attualità

De Vita: «Auto elettrica? Per ora meglio il diesel» [Video]

-

Sulla scia dello scandalo VW c'è chi già pensa che siamo al tramonto del motore diesel e all'alba dell'auto elettrica, anche se le cose, naturalmente, non sono così semplici | E. De Vita

De Vita: «Auto elettrica? Per ora meglio il diesel» [Video]

.

 

Sono in molti quelli pronti a salire sul carro del vincitore ora che il Gruppo Volkswagen è stato colpito dallo scandalo delle centraline truccate. E c'è chi già pensa che siamo al tramonto del motore diesel e all'alba dell'auto elettrica, anche se le cose, naturalmente, non sono così semplici.

 

Il nostro editorialista Enrico De Vita, intervistato da Ilaria Brugnotti e Roberto Boccafogli su Reteconomy, cerca di fare chiarezza, spiegando quali sono i limiti attuali dell'auto elettrica e perché il diesel ha ancora molta strada davanti.

 

Il primo intervento di Enrico De Vita è visibile nel video a partire dal minuto 2:15, mentre il secondo da 13:55.

  • cafè racer, vedano olona (VA)

    ..."il pessimismo é il profumo della vita!"

    Spiace sentire un tono così da un editorialista di settore nei confronti del sistema propulsivo che si affermerà nei prossimi anni.
    É evidente che ad oggi i limiti delle batterie non permettono confronti, ma a sottolinearne gli investimenti e l'evoluzione é notizia di qualche giorno fa circa un brevetto dell'Università di Cambridge di batterie aria-litio che consentirá autonomie di 650km.
    É solo questione di tempo.
    E la puntualizzazione circa la scarsa densità energetica delle batterie rispetto ai carburanti fossili oltre ad avere il tempo contato va rapportata al divario incolmabile di rendimento tra motori termici ( 25/35% benzina/Diesel) e quelli elettrici (sempre superiore al 90%).
    Ho notato che sulla semplicità costruttiva non si é fatta menzione (l'elettrico consta di un motore composto da rotore, statore e avvolgimenti di rame e di un azionamento elettrico); faccio fatica ad immaginare che un extra terrestre di Marte strabuzzerebbe gli occhi nel vedere un motore a gasolio...
    Ad ogni modo, per non parlare sole di cose futuribili é bene ricordare che a Ginevra é stato inaugurato il prima sistema di ricarica automatico installato su pensiline di autobus il quale permette ai bus elettrici di prestare servizio senza interruzioni (le ricariche impiegano 15sec e consentono al bus di raggiungere la stazione successiva).
    Perdonatemi, mi sono accorto di un errore: é l'ottimismo il profumo della vita!
  • Spanta, Vicenza (VI)

    Complimentoni!!

    ....per fortuna che al mondo ci sono tanti sognatori e non solo i conservatori con i quali saremmo ancora al carretto col cavallo (se sapete un po' di storia, all'avvento delle prime auto in tanti dicevano che il cavallo sarebbe stato il miglio mezzo di trasporto ancora per tanti tanti anni....).
Inserisci il tuo commento