fallimento bertone

Bertone: all'asta l'intera collezione del Museo di Caprie

-

Il Tribunale di Milano decreta la vendita al migliore offerente di 79 modelli in seguito al fallimento della Bertone Cento Srl. All'asta alcune pietre miliari dell'automobilismo mondiale

Bertone: all'asta l'intera collezione del Museo di Caprie

Si conclude con una asta giudiziaria la storia della Bertone, la carrozzeria fondata nel 1912 da Giovanni Bertone che iniziò la sua storia di successo costruendo carrozze per poi passare dopo la Prima Guerra Mondiale a modellare le forme delle carrozze moderne, le automobili. 

 

Andrà infatti al migliore offerente la collezione della carrozzeria piemontese del Museo Bertone di Caprie: 79 tra auto storiche, prototipi, maquette e studi di stile molti dei quali pezzi unici della storia dell'automobile, che il Tribunale di Milano ha messo all'asta per un valore complessivo minimo di 1.587.200 euro

 

Un prezzo ben al di sotto di quello collezionistico e storico (nel lotto è presente una Lamborghini Miura che sul mercato collezionistico vale quanto la base d'asta), che il Ministero per i Beni Culturali nel 2011 ha voluto riconoscere come patrimonio culturale ponendo un vincolo che non consentirà alla Collezione Bertone di uscire dall'Italia e ne impone l'acquisto in blocco. Un altro lotto che andrà all'asta è la proprietà intellettuale del marchio "Bertone" unitamente al brevetto, che è stato valutato almeno 3 milioni di euro

 

Entrambe i lotti appartengono alla Bertone Cento Srl, la società con la quale la vedova di Nuccio Bertone, Lilli Bertone, anche contro la volontà della famiglia ha tentato invano di portare avanti l'azienda di famiglia e dichiarata fallita dal Tribunale di Milano nel luglio del 2014.

 

L'asta si svolgerà online dal 14 al 28 settembre su www.milano.benimobili.it. Chi vuole partecipare troverà tutte le istruzioni sul sito dell’Istituto di Vendite Giudiziarie del Tribunale di Milano www.sivag.com. 

La lista completa delle vetture della Collezione Bertone

Alfa Romeo Giulia Sprint 1600 1963; Alfa Romeo Giulia SS 1963; Alfa 2600 Sprint 1964; Alfa Romeo Montreal 1972; Lamborghini Miura S 1967; Fiat 850 Spider 1968;  Runabout 1969;  Fiat Dino Coupè 1970; Lamborghini Espada 1970; Bertone Shake 1970; Citroen Camargue 1972; Nsu Trapeze 1973; Fiat X1_9 1977; Lancia Stratos 1975; Ferrari Rainbow 1976; Jaguar Ascot Coupè 1977; Ferrari 308 GT4 1978; Volvo Tundra 1979; Chevrolet Ramarro 1984; Citroen Zabrus 1986; Lamborghini Countach 1987; Lamborghini Genesis 1988; Freeclimber 1990; Chevrolet Nivola 1990; Volvo 780 coupè 1990; Bertone Bliz 1992; Bertone FreeClimber 2 1992; Bertone Zer 1994; Porsche Karisma 1994; Lancia Kayak 1995; Opel Slalom 1996; BMW Pickster 1998; Aston Martin Jet2 2004; Alfa Romeo Bella 1999; BMW C1 1999; Bertone Slim 2000; Bertone Slim prototipo verde 2000; Bertone Slim Telaio 2000; Opel Filo 2001; Saab 90 2002; Birusa 2003 REV; Alfa Romeo GT 2004; Aston Martin Jet2 2004; Cadillac Villa 2005; Bertone Suagnà 2003; Bertone  Barchetta 2007 REV; Alfa Romeo GT Cabrio 2005; Skoda Favorit 1987; Bertone Rush 1992; Opel Astra Cabrio 2000; Lotus Emotion 1991; Fiat Enduro 1996; Fiat Enduro Raid 1996; Fiat X1/9 Allungata 1981; Suzuki Go 1972; Bertone Village 1974; Lancia Kayak Modello 1995; Opel Astra Cabrio 1992-2000; Bertone  Bliz Grigio 1992; Fiat Punto Cabrio 2000; Fiat Punto Racer 1994; Mini Cooper S 2006; Fiat Ritmo cabrio 1986; Fiat X1/9 Bianca 1992; Chrysler France Shake 1970; Volvo 780 azzurra 1982; Fiat X1/9 Alcan ASV 1986; Simca Coupè 1200 S 1967; Fiat 128 1969; Fiat X1/9 Rosso Nero 1987; Opel Kadett Cabrio 1983; Citroen XM 1990; Fiat-Lancia X1/10 anni 80; GM Carousel 2004; Opel Bici 1999; Opel Astra cabrio 2000; Jaguar B99 GT mod. JT; Jaguar B99 GT. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento