epoca

Concorso d’eleganza Villa d’Este. Presentata l'edizione 2012

-

Alla Scala di Milano è stata presentata la nuova edizione che si terrà dal 25 al 27 maggio con in concorso 50 splendide vetture, alcune bellissime concept e 30 moto. In vetrina il futuro del design automobilistico

Concorso d’eleganza Villa d’Este. Presentata l'edizione 2012

Milano, 10 maggio 2012 - Presso il Teatro alla Scala di Milano è stata presentata l’edizione 2012 del prestigioso Concorso d’eleganza Villa d’Este, che si tiene ogni anno nello splendido scenario di Cernobbio, sul Lago di Como, e che può essere definito a ragione una delle rassegne mondiali più belle dedicate alle auto d’epoca.

Ma sulle rive del lago lombardo non sono protagoniste sole le più belle vetture che hanno fatto la storia dell’auto. C’è spazio anche per i concept (alcuni funzionanti, altri no) che sono destinati a indicarci qual è il futuro del design nel campo delle quattro ruote.

La storia del Concorso

Ha esordito nel 1929 e ha acquisito negli anni una grande autorevolezza, divenendo ben presto il palco esclusivo del concorso che premia le auto più belle del mondo. Nel 2012 saranno esposte 50 vetture d’epoca costruite tra il 1920 e il 1970, selezionate per l’edizione 2012 da grandi esperti dell’automobilismo internazionale.  Saranno inoltre esposti alcuni prototipi unici al mondo, che nei due giorni di evento saranno mostrati eccezionalmente al grande pubblico. Li citiamo uno per uno, perché meritano l’attenzione degli appassionati italiani: la Ford Evos, la Rimac Concept One, la Rinspeed Dock+Go, la Stile Bertone Jaguar B99, la Italdesign Giugiaro Brivido, la Pininfarina Cambiano, la Toyota Lexus LF-LC e l’Alfa Romeo 4 C Concept che molti cultori del Biscione sperano presto di trovare nei concessionari del Brand italiano.

Spazio alle moto

Karl Baumer, presidente del Concorso d'Eleganza Villa d'Este e direttore di BMW Group Classic, ci parla delle novità della nuova edizione: «A Villa D’Este daremo modo anche ai piccoli designer di esporre le loro innovative concept. Ovviamente ci saranno anche i grandi nomi, come Giugiaro e Bertone, che compie 100 anni. A Cernobbio sarà protagonista il design del passato, ma anche quello futuro. Cambia inoltre anche la giuria, che passa da sei a nove membri (Charles Lord March, Patrick le Quément, Harm Lagaay, Winston Goodfellow, Hideo Kodama, Stefano Pasini, Nick Mason, Ian Cameron, Martin Roth)».

Si confermano attrici di rilievo le motociclette, che hanno debuttato al Concorso nel 2011 e che tornano nel 2012: «Puntiamo ancora sulle moto, che hanno riscosso un grande successo. In Italia amate molto le due ruote e anche la BMW, che rappresento, ha un legame fortissimo con il motociclismo. Vogliamo che il Concorso, che si tiene in questo splendido angolo della Lombardia, sia un motivo di incontro per i motociclisti italiani, che potranno venirci a trovare nei due giorni, sabato e domenica».

Dalle collezioni di tutta Europa sono state scelte 30 motociclette in rappresentanza delle differenti epoche di sviluppo tecnico ed evoluzione stilistica. Le motociclette selezionate includono sia modelli meno conosciuti che da corsa.

Jean-Marc Droulers, presidente di Villa d'Este SpA, ha ringraziato la BMW per la collaborazione degli ultimi anni, che ha contribuito a fare crescere ulteriormente il Concorso: «Il supporto della BMW ha portato all’eccellenza il Concorso d’eleganza di Villa d’Este. Per dare ancora più spazio all’esposizione negli ultimi anni abbiamo inserito anche Villa Erba, a soli cento metri dalla sede principale dell’esposizione. Questi spazi accresciuti ci consentono di esporre una maggiore numero di auto e le moto, in questo modo possiamo coinvolgere un numero crescente di appassionati, anche giovani, che trovano a Cernobbio una mostra che non ha eguali al mondo, tanto che sarà difficile per il pubblico eleggere l’automobile più bella».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento