Car sharing

Yuko: a Venezia il primo car sharing ibrido con Toyota [video]

-

Amministrazione comunale e Toyota Italia, mettono in strada un nuovo car sharing per Venezia: più flessibile ed ecologico, con 50 veicoli gestiti in due modalità tramite App

Car sharing: se ne parla tanto nel 2018 ma vive soprattutto nelle grandi metropoli sinora, quelle sovraffollate di persone e di veicoli per cui conviene a molti, che ci vivono o transitano, rispetto a un classico mezzo di proprietà per cui pagare oneri e perdere tempo che l’auto condivisa riduce invece al minimo. E Venezia, che è città speciale anche dal punto di vista della mobilità? Beh, certo il car sharing le serve, non poteva non averne uno e al momento è anche fuori dall’ordinario: si tratta infatti di quello ibrido di Toyota, che si chiama Yuko. Presentato ufficialmente oggi, ma operativo da circa dieci giorni, vanta già quasi 700 registrazioni ed è motivo di orgoglio per il Sindaco Luigi Brugnaro, di cui ascoltate le parole nel nostro video.

Yuko in giapponese significa andiamo e di certo trasporta facilmente, tramite una rapida gestione da App, chi lo sfrutti per spostarsi su Venezia con anche un netto vantaggio ecologico, rispetto al servizio in vigore nel passato. Le Prius Plug-in sono dotate di solar roof, pannelli solari in aggiunta al recupero energia in frenata e l’abbattimento di emissioni per la flotta condivisa è rilevante. Oltretutto grazie a queste vetture disponibili per tutti a Venezia, chiunque non abbia mai sperimentato la guida con motorizzazioni ibride può farsi un’idea e apprendere le malizie utili per risparmiare energia, rispetto a quanto noto dal passato per le auto solo endotermiche. Il passo della Casa giapponese verso questo progetto, non certo leggero da mettere in atto, pioneristico a favore dell’Italia rispetto ad altre nazioni, è nella direzione del target globale per Toyota: di essere fornitore di mobilità sostenibile. Di recente il Presidente Akio Toyoda a Las Vegas aveva dato la visione futura, presentando soluzioni come il concept e-palette (un furgoncino futurista del tutto configurabile, a guida autonoma ed elettrico). Lo scorso aprile a Londra è stato avviato Toyota Connected Europe, che grazie a un gruppo di circa 50 data scientists e sviluppatori software, assicura lo sviluppo delle soluzioni tecnologiche utili per certa mobilità del futuro.

Sindaco di Venezia e AD Toyota Motor Italia insieme per il Car Sharing ibrido
Sindaco di Venezia e AD Toyota Motor Italia insieme per il Car Sharing ibrido

 

“Il lavoro svolto insieme alla città di Venezia - ha dichiarato Mauro Caruccio, Amministratore Delegato Toyota Motor Italia - è stato fondamentale per lo sviluppo e la diffusione di una mobilità sempre più sostenibile. Yuko è un servizio esclusivo che abbina la modalità station based al free floating. La tecnologia Full Hybrid Electric di Toyota è in grado di funzionare in modalità totalmente elettrica, a emissioni zero, per il 50% del tempo nei trasferimenti urbani”.

Un servizio oltretutto disponibile anche per le persone con mobilità ridotta, che possono usufruire di un Toyota Proace Verso. “Abbiamo voluto fortemente la presenza di Toyota perché è leader mondiale nel settore – commenta il Sindaco Luigi Brugnaro - ci piacerebbe lavorare fianco a fianco non solo per questo servizio, primo in Italia, ma anche in prospettiva futura, utilizzando ad esempio la nuova tecnologia che Toyota sperimenterà in occasione delle prossime Olimpiadi (energia elettrica e idrogeno, ndr). Sono molto lieto che il car sharing sbarchi al Lido di Venezia, il nostro progetto è di rendere l'isola sempre più 'verde'. All'Hybrid Car sharing si affiancheranno 30 autobus elettrici”.

Telefonino ma non solo

Il servizio Yuko with Toyota ha varie possibilità di accesso: tramite il web, il tablet, lo smartphone con un’App dedicata e a breve anche tramite Smart Watch. In questi ambiti, per le piattaforme Toyota è stata supportata da importanti partner quali Omoove e Assist Digital. Ci si può registrare gratuitamente fino al 30 settembre e accedere in pochi minuti, avendo a disposizione patente, documento d’identità e carta di credito.

La piantina del car sharing Toyota a Venezia
La piantina del car sharing Toyota a Venezia

Dove si vuole

Sono due le tipologie di car sharing Toyota a Venezia: il modello Station Based (one) e il free floating (way). Con Yuko One si preleva la vettura in uno dei quindici parcheggi abilitati e, terminato il noleggio, si rilascia nello stesso parcheggio o in altri di questi. Con Yuko Way invece, è possibile prelevare l’auto abilitata a questo servizio e rilasciarla in un punto qualsiasi all’interno delle aree indicate sul sito (e segnalate dall'auto stessa durante la guida). L’accesso alle vetture è completamente keyless e a breve anche i rifornimenti di benzina, in partnership con Q8, saranno digitali, direttamente dall’App Yuko. Una esemplificazione di come si prenoti e si acceda alle auto è mostrata nel nostro video. Con Yuko si circola liberamente nella zona ZTL, nelle corsie preferenziali e il parcheggio è gratuito sulle strisce blu.

Parcheggi

Yuko One si trova a Venezia presso: P.le Roma – Area Ex Grifan; Isola Nuova del Tronchetto; Candiani – Via T. Temanza, 33; Stazione Mestre – Via Piave; Aeroporto Marco Polo; Viale Garibaldi angolo Via Oberdan; P. Le Leonardo Da Vinci; Venezia Lido; Vega – Via delle Industrie 5-27; P.zza XXVII Ottobre; Parcheggio Via Einaudi; P.Le Donatori del Sangue; Via Torino 103-105; Ospedale dell’Angelo Mestre; Carpenedo – Via Ca’ Rossa. Per ulteriori informazioni, i dettagli di prezzo (preventivato online al momento della prenotazione) e la registrazione al servizio, scaricando l’App: yuko-carsharing.it/venezia/it/index.html.

 

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento