Auto ibride plugin scontate? No grazie, la Svizzera toglie tutti gli incentivi [sulla base di studi]

Auto ibride plugin scontate? No grazie, la Svizzera toglie tutti gli incentivi [sulla base di studi]
Pubblicità
Nel Canton Vallese il consulente tecnico parla chiaro all'ente, che lo ascolta e toglie i bonus PHEV: le ibride alla spina fanno consumare e inquinare anche il triplo, di quanto dichiarato sulla carta. Colpa della maggior massa a bordo vettura
15 gennaio 2022

In molti basano la loro scelta di auto da acquistare sull’aspetto ambientale perché ne conseguono anche aspetti economici, non da poco. Sono le imposte, ridotte e gli incentivi, riservati, per vetture elettrificate. Questi ultimi sostanziosi e sempre attesi a rinnovo, oltre che dibattuti politicamente. Beh, spostandoci poco fuori dall’Italia, per il 2022 ecco una novità forte: in Svizzera dopo uno studio sui consumi delle vetture ibride, vengono ritirati gli incentivi per le auto ibride plugin.

Qualche purista gioirà e condividerà in evidenza questa notizia su ogni social. È infatti noto che avere tale sistema di propulsione “completamente doppio” sulle PHEV rende le vetture ibride con spina più pesanti (sistema elettrico completo e batteria non esigua, oltre al gruppo termico classico delle termiche) obbligandole quindi a consumare di più, a batteria scarica. Di contro possono viaggiare per decine, qualcuna fino a centinaia, di chilometri a zero emissioni.

In Svizzera le hanno prese di mira più che altrove, pare, le auto ibride plug-in, quelle che si ricaricano alla spina e spesso sono anche di segmento superiore, prestazionali, premium. Tanto che un recente studio è stato preso come base per la decisione del Canton Vallese: eliminato ogni incentivo per le auto ibride plugin.

L’ingegner Müller, esperto in energia e consulente dell’ente pubblico vallese, ha usato parole dure contro le PHEV, ribandendo quanto in molti già dicono a livello di intuizione: la quantità di CO2 emessa arriva anche a 2 o 3 volte oltre, rispetto a quanto indicato sulla carta.

“Vendono auto che dovrebbero consumare 2 l/100Km ma poi ne consumano anche 5, o 6. È una fregatura”. Un dibattito da sempre latente, anche in Italia, quello dell’effettiva ecologia, ed economia, di una plugin se viene usata stressando la batteria e quindi contando solo sul termico (caricato di maggior massa, quella del sistema elettrico). Secondo gli esperti svizzeri, anche ricaricando quotidianamente la batteria di una PHEV le emissioni di CO2 restano molto superiori al dichiarato. Ovviamente dipende dall’utilizzo, aggiungiamo noi e la scelta politica non sempre è esente da pressioni. Nel caso della Svizzera, non ci sono Case auto presenti sul territorio e, oggettivamente, in molti cantoni la presenza di punti ricarica (privati o pubblici) è talmente valida che l’auto più venduta nel 2021 è stata una elettrica, non certo low-cost: Tesla.

Fonte: tvsvizzera
Fonte: tvsvizzera

Ultime da News

Da Moto.it

Hot now

Pubblicità
Caricamento commenti...