tuning bestiale

Frankenstein Benz: quando la 190E si risveglia C63 AMG [video]

-

Progetto fantasioso che negli USA fa rivivere una vecchia Mercedes 190E nei panni di una muscolosa C63 AMG V8

Udire il nome Frankestein fa venire in mente molte cose tranne che le auto, eppure dalle parti della contea di Loudoun, in Virginia (USA) qualcuno lo ha sposato a un progetto che rivitalizza un modello di metà anni Ottanta. Effettivamente il parallelo ci sta, pur se non si tratta di cervello umano che si “riaccende” in corpo ben più prestante e muscoloso. Cosa è la Frankenstein Benz? In sintesi: si è presa la 190E “morente” ma non sepolta e la si è piazzata quale mente, pardon, cuore meccanico-telaistico, di una moderna C63 AMG. Il “mostro a quattro ruote” quindi si ritrova motore (M159 a otto cilindri al posto del vecchio 2.3) trasmissione, sospensioni, freni, strumentazione, comandi tutti ed elettronica di una C 63 AMG.

Si può... fare!
"Si può... fare!"

Nella gallery con tutti i passaggi che vi proponiamo, si notano anche molte lavorazioni artigianali, ovviamente necessarie alle officine Piper per far funzionare la vettura, che altrimenti non avrebbe ben incastrato i geni della 190E con quelli del corpo C63 AMG. Come il bel contenitore del liquido freni interamente realizzato in metallo, o le varie zone di fissaggio dei meccanismi bloccaporte. Anche i gruppi ottici si fissano su nuovi supporti per inserire, dietro gli occhi 190E, illuminazione xeno Hella.

Non serve una scarica di corrente da un fulmine, come a Gene Wilder (Frankenstein Jr) ma tanto lavoro in officina
Non serve una scarica di corrente da un fulmine, come a Gene Wilder (Frankenstein Jr) ma tanto lavoro in officina

L’estetica da fuori è però un mix volutamente grezzo, dobbiamo dire persino gradevole nel rendere l’idea shelleyana vedendo la vettura. Non è infatti la carrozzeria della C63, troppo “fine” per essere da auto Frankestein, ma un collage che, pur senza elettrodi di connessione esposti (quelli per accendere il mostro umano, nei film) taglia e cuce le lamiere riprendendo l'impronta EVO degli anni Novanta, con alcune ispirazioni DTM ancor più muscolose, come dovute a tutte le berline Mercedes che vogliono andare forte in pista (a proposito, il DTM, quello del 2018, in lingua italiana, lo potete seguire live su Automoto.it).

Se il dottor Frankenstein creò un mostro per errore, quelli di Piper hanno volutamente dare un look mostruoso alla loro creatura
Se il dottor Frankenstein creò un mostro per errore, quelli di Piper hanno volutamente dare un look mostruoso alla loro creatura

Internamente, il vano piedi è quello della C63 AMG e, piccola contaminazione, l’adattamento ha portato all’utilizzo di selleria Porsche Recaro.

Chissà ora se, un po’ come il mostro di Frankestein, questo mostro d’auto con il V8 da 6.2 litri e oltre 570 CV, ogni tanto risulta incontrollabile; speriamo di no, per chi la guida.

 

 

OMF

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Mercedes-Benz 190
Altri su Mercedes-Benz Classe C Coupé
Maggiori info
Mercedes-Benz
Mercedes-Benz