epoca

Gran Premio Nuvolari 2019, al via la 29esima edizione

-

Percorso rinnovato e 300 equipaggi per la classica di regolarità riservata alle storiche dal 1919 al 1972. In gara anche l’Alfa 6C 1750 con cui il “Mantovano Volante” vinse la Mille Miglia del 1930

Gran Premio Nuvolari 2019, al via la 29esima edizione

Saranno 300 gli equipaggi che prenderanno parte alla ventinovesima edizione del Gran Premio Nuvolari, la manifestazione di regolarità per auto storiche in programma dal 20 al 22 settembre con partenza e arrivo a Mantova.

Tra le vetture ammesse, costruite dal 1919 al 1972, saranno ben 95 le vetture anteguerra che prenderanno parte all’evento. 45 le case automobilistiche in gara: dalle italiane Alfa Romeo, Maserati, Fiat, Lancia, OM e Ferrari alle inglesi Triumph, Jaguar, Aston Martin e Bentley, dalle statunitensi Chrysler e Chevrolet, alle tedesche Mercedes, BMW e Porsche fino alle francesi Bugatti.

Tazio Nuvolari prenderà simbolicamente il via alla manifestazione con il numero 1 a bordo dell’Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport, la leggendaria auto con cui il mantovano volante vinse la Mille Miglia nel 1930, dopo un acceso testa a testa con Achille Varzi.

Anche quest’anno tornerà Miki Biasion, due volte Campione del Mondo Rally, Brand Ambassador di Eberhard & Co., con il numero 197, che sarà al volante di una Alfa Romeo 1900 C Super Sprint del 1956 a fianco di Mario Peserico, ad di Eberhard Italia.

17 i paesi rappresentati dagli equipaggi: Argentina, Australia, Austria, Belgio, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Italia, Lussemburgo, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica di San Marino, Russia, Spagna, Svizzera. In gran parte rinnovato il percorso, da 1.025 km.

Il percorso prevede la giornata della prima tappa del Gran Premio Nuvolari 2019 partire da Piazza Sordello alle ore 11 di venerdì 20 settembre. La prima giornata di gara si snoderà tra il lago di Garda, il controllo orario di Torri del Benaco, le montagne del Baldo e la Pianura Padana, terminando a Bologna.

La giornata più intensa sarà quella di sabato 21 settembre. Dopo la partenza da Bologna, le vetture attraverseranno i celebri passi appenninici della Raticosa e della Futa, passando poi per Piazza del Campo a Siena e la Piazza Grande di Arezzo. Dopo il lunch break, gli equipaggi valicheranno il Passo di Viamaggio per giungere poi a fine giornata al traguardo di Piazza Tre Martiri a Rimini.

Nella terza tappa di domenica 22 settembre la gara prenderà la via del ritorno verso Mantova. Partendo da Rimini, le vetture affronteranno le prove di Meldola e passeranno poi da Faenza, ospiti della Scuderia Toro Rosso. Gli equipaggi si sfideranno poi in una serie di prove cronometrate all’interno dell’Autodromo di Imola Enzo e Dino Ferrari per ripartire verso Ferrara, con le nuove prove di Piazza Trento e Trieste. Il rientro in terra mantovana culminerà con l’arrivo dei concorrenti sul palco di Piazza Sordello.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento