincere
Il peggior incidente per i ferraristi: Leclerc intero ma abbandona, mentre poteva vincere

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento