Mi.Mo.TorShow

Milano Monza Open-Air Motor Show (MiMo) a tutto Parco, Con il supporto di ACI, Comuni, Regione e UNRAE [piantina]

-

Crescono molto le attese per il nuovo Salone dell’auto tricolore 2020. Dispiegamento istituzionale per il Mi.Mo.(torshow) che a giugno debutta tra Milano e Monza con supporto forte di Comuni, Provincia, Regione ma anche ACI e Unione Costruttori auto. Ecco la prima piantina

Lo staff organizzativo procede alla grande con i lavori, anche se siamo sotto le Festività di fine 2019. Procede con i vari preparativi per il Milano Monza Open-Air Motor Show, quello che eredita lunghe tradizioni dei Saloni auto internazionali un tempo vivi anche in Italia. Quello che ingloba tante attività all’aperto con un formato consono ai tempi. Quello che noi, prima di altri, abbiamo battezzato amichevolmente Mi.Mo.torshow, visto che tocca Milano, Monza e assorbe parte di oneri da Motorshow all’aperto. Diverso da Torino e Bologna, informalmente detto oggi “mimo”.. Ma non si starà certo al silenzio, tra centro di Milano e Parco Reale, nelle date prossime a San Giovanni 2020: 18 – 21 giugno.

Oggi ai piani alti di Regione Lombardia, si sono ritrovati il padrone di casa presidente Fontana, il sindaco di Monza Allevi, un delegato per l’assente sindaco di Milano, rappresentanti delle Case auto (UNRAE) insieme al patron Andrea Levy e il presidente ACI. Tutti insieme davanti a un folto pubblico di media per riconfermare la volontà di rendere questo nuovo salone all'aperto un vero riferimento internazionale. Sarà già dura renderlo stabilmente forte a livello nazionale, oggettivamente, ma le premesse sono buone. Le potenzialità per scalzare nei risultati tangibili sui sorrisi dei visitatori certi saloni esteri, ci sono. Si parla di 40 Case presenti e un budget di almeno cinque milioni, sempre crescente. Lato nostro, redazione e intero network, ci si impegna in prima fila portando non solo l'informazione dovuta a tutti, ma anche qualcosa in più. Automoto supporta e organizza una President parade sullo stradale monzese il giovedì, ma ci saranno molte atre attività, legate al mondo dei motori e della mobilità.

Piantina e Prezzi

È questo del MiMo(torshow) un appuntamento che potrà segnare il destino dei saloni espositivi auto in Italia, prendendo magari piede in maniera definitiva sia nel formato sia nella location. Perché lo si dice da decenni tra addetti ai lavori, ma a giugno lo si scopre tutti: quanto sono incredibili e fruibili in sicurezza gli spazi, una volta tanto sfruttati appieno, dell'autodromo Nazionale Monza. Non a caso ACI (“padrona” di Monza) con il presidente Sticchi Damiani e Geronimo La Russa a livello locale, spinge forte sulle attività che saranno a 360 gradi. Non solo modelli di serie freschi di lancio o concept esposti, da vedere e toccare per la prima volta in Italia. Anche supercar incredibili, storiche da collezione e monoposto F1 che sfrecciano ma, soprattutto, test drive in pista e nelle strade per tutti. Persino percorsi fuoristrada. Un calderone davvero grandissimo attivo fino a mezzanotte (14 ore di operatività al giorno, non è da tutti) che non mancherà di includere anche aspetti interessanti di pura informazione al pubblico. Per capire davvero come funzionano le nuove auto elettrificate e piene di ADAS, come sia meglio spostarsi, quando l'auto "inquina meno" per davvero. Per parlare con esperti non di parte che troverete magari al nostro stand.

Prossimamente dettaglieremo su queste pagine le varie attività e i modi di accesso, che sono al momento quelli di ticket a 20 oppure 10 euro (intero o serale, ridotto). Le date estive sono quelle ideali per un passaggio al Parco, che include l’autodromo, ma Milano è protagonista non solo nel nome, nei suoi quartieri significativi e modaioli. Passerella di modelli spesso visibili solo staticamente per le vie del centro e in piazza Duomo, il giovedì, punti espositivi dedicati in zona CItylife e Castello Sforzesco tutti i quattro giorni.

 

Andrea Levy, Presidente MiMo, commenta: “Milano Monza Motor Show sarà una grande festa, oltre 14 ore al giorno per 4 giorni, un evento che consente di vedere F1, supercar e hypercar in versione dinamica, ma che darà la possibilità di vedere il meglio della produzione delle case esposto negli stand nell’area Roccolo, modelli per tutti i budget a partire dall’utilitaria fino al suv, e permettere ai visitatori di poter vedere e provare, nei diversi circuiti messi a disposizione dall’Autodromo, la propria vettura nuova ed ecologica. Da non perdere ACI Historic Grand Prix, l’esibizione in pista di monoposto F1 di tutti i tempi, e la spettacolare parata dei presidenti che abbraccerà tutta piazza Duomo a Milano”.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento