interviste

Aston Martin Valkyrie ed il partner “misterioso” AF Racing. Chi sono?

-

Nel progetto dell'hypercar britannica è stata coinvolta una piccola, giovane ma attivissima società svizzera. Ecco chi sono AF Racing ed R-Motorsport, i partner della Casa di Gaydon per la futura Valkyrie e nel DTM

La Aston Martin Valkyrie fa parte di una nuova razza di auto, anzi di “iperautomobili”. Poco più di un paio d'anni fa sembrava impossibile fare meglio di LaFerrari, McLaren P1 e Porsche 918 Hybrid, ma al di là della Manica c'è qualcuno che si è messo in testa di poter fare qualcosa di ancora più estremo.

Stanno così per nascere le cosiddette “Formula 1 stradali”, vetture in grado di girare per strada senza violare alcuna norma, ma concepite sui tavoli degli ingegneri dei team di Formula 1. Ci ha pensato Mercedes con la Mercedes-AMG One, ma fa ancora più scalpore che un progetto simile sia stato avviato, ed è già a buon punto, da parte di un costruttore relativamente piccolo come Aston Martin.

Vista laterale della Valkyrie: la nuova hypercar di Gaydon avrà più di 1.000 CV e costerà circa 2,8 milioni di euro. E' stata progettata da Adrian Newey
Vista laterale della Valkyrie: la nuova hypercar di Gaydon avrà più di 1.000 CV e costerà circa 2,8 milioni di euro. E' stata progettata da Adrian Newey

La Casa di Gaydon da un paio d'anni ha iniziato a ragionare in grande, grazie all'iniezione di nuovi capitali, un management guidato da un Andy Palmer (ex Nissan) in grado di riportare l'azienda agli utili e una scelta azzeccata, nel 2013, di un partner “big” come Daimler nella veste di fornitore di motori ed elettronica in cambio del 5% del capitale.

Ecco che così sono stata varate operazioni di respiro globale, come la futura collocazione in Borsa, l'imminente debutto nel segmento dei SUV di lusso e la sponsorizzazione di una squadra con ambizioni iridate come Red Bull. Il team di Milton Keynes è un partner tecnico nella realizzazione della Valkyrie, progettata nientemeno che da Adrian Newey, ma c'è anche un terzo partner, sconosciuto ai più, che nel frattempo ha operato lontano dai clamori. 

Si tratta della svizzera AF Racing, sovente citata accanto ad Aston Martin e Red Bull come una delle tre aziende che hanno dato vita al progetto Valkyrie. Ma chi è AF Racing? Lo abbiamo chiesto direttamente a Florian Kamelger, un medico che insieme al collega Andreas Baenziger qualche anno fa ha aperto un concessionario Aston Martin a St. Gallen, un atelier di gran lusso dal quale è partita la loro avventura nel mondo dei motori, quello che conta davvero.

Florian Kamelger e Andreas Baenziger, i fondatori di AF Racing ed R-Motorsport
Florian Kamelger e Andreas Baenziger, i fondatori di AF Racing ed R-Motorsport

Cosa sono AF Racing e R-Motorsport? Sono nate abbastanza recentemente. Come sono diventati partner così importanti per Red Bull e Aston Martin e in così poco tempo?

«R-Motorsport è il team di AF Racing AG. AF Racing AG è una delle filiali del nostro gruppo ed è uno dei tre partner strategici del progetto Valkyrie insieme a Red Bull Tecnologies e Aston Martin Lagonda».

Come R-Motorsport sarete anche il team delle Aston Martin nel DTM 2019. Come è nato questo progetto?

«Noi di R-Motorsport abbiamo avuto l'idea e ne abbiamo discusso con Andy Palmer, l'amministratore delegato di Aston Martin. Lo abbiamo convinto che il progetto era buono per promuovere l'immagine sportiva del brand e abbiamo ottenuto la licenza esclusiva per far correre le Aston Martin in versione DTM in questa serie prestigiosa».

Le due Aston Martin Vantage GT3 V12 di R-Motorsport nella Blancpain GT Series Endurance Cup 2018
Le due Aston Martin Vantage GT3 V12 di R-Motorsport nella Blancpain GT Series Endurance Cup 2018

Hypercar così speciali come la Valkyrie sono richieste da clienti speciali: il vostro è stato un ruolo di collegamento tra i clienti interessati alla Valkyrie e Aston Martin prima di iniziare il progetto?

«Con la nostra esperienza nel trattare con clienti particolarmente esigenti sapevamo quali dovevano essere i parametri specifici della vettura. L'esperienza del cliente nella sua forma più pura è una delle pietre miliari del nostro spirito imprenditoriale. Le prime auto saranno consegnate entro la fine dell'anno ai clienti e saranno eccezionali, essendo state progettate da Adrian Newey».

Anche tutte le 25 unità della Valkyrie AMR Pro riservata all'uso in pista sono già vendute. Sarete anche responsabili della gestione delle auto e dei prossimi eventi in pista?

«Come uno dei tre partner del progetto, abbiamo un discreto numero di clienti per la Valkyrie AMR Pro e forniremo una vasta gamma di servizi intorno a queste auto per tutti i clienti».

Un annuncio di Aston Martin di qualche tempo fa recita che AF Racing ha giocato un certo ruolo nella sponsorizzazione di Aston Martin per Red Bull. Siete anche stati avvistati più volte nel paddock. Quali sono esattamente le vostre attività in Formula 1?

«Essendo partner strategico nel progetto Valkyrie siamo stati coinvolti nel perfezionamento di questo accordo di sponsorizzazione. Ma non vogliamo andare troppo nei dettagli».

Gli spettacolari interni minimal della Aston Martin Valkyrie
Gli spettacolari interni "minimal" della Aston Martin Valkyrie

Ci sarà un'altra hypercar di Aston Martin per ora chiamata "Project 003". Siete coinvolti anche in questo progetto?

«Sì. Costruiremo anche 50 versioni speciali della 003 rigorosamente limitate».

Aston Martin è nato nel 1913 come concessionaria, la Bamford & Martin. È il vostro sogno segreto diventare produttori? Ci sono molte somiglianze tra la vostra storia e quella di Aston Martin, come l'essere impegnati così profondamente nel motorsport, proprio come l'Aston Martin dei primi anni...

«Non diventeremo produttori di automobili come Aston Martin. Tuttavia con la nostra nuova joint venture tra AF Racing AG e HWA AG, che si chiama Vynamic, intendiamo costruire piccole serie di auto stradali molto speciali».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento