curiosità

Bentley Mulsanne, cala il sipario: fine della produzione

-

Dopo dieci anni il ruolo di ammiraglia passa alla Flying Spur

Dopo più di un decennio si chiude a Crewe l’epoca della Bentley Mulsanne, la lussuosa berlina che per il marchio della “B” alata fino ad oggi ha svolto il ruolo di ammiraglia, che cederà alla Flying Spur.

Lanciata dalla Casa britannica nel 2009 in occasione del concorso di eleganza di Pebble Beach, la Mulsanne, battezzata così in onore del famoso e lunghissimo rettilineo della 24 Ore di Le Mans che costeggia il villaggio omonimo da cui prende il nome, è stata prodotta in 7.300 esemplari.

Varie le declinazioni nel corso della sua storia, tra cui la sportiva Mulsanne Speed del 2015, col suo V8 da 6.5 litri da 537 CV ed un telaio maggiormente orientato alla sportività.

La Mulsanne è stata profondamente rinnovata nel 2016, con interventi sul frontale e sul sontuoso abitacolo, da personalizzare in tutte le maniere possibili e immaginabili, anche con i diamanti se richiesto dal cliente.

Quell’anno debuttò anche la Mulsanne a passo lungo, salotto viaggiante da ben oltre 3,5 metri di passo.

La storia della Mulsanne si conclude ora con la mini-serie da 30 esemplari della Mulsanne 6.75 Edition by Mulliner, ovvero la variante più lussuosa.

L’ultimo esemplare che ha lasciato la fabbrica inglese è una di queste, destinata ad un cliente degli Stati Uniti. L’esemplare in questione sfoggia una carrozzeria bicolore che abbina le tinte “Oro Rosa” e “Tungsteno”.

Si tratta però della penultima Mulsanne, perché Bentley pare abbia in serbo per l’ultima qualcosa di ancora più speciale: «Un Mulsanne finale estremamente speciale rimane in serbo dopo la penultima auto. Tuttavia, la sua futura casa rimane un segreto che custodiamo gelosamente», hanno annunciato a Crewe.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Bentley Mulsanne
Maggiori info
Bentley