novità

Wester: «Oggi tutte le auto sono uguali. La Giulia invece è qualcosa di diverso. Unico»

-

È un fiume in piena l'ingegner Harald Wester, uomo al vertice di Alfa Romeo. In occasione della presentazione della nuova Giulia, ha avuto modo di parlare degli ambiziosi obiettivi futuri della casa milanese

Wester: «Oggi tutte le auto sono uguali. La Giulia invece è qualcosa di diverso. Unico»

La presentazione della nuova Alfa Romeo Giulia ha dato modo ai vertici della casa milanese di fare le proprie considerazioni per il futuro. Chi ha saputo emozionare la platea toccando le corde giuste e dichiarando apertamente gli obiettivi del marchio di Arese è stato l'ingegner Herald Wester, uomo al vertice di Alfa.

 

«Oggi apriamo le porte di una nuova casa, il Museo Alfa Romeo di Arese, per incontrare un vecchio amico.» commenta Wester, in relazione all'apertura dello spazio espositivo inaugurato nell'hinterland milanese.

 

«È una casa per gli ammiratori provenienti da tutto il mondo. Non si tratta di un semplice tempio, ma di un luogo che ci fa viaggiare indietro nel tempo di 105 anni, dandoci uno sguardo verso il futuro. Siamo qui per condividere un nuovo capitolo della storia di Alfa Romeo, per presentarvi una creatura da una nobile anima. Vi sareste aspettati, da un ingegnere, numeri e dettagli tecnici, ma non toccherò minimamente questo aspetto. Quello che mi interessa farv scoprire è la meccanica delle emozioni. Dovevamo imparare molte cose, prima tra tutte il rispetto: il rispetto per il brand, per la sua storia, per le sue creazioni, la sostanza, la forma e lo spirito. Dovevamo imparare dalla nostra storia e dai nostri errori. Abbiamo applicato questi principi al nostro nuovo logo, ammodernandolo, ma conservandone assolutamente intatto il dna e la sua anima, rendendolo assolutamente pronto per essere applicato alle nostre nuove creazioni.»

alfa romeo giulia 2016 (16)
Wester ha un ambizioso piano per rilanciare Alfa Romeo

Alfa Romeo: l'unica alternativa al solito

«Non c'era spazio per la timidezza o l'incertezza: tutto andava ricostruito dalle radici. Così sono nati gli scans, gruppi di lavoro comporti da persone appassionate di auto, che volevano creare l'auto per gli appassionati. Amare davvero l'auto fa la differenza. Oggi, tutti i prodotti sembrano uguali: sono freddi e tecnocratici, ti portano silenziosamente ed in modo sicuro alla tua destinazione. Ma, in tutta onestà, lo fanno in un mare piatto di indifferenza. Tanto comfort, tanti contenuti e tanta potenza, ma zero emozioni. Vi è una differenza sostanziale tra produrre e creare. Noi vogliamo creare l'unica alternativa al solito. Le nuove Alfa Romeo rimettono il guidatore al centro. Alfa Romeo è stata la fusione perfetta tra uomo e macchina. La nostra missione è proprio rimettere il guidatore al centro dell'attenzione.»

Si sta organizzando il Rinascimento, per Alfa Romeo

«A Detroit parlammo dei cinque punti che ci toccano da vicino, come Alfa Romeo: motori all'avanguardia, perfetta distribuzione dei pesi, soluzioni tecniche uniche, miglior rapporto peso-potenza della categoria – e ci riusciremmo, oltre che con la Giulia, anche con le nuove Alfa – e design straordinario e marcatamente italiano. Questi sono i fatti che stanno dietro la meccanica delle emozioni. Stiamo organizzando il Rinascimento, per Alfa Romeo, perché le nostre Alfa devono essere un'estensione dell'anima di chi le guida.»

 

 

Il primo video ufficiale della nuova Alfa Romeo Giulia.#spaziale ALFA ROMEO - The official page

Posted by AutoMoto.it on Mercoledì 24 giugno 2015

 

  • 8C.pluto, Ancona (AN)

    poche idee eh?

    ...come da titolo: poche idee...e mal gestite
Inserisci il tuo commento