tecnologia

Apple Music, la musica in streaming della Mela sale a bordo

-

Parte oggi il nuovo servizio di musica in streaming di Apple che farà concorrenza a Spotify con un catalogo da 30 milioni di brani. Il vantaggio è Siri, che sarà un "superesperto" musicale anche a bordo delle nostre automobili

Apple Music, la musica in streaming della Mela sale a bordo

Abbiamo pensionato i dischi e i mangiadischi, le musicassette e i mangianastri, i CD ed i relativi lettori e tra poco sarà il momento di abbandonare anche gli MP3, perché ormai la musica in auto si ascolterà solo in streaming. C'è già chi lo fa utilizzando app come Spotify o Deezer, altri già da prima collegavano alla presa "aux" lo smartphone connesso a YouTube o ad altri servizi, molti presto lo faranno sfruttando Apple Music, la nuova app per lo streaming musicale che sarà disponibile a partire dall'aggiornamento a iOs 8.4. 

Apple Music: un catalogo da 30 milioni di brani 

Apple Music, che sarà integrato anche a CarPlay, è un servizio che parte il 30 giugno in 100 Paesi come «la più ampia ed eterogenea raccolta di musica al mondo», assicurano da Cupertino. Sono presenti oltre 30 milioni di brani, un catalogo sterminato che permette di ascoltare in streaming qualsiasi canzone, album o playlist. Oppure si può lasciare che sia l'intelligenza artificiale di Apple Music a imparare e poi soddisfare i nostri gusti musicali con la sezione “For You”. Molto interessante è poi la funzione che permette di affidare all'assistente vocale Siri la ricerca di un brano

 

In questo caso non si tratta solamente di comandare al sistema la riproduzione di un brano pronunciando il titolo o il nome di un artista, ma si potranno porre richieste più generiche, come «Riproduci i migliori brani del 1994», «Qual era il brano numero uno nel febbraio del 2011?» e ancora, «Esegui la canzone più bella dei Pink Floyd». Tutto ciò renderà lo stereo dell'auto un sistema enormemente più interattivo (e divertente) di quanto lo sia oggi.

 

«Amiamo la musica e il nuovo servizio Apple Music mette a disposizione di tutti gli appassionati un’esperienza incredibile», ha dichiarato Eddy Cue, Senior Vice President Internet Software and Services di Apple, nonché componente del cda di Ferrari. «Tutti i modi in cui le persone amano ascoltare la musica sono riuniti in un’unica app, che è al contempo un rivoluzionario servizio di streaming, una radio live internazionale e un modo straordinario per restare in contatto con gli artisti». 

Beats 1, la radio live della Mela

Contemporaneamente ad Apple Music, partono le trasmissioni di Beats 1, la radio in live-streaming della Mela dedicata alla musica e alla cultura musicale che trasmetterà 24 ore su 24 non solo musica, ma anche interviste ed approfondimenti e sarà guidata dai disc jockey DJ Zane Lowe a Los Angeles, Ebro Darden a New York e Julie Adenuga a Londra. Beats 1 nasce dopo l’acquisto da parte di Apple di Beats, l’azienda che ha fondato insieme al rapper e produttore musicale Dr. Dre, rilevata da Apple un anno fa su cui si è poi sviluppato il progetto di Apple Music, che ha in atto una collaborazione con Fiat

Quanto costa Apple Music?

Apple Music sarà un servizio a pagamento: trascorso il periodo di prova gratuito di 3 mesi, è previsto un abbonamento mensile di 9,99 euro. Sarà inoltre disponibile un’iscrizione per famiglie, che fornirà il servizio a un massimo di sei familiari a 14,99 euro al mese se è attiva l’opzione “In famiglia” di iCloud. Al termine del periodo di prova, l’iscrizione ad Apple Music sarà automaticamente rinnovata e il metodo di pagamento sarà addebitato mensilmente finché non si disattiva il rinnovo automatico nelle impostazioni dell’account. 

 

Apple Music è disponibile per iPhone, iPad, iPod touch, Mac e PC a partire dal 30 giugno, mentre su Apple TV approderà in autunno. E' prevista anche una versione per telefoni Android che verrà anch'essa lanciata in autunno e farà concorrenza a Google Play Music, servizio analogo lanciato da poco da Big G. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento