Addio all'endotermico, il governo tedesco è spaccato

Addio all'endotermico, il governo tedesco è spaccato
Simone Lelli
  • di Simone Lelli
I ministri tedeschi si dividono per la scelta riguardante l'abbandono dell'endotermico
  • Simone Lelli
  • di Simone Lelli
23 giugno 2022

Continuano i contrasti per quanto riguarda il passaggio dall'endotermico all'elettrico: ora è il turno della Germania, paese che da un lato vede il ministro delle finanze contrario, mentre dall'altra trova il ministro dell'ambiente che appoggia pienamente.

Le motivazioni sono chiare per entrambe le fazioni: le finanze hanno paura di un blocco del processo di sviluppo e innovazione, sostenendo che dopo il 2035 alcune aree sofriranno per la mancanza di infrastrutture elettriche. L'ambiente dall'altra parte però evidenzia che tutto ciò serve per l'ambiente - e non solo - ora è facilitare il passaggio per il decreto Fit for 55.

Tutto questo va considerato in visione anche della guerra in Ucraina, che ha spinto la Germania a riutiizzare il carbone, che non solo alza i livelli di inquinamento, ma contraddice tutte le altre operazioni per l'ecosostenibilità dell'energia.

Argomenti

Caricamento commenti...