Auto mai nate

Bellezze mancate per non mischiare le razze: le stupende ibride 911 DS e DS 911 mai prodotte [Mix Porsche Citroen]

-

Tra infinite pazzie social, stupidità reali o surreali e il volume di aria fritta che circola sul web, il concetto di fondere l'iconica DS Citroen con la stupenda 911 Porsche avrebbe portato a due mezzi graditi, mai realizzati. Preservare le purezze francese e tedesca, in questi casi avrebbe ammesso eccezione?

Di questi tempi in cui si ha modo di rivangare molti progetti del passato, capita di scontrarsi con delle fantasie automobilistiche spesso accattivanti ma irrealizzabili, senza spazio tecnico o commerciale. Oppure altre che a parte il sorriso o una battuta di commento, lasciano il tempo che trovano. Le due di cui parliamo oggi però, sono davvero accattivanti. Non facili, ma nemmeno impossibili. Eppure sono andate nel dimenticatoio, mai sulle strade o negli stabilimenti. Si tratta “banalmente” di fondere la mitica DS nata nel 1955, icona della produzione Citroen sfornata per 20 anni (auto tanto significativa da generare un marchio indipendente) con la altrettanto mitica Porsche 930. Una delle tante e potenti 911 storiche capaci di affascinare ancora oggi, che la immortale 911 è arrivata alla sua serie 992.

911DS Vs DS911

Il mix delle "razze" automobilistiche che in realtà sono lontane, francese e tedesca, è possibile in due modi visto da fuori: mettere “il muso di una DS insieme al sedere di una Porsche 911” o il contrario. In entrambi i casi ovviamente per essere presente quel numero deve esserci preponderanza di Stoccarda con un motore boxer, 6 cilindri, piazzato a sbalzo dietro.

Cambia molto la percezione tra le due varianti. Per quanto riguarda la 911 DS presente in foto gallery (arancio) è davvero anni Sessanta e simpaticissima, incrociando reali modelli in produzione quasi contemporanea. Auto che stupisce per come si sbaglia a darne il marchio se vista da un solo lato. Capace poi di donare comodità record, come fosse una lunga Porsche 911 (già “comoda” tra le sportive) ma immaginata anche abbastanza spaziosa e soft, prendendo parte di quella sensazione da salotto viaggiante che sapeva davvero essere la DS Citroen.

Al contrario la DS 911 dell’altro progetto di design, è lievemente futurista nel rendering votato quasi al contemporaneo e non al solo passato. Un “muso DS” aggiornato ma inconfondibile, con estensione che si incattivisce al posteriore, dove arriva tutta la grinta e il taglio classico 911. Entrambe sulla carta devono andare forte, da paura nei sogni. Grazie al teorico mantenimento di trazione e propulsione Porsche, magari ibridata come la carrozzeria: con riduzione cilindrata e un centinaio di CV, a vantaggio del driving-mode eco.

In realtà non sono mai esistite per un clientela che ami entrambi i marchi queste vetture “sacrileghe” pur se un pensierino qualcuno poteva farcelo realmente, almeno a livello artigianale. La storia ci ha permesso di vedere la Frankenstein Ferrari americana (Jerrari, link qui) che senza volerlo sembra già un po' lei qualcosa del genere, mischiando Maranello a Jeep… Questi casi tutti europei avrebbero “un altro perché” mischiando oggi i due concetti con un taglio moderno e senza quelle ingegnose sospensioni pneumatiche francesi, con relativa manutenzione.

 

OMF

Fonte: Twitter
Fonte: Twitter

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Porsche 911 Coupé
Maggiori info
Porsche