veicoli commerciali ibridi

Veicoli Commerciali Ford, In arrivo: nuovi Transit elettrificati ibridi (mHEV+PHEV)

-

Tra le novità Ford per il mondo dei commerciali approda in Italia il Transit ibrido: prima Mild (48V) e poi Plug-in con range extender a 500Km

La gamma dei commerciali Ford non ferma la sua crescita, in Europa e in Italia, dove il marchio è leader in quanto a quota mercato, tra gli esteri da noi e in assoluto nel continente. Per quest’anno si rinnova con vari modelli, ma anche con personalizzazioni sportive e, soprattutto, gli elettrificati che faranno breccia nei capoluoghi: sotto i cofani dal secondo semestre 2019 un nuovo Mild Hybrid diesel e a ruota un inedito plug-in con range extender, capace di autonomia fino a 500 km.

Di quello che stanno facendo in Ford per il segmento dei commerciali ve ne abbiamo già parlato di recente, dopo un incontro milanese con il capo della divisione, Marco Buraglio. Ora è venuto il momento di toccare con mano le novità 2019 e alla fiera di Verona, Transpotec, quelli di Ford fanno la parte del leone, insieme a qualche concorrente tedesco. Il "mostro" dello stand, di cui scriviamo a parte, è il Pick-Up Ranger Raptor, ma si tratta di un esempio molto di nicchia, che fa vedere a chi non lo sappia, di cosa è capace la Casa.

Il sistema mild-hybrid Ford
Il sistema mild-hybrid Ford

Nuovo Transit ibrido (mHEV)

Il re di casa, nato nel 1965, si rinnova ancora una volta e questa edizione sarà ancora più flessibile, adattabile alle esigenze di chi lavora, con i mezzi commerciali di trasporto. Se un pregio è quello del risparmio di peso, che permette un migliore utilizzo, quello che colpisce è che tra le tante versioni, nei volumi e negli allestimenti (anche speciali, attraverso partner ufficiali) cambiano le motorizzazioni sotto i cofani: in estate arriva il Mild-Hybrid Ford a 48V. Quanto basta per dei piccoli risparmi che sommati ai guadagni di peso e all'evoluzione del motore Euro6.2, fanno una bella differenza, rispetto ai modelli della gamma precedente: con l'elettrificazione leggera ci si permettono fino a 10 litri di carburante risparmiati (7%+8% circa) per ogni pieno, guidando in ambito Urbano.

Il nuovo Transit da 2 tonnellate, sarà sul mercato a metà del 2019 portando in cabina anche più connettività e tecnologia, oltre che sedili rinnovati per forma e materiali. Fuori invece, una griglia a tre barre più alta e una fascia inferiore ridisegnata. La riduzione di peso in ogni parte del nuovo Transit, ha contribuito ad ampliarne la capacità di carico utile, in termini di massa.

Al debutto le potenze saranno da 105 a 185CV, con i modelli a trazione posteriore disponibili anche automatici, a dieci rapporti. I Mild-Hybrid saranno con potenze da 130 a 185CV, per entrambi i tipi di trazione.

SKELETAL. Presentata anche la nuova versione Skeletal, con un’altezza del telaio inferiore di 100 mm rispetto al classico modello cabinato a trazione anteriore, per accesso più agevole al piano di carico e un’ampia varietà di allestimenti. Grazie alla riduzione della tara di 200 kg rispetto al classico cabinato, il telaio Skeletal offre un vantaggio in termini di portata utile e riduzione nei consumi. Tre le lunghezze differenti del passo e una varietà di versioni. Tutti i modelli offrono una massa complessiva del veicolo di 3,5 tonnellate. Motore diesel 2.0 EcoBlue, potenza da 130 CV o 170 CV, con cambio manuale a sei marce o trasmissione automatica a sei velocità in option.

Lo schema PHEV Ford
Lo schema PHEV Ford

Nuovi motori Plug-in (PHEV)

Oltre alla prima versione ibrida di Transit, la “piccola” 48V, quello che non tutti i rivali hanno per un mezzo commerciale oggi è quella Plug-in (PHEV). Ford è pronta, con giusto un poco da pazientare. Sono già in strada nelle capitali europee i muletti e abbiamo visto il pianale a Verona. Le varianti PHEV di Transit spingono le ruote esclusivamente con dei propulsori elettrici, che però sono “aiutati” a caricare le batterie non solo dalla presa di corrente, o dalla colonnina, ma anche da un range extender che sostanzialmente è un motore a benzina: EcotìBoost 1.0 da 100 cavalli. Questo modello commerciale Ford sicuramente interessante, permetterà a chi fa unicamente consegne urbane di transitare dove altrimenti non sarebbe permesso a qualche diesel e, soprattutto, di fare la differenza in Km con alcuni rivali elettrici, già presenti sul mercato (vedi VW). Con il supporto del range extender termico, qui l’autonomia sale verso i 500 km (assoluta). Sono quattro le modalità di guida, inclusa quella che automaticamente (EV Auto) passa dal funzionamento a batteria a quello “spinto” dall'energia riversata grazie al motore a benzina (EV later). Il range netto a zero emissioni (EV now) è di circa 50 Km. La ricarica della batteria ioni di litio 14 kwh (sotto il piano, non cambia le capacità di carico: oltre 1100 Kg) è possibile in circa 3 ore da wallbox e 5 da rete domestica.

Il Ford Transit ibrido plug-in arriva da qui a un anno e si ricarica anche da casa
Il Ford Transit ibrido plug-in arriva da qui a un anno e si ricarica anche da casa

 

I prezzi non sono ancora definiti, per il nostro mercato, ma è facile pensare che il PHEV costerà ben più che un normale Transit, o anche di un Mild Hybrid.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Ford Transit
Modelli top Ford
Maggiori info
Ford