Mobilità & Sicurezza

Anas: 1,5 miliardi di euro per gallerie e strade

-

Due bandi dal valore totale superiore a 1,5 miliardi per interventi di manutenzione programmata

Anas: 1,5 miliardi di euro per gallerie e strade

Il primo da 640 milioni di euro, l’altro da 880: in Gazzetta Ufficiale sono stati pubblicati i due bandi di fine anno che Anas destina a lavori sulla rete viaria nazionale.

Nel dettaglio, il bando di gara per accordi quadro quadriennali, del valore totale di 640 milioni di euro, è relativo all’esecuzione di lavori di manutenzione programmata per il risanamento strutturale e impiantistico delle gallerie, è suddiviso in 18 lotti, mentre quello da 880 milioni di euro, diviso in 23 lotti, riguarda altrettanti accordi quadro quadriennali, per lavori lungo la sede stradale e sulle relative pertinenze.

Per questi ultimi si tratta in particolare di interventi per sistemazioni di dissesti idrogeologici e idraulici, riqualificazione profonda delle pavimentazioni, razionalizzazione di intersezioni stradali anche a raso, installazione di barriere di sicurezza. 

«La manutenzione programmata - ha detto Massimo Simonini, Amministratore Delegato di Anas - sulla quale siamo fortemente impegnati, ha una duplice valenza. Innalza i livelli di comfort di guida e sicurezza, potenziando la capacità trasportistica, senza consumare territorio, con basso impatto ambientale e rappresenta inoltre una importante occasione di rilancio economico, prioritario in questa fase, con un immediato impatto sul PIL, con il veloce impiego di notevoli risorse umane e materiali che consentono forti incrementi dei fatturati per i cantieri». 

Come detto, il bando per lavori di manutenzione per il risanamento strutturale e impiantistico delle gallerie è composto da 18 lotti, ripartiti per regione e riguardanti tutte le arterie viarie gestite da Anas; questi gli investimenti previsti per ciascuna regione: 50 milioni di euro per la Lombardia (lotto 1); 30 milioni per il Piemonte e la Valle d’Aosta (lotto 2); 35 milioni per la Liguria (lotto 3; 50 milioni per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia (lotto 4); 20 milioni per l’Emilia Romagna (lotto 5); 40 milioni per la Toscana (lotto 6); 15 milioni per le Marche (lotto 7); 40 milioni per l’Umbria (lotto 8); 45 milioni per il Lazio (lotto 9); 30 milioni per l’Abruzzo e il Molise (lotto 10); 35 milioni per la Campania (lotto 11); 10 milioni per la Puglia (lotto 12); 25 milioni per la Basilicata (lotto 13); 50 milioni per la Calabria (lotto 14); 100 milioni per la Sicilia (lotti 15 e 16); 65 milioni per la Sardegna (lotti 17 e 18). 

Il bando per lavori sul corpo stradale, composto da 23 lotti, riguarda tutte le arterie viarie gestite da Anas; gli importi su base regionale sono così ripartiti: 110 milioni di euro per la Sicilia (lotti 1, 2 e 3); 70 milioni di euro per la Sardegna (lotti 4 e 5); 50 milioni di euro per la Calabria (lotto 6); 40 milioni di euro per la A2 “Autostrada del Mediterraneo” (lotto 7); 40 milioni di euro per la Basilicata (lotto 8); 40 milioni di euro per la Puglia (lotto 9); 40 milioni di euro per la Campania (lotto 10); 50 milioni di euro per il Lazio (lotto 11); 50 milioni di euro per l’Abruzzo (lotto 12); 30 milioni di euro per il Molise (lotto 13); 35 milioni di euro per l’Umbria (lotto 14); 50 milioni di euro per le Marche (lotto 15); 40 milioni di euro per la Toscana (lotto 16); 40 milioni di euro per l’Emilia-Romagna (lotto 17); 40 milioni di euro per il Veneto (lotto 18); 15 milioni di euro per il Friuli Venezia-Giulia (lotto 19); 50 milioni di euro per la Lombardia (lotto 20); 40 milioni di euro per la Liguria (lotto 21); 35 milioni di euro per il Piemonte (lotto 22) e 15 milioni di euro per la Valle d’Aosta (lotto 23). 

Le imprese interessate dovranno far pervenire le offerte digitali, complete dalla documentazione richiesta, sul Portale Acquisti di Anas (https://acquisti.stradeanas.it), entro le ore 12 del 18 gennaio 2021, pena esclusione; per informazioni dettagliate su tutti i bandi di gara, è disponibile il sito internet www.stradeanas.it alla sezione Fornitori/Bandi di gara. 
 

  • quagliodromo, Telgate (BG)

    Non capisco perché la normale manutenzione debba fare notizia...
Inserisci il tuo commento