Attualità

Gilet gialli, sospeso l'aumento del prezzo della benzina

-

Il primo ministro francese, Edouard Philippe, ha annunciato una moratoria di alcuni mesi sull'aumento delle tasse sui carburanti, misura tra le cause scatenanti della protesta dei gilet gialli

Gilet gialli, sospeso l'aumento del prezzo della benzina

Il primo ministro francese, Edouard Philippe, ha annunciato una moratoria di alcuni mesi sull'aumento della tassa dei carburanti da cui è scaturita la protesta dei gilet gialli, che nelle ultime settimane ha portato a gravi episodi di violenza nel paese transalpino. L'incremento era previsto per il primo gennaio prossimo. 

La protesta dei gilet gialli, iniziata il 17 novembre, con manifestazioni in tutto il paese, è sfociata nella violenza, specie a Parigi, dove lo scorso fine settimana sono state incendiate diverse vetture e si sono registrati differenti forme di vandalismo, molti feriti e arresti. 

«Bisognerebbe essere sordi o ciechi per non vedere o sentire» la rabbia dei francesi, ha spiegato Philippe nel messaggio ufficiale alla nazione, come riportato dal Corriere della Sera.  «Nessuna tassa merita di mettere in pericolo l’unità della nazione», ha spiegato alla conferma della moratoria. 

La risposta del portavoce dei gilet gialli, Benjamin Gauchy, non si è fatta attendere. «Non basterà certo una moratoria ad addormentarci - ha detto ai microfoni di France Info - le nostre rivendicazioni sono molto più ampie. Vogliamo gli stati generali della fiscalità e la rivalutazione degli stipendi, oltre a un vero elettroshock politico sulla rappresentatività dei cittadini».

La moratoria era una delle condizioni del movimento di protesta per avviare un dialogo, annunciato per oggi ma poi annullato per il rifiuto dei portavoce "moderati" di recarsi a palazzo Matignon dopo le minacce di morte ricevute da elementi più radicali. La moratoria è stata decisa in una riunione d'urgenza tenutasi ieri all'Eliseo, cui hanno partecipato Macron, Philippe e una decina di ministri, tra cui Bruno Le Maire (Economia). 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento