nuove tecnologie

Opel: allo sviluppo i fari intelligenti a matrice

-

Opel ha elaborato un inedito sistema di illuminazione anteriore adattabile, ossia i fari intelligenti a matrice, tecnologia attualmente ancora in fase di test che si propone di rendere la guida notturna più sicura sotto molti punti di vista

Opel: allo sviluppo i fari intelligenti a matrice

Opel ha elaborato un inedito sistema di illuminazione anteriore adattabile (adaptive forward lighting - AFL), ossia i fari intelligenti a matrice, tecnologia attualmente ancora in fase di test che si propone di rendere la guida notturna più sicura sotto molti punti di vista.

Finora il sistema AFL di Opel si è basato sul movimento di parti meccaniche. La funzione di illuminazione dinamica delle curve è caratterizzata dal movimento dei fari anteriori che proiettano il fascio luminoso a un angolo di +/- 15 gradi e che sono in grado di illuminare le curve fino al 90%. La seconda funzione principale, la “cornering light”, garantisce un angolo di illuminazione molto ampio per gli incroci o le curve strette con l’aiuto di un riflettore aggiuntivo che consente a chi guida di guardare nella direzione verso cui intende girare.

Il nuovo faro a matrice si propone di offrire tutti i vantaggi dell’illuminazione delle curve o degli angoli della strada senza avere alcun elemento meccanico in movimento. Opera invece automaticamente con fari che dispongono esclusivamente di luci a LED, che si accendono o si spengono seguendo diverse combinazioni a seconda della situazione.

I fari a matrice lavorano congiuntamente all’Opel Eye, la telecamera anteriore che si trova tra il parabrezza e lo specchietto retrovisore. Quando i sensori dell’Opel Eye rilevano fonti luminose provenienti dal traffico che precede o che procede in direzione opposta elaborano dei segnali che vengono inviati ai fari a matrice di LED. I fari abbaglianti sul lato del traffico proveniente dalla direzione opposta o che precede vengono automaticamente ridotti, mentre i fari sull’altro lato restano accesi. A seconda della situazione, la riduzione dell’intensità può essere diversa, promettendo così una sensibile riduzione dei fastidi per gli altri utenti della strada.

Anzichè utilizzare gli anabbaglianti come impostazione standard, nei nuovi fari a matrice la modalità standard è sempre il faro abbagliante. Grazie a questo nuovo approccio, il faro abbagliante  viene adattato automaticamente in base alla situazione del traffico.

I fari a matrice utilizzano un sistema che contiene solo elementi a LED allo scopo di promettere, come già precisato, una serie di vantaggi. Il nuovo sistema presenta un consumo energetico minore rispetto ai tradizionali proiettori HID alogeni, con un consumo pari all’incirca la metà dell’energia utilizzata dai fari alogeni. I profili dei fari a LED sono inoltre più luminosi rispetto al sistema HID.

Ognuno dei due fari a matrice di LED è composto da quattro proiettori individuali. Alle spalle di ciascuna lente si trovano quattro sorgenti luminose separate che possono essere attivate o disattivate singolarmente, producendo sedici possibili combinazioni AFL per ciascun faro. Quindi in totale una vettura dotata dei fari intelligenti a matrice Opel sarà in grado di generare 16 x 16 diverse impostazioni luminose, ossia 256 in totale.

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Opel