Aziende

Maserati, Manley: «Stiamo ricostruendo il brand»

-

Il CEO del gruppo FCA, Mike Manley, parla dell'evoluzione del marchio Maserati ma anche del lavoro in vista della fusione con PSA, che darà origine a Stellantis

Maserati, Manley: «Stiamo ricostruendo il brand»

«Il momento è stato penalizzante ma in questi ultimi 18 mesi abbiamo fatto un gran lavoro. Tecnologia, elettrificazione, lanci annuali per continuare a crescere. Per noi questo è il punto del lancio e il nuovo motore è il simbolo di questa rinascita, così come lo è l’elettrico a 800 Volt che arriverà nella gamma. Abbiamo risorse per investire sul brand e c’è una grande concentrazione sulla sua storia, sulla sua pertinenza per il futuro. I nostri concessionari hanno troppe scorte, abbiamo dovuto de-stoccare ed aiutarli a guardare il futuro ed ora anche loro sono pronti»: così Mike Manley, ad del gruppo FCA, parla del presente e soprattutto del futuro di Maserati in occasione della presentazione della sportiva MC20. 

«Chiunque nel team è un talento e ne abbiamo attirati molti nuovi. Voglio ringraziare il team Maserati: sono stati mesi difficili, ma questo team appassionato ci permetterà di lanciare nuovi prodotti garantendo il futuro del brand. Maserati per noi è un gioiello della corona, non solo per via della sua storia. Avere la fortuna di avere un brand di lusso, che ha il lusso nella sua essenza, è un vantaggio per il gruppo. Qualche errore c’è stato un passato e ora si può dire che il piano di investimenti e la volontà di investire sia chiara. Vogliamo recitare un ruolo importante nel mondo del lusso», puntualizza Manley.

Sullo sfondo del lavoro sui singoli brand di FCA c'è naturalmente però una prospettiva di più ampio respiro, legata alla fusione tra FCA e PSA, che darà vita a Stellantis, il quarto gruppo automobilistico al mondo per volumi di vendita. «Maserati ha un futuro incredibile e cerchiamo di descriverlo in modo qualificato. Vorrei che il vero valore di Maserati venga riflesso attraverso gli azionisti. Per il momento abbiamo una fusione con un programma a medio e lungo termine da programmare e dobbiamo mantenere le aspettative degli investitori di Stellantis. Siamo concentrati sul portare avanti la fusione e chiuderemo tutto il processo entro il primo trimestre 2021». «Ho lavorato sodo durante la fusione per assicurare a questa azienda una ottima struttura di governance e farò parte della prossima costruzione di questo gruppo. La mia intenzione é costruire qualcosa di speciale», aggiunge Manley.

La Maserati MC20, prezzo d'attacco 216.000 euro, è «un investimento da 350 milioni di euro. Chiaramente è la supercar iconica di Maserati, ma se penso a tecnologia e powetrain emerge nel contesto delle supercar. Ci sono tante rivali in un segmento da 20.000 unità a livello mondiale e sicuramente c’è posto per questo modello, ma tra i concorrenti non c’è solo Ferrari».. «Quest’anno - puntualizza Manley - sarà l’ultimo in cui Maserati chiuderà in perdita. È un team che sa cosa vuole, sa che deve guadagnare e fare. Ma la cosa fantastica è che questo sentimento è spontaneo e non richiede da parte mia una spinta oltre il necessario».. In totale, FCA ha allocato 2,5 miliardi di euro per Maserati. 

Ma c'è spazio anche per un commento sul futuro di Alfa Romeo: «Con Tonale abbiamo creato un veicolo di grande successo e questo diventerà un modello importante nella storia del marchio. Il brand non ha ancora raggiunto il nostro obiettivo, ma cresce come nomea e man mano che amplieremo il rapporto sono sicuro che anche il marchio crescerà». E si giocherà anche sulle sinergie tra brand, con un ruolo importante dell'architettura di Giulia e Stelvio, che sarà impiegata anche per il SUV compatto Maserati Grecale: «La piattaforma Giorgio è la base del futuro dei nostri modelli. Sarà evoluta e portata avanti. Elettrificata e migliorata».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Maserati