track ready

Dodge Viper ACR 2016, la Viper da corsa ma “legale”

-

La Casa americana lancia la versione più estrema della leggendaria coupé americana. La nuova Viper ACR è equipaggiata con il V10 8.4 litri da 645 CV e componentistica di derivazione racing

Dodge Viper ACR 2016, la Viper da corsa ma “legale”

E' in pratica una Viper da corsa, ma omologata per l'uso su strada la nuova Dodge Viper ACR, l'acronimo di "American Club Racer" che distingue la versione più estrema della leggendaria coupé americana pronta per entrare in pista nei "track days" che verrà commercializzata negli States a partire dall'autunno. 

Dettagli racing

Per riconoscere quanto sia "estremista" la Viper ACR bisogna guardare i dettagli, alcuni dei quali provenienti dalla Viper GTS-R da competizione: l'imponente ala posteriore (larga 1 metro e 87!), il diffusore in fibra di carbonio, lo splitter anteriore, le "branchie" sui passaruota anteriori e il cofano con vistosi sfoghi d'aria. Tutto ciò concorre alla ricerca della massima prestazione velocistica, con una deportanza che può arrivare a ben 1.000 kg alla velocità massima di 285 km/h e ad accelerazioni laterali fino a 1,5 G nei curvoni veloci. Rimane invece standard il propulsore V10 da 8.4 litri da 645 CV e ben 813 Nm di coppia massima abbinato come da tradizione al cambio manuale a 6 rapporti, tranne che per lo scarico più aperto. 

E' completamente regolabile

Insieme allo sviluppo aerodinamico, i progettisti del reparto SRT hanno ulteriormente reso "race ready" il telaio della nuova Dodge Viper ACR tramite l'adozione di sospensioni Bilstein con dieci regolazioni in compressione ed estensione ed escursione variabile fino a 7 centimetri e 60, mentre il camber negativo sale di 1,4 gradi rispetto alla Viper in versione standard. Inoltre la Viper ACR monta pneumatici ad alte prestazioni Kumho Ecsta V720 personalizzati di misura 295/25 all'anteriore e 355/30  al posteriore su cerchi da 19” e freni Brembo con dischi carboceramici. I dischi misurano 390 mm all'anteriore e 360 al posteriore e sono “morsi” da pinze rispettivamente da pinze a 6 e 4 pistoncini. 

Personalizzabile all'infinito

La Viper ACR è personalizzabile in tutto e per tutto, grazie al programma “1 of 1” che mette a disposizione del cliente 8.000 tinte di carrozzeria, 24.000 combinazioni di colore per le tipiche bande longitudinali, 11 opzioni di cerchi, 16 allestimenti interni, 7 pacchetti aerodinamici, 3 di freni e 4 opzioni per quanto riguarda le sospensioni. Per un grip ottimale del pilota, tutte le superfici di contatto dell'abitacolo sono rivestite in Alcantara, mentre la plancia ha una finitura di serie in fibra di carbonio. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento