Curiosità

In vendita un pezzo di storia (anche del crimine): la Porsche che fu di Fittipaldi, ma anche di Escobar

-

Prodotta in soli 15 esemplari, l’auto è oggi in vendita per 2.2 milioni di dollari. E’ appartenuta all’ex campione del motorsport e anche al re dei Narcos

Solo 15 rarissimi esemplari, 3 di riserva e 12 per decretare quale fosse all’epoca il più veloce dei piloti in occasione dell’IROC, titolo che andò all’americano Mark Donohue. La Porsche oggi in vendita per circa 2.2 milioni di dollari non è però quella del campione americano, bensì quella che finì nelle mani del non meno noto brasiliano Emerson Fittipaldi.

Colore Beige del Sahara, la Porsche è poi passata di mano diverse volte, finendo prima nella collezione privata del re dei Narcos Pablo Escobar, che la usò anche in diverse gare, variandone la carrozzeria, poi nelle mani del pilota Roger Penske, che la riportò agli antichi fasti della “Fittipaldi Car”, restaurandola in maniera perfettamente fedele all’originale.

Il fortunato compratore non avrà quindi tra le mani solo una delle auto più rare ed iconiche di sempre, ma anche un veicolo che nel corso della sua vita ha potuto vantare come piloti alcuni dei personaggi, nel bene del motorsport e nel male del narcotraffico, che hanno scritto la storia

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento