Prove strumentali

Alfa Romeo Stelvio 2021 diesel, PRO e CONTRO | La pagella e tutti i numeri della prova strumentale

-

Come va l'Alfa Stelvio 2021? C’è solo un modo per scoprirlo: provarla - davvero. Perché raccontare un’auto è semplice. Ma giudicarla, in maniera oggettiva, è tutto un altro discorso. Per questo, noi, useremo prove - Strumenti - Una pista. E… un ingegnere. E alla fine vi racconteremo, nero su bianco, i pro e i contro. Perché oggi, all'Alfa Stelvio, daremo pure i voti, col mitico “pagellone di Automoto.it”

Prova strumentale dell’Alfa Romeo Stelvio 2021 nel nuovo allestimento Veloce TI. Come sempre l’abbiamo messa alla prova con i nostri test e il nostro ingegnere, sulla nostra pista.

E poi le abbiamo dato i voti, scritti belli chiari nero su bianco, insieme ai pro e contro, che trovate, come sempre, alla fine del video. Qui, invece, potete vedere la pagella completa, con i voti e tutti i giudizi.

Pro e contro

Pro

  • Dinamica di guida: si conferma unica nel suo genere, per agilità, coinvolgimento e carattere

  • Qualità: l’interno è molto appagante e sfoggia materiali eccezionali, come la vera fibra di carbonio

Contro

  • Manovrabilità: il raggio di sterzata molto ridotto costringe a diverse manovre, scarsa la visibilità. Retrocamera con bassa risoluzione e niente freno di stazionamento automatico

  • Elettrificazione: non è possibile avere nessuna versione ibrida, nemmeno un semplice mild a 48 Volt

Scheda tecnica

Alfa Romeo Stelvio 2.2 TD Q4 Veloce Ti

Alimentazione: diesel

Elettrificazione: nessuna

Motore: quattro cilindri turbo

Cilindrata: 2.143 cc

Potenza: 210 CV 

Cambio: automatico 8 rapporti ZF

Lunghezza: 4,69

Larghezza: 1,90

Altezza: 1,63

Passo: 2,82

Peso: 1.820 kg

Serbatoio: 58 litri

Prodotta a Cassino, Italia

Pagellone

 

Voto 0-10

 

Consumo

7,5

 

Accelerazione

7

 

Ripresa

7,5

 

Frenata

7,5

 

Motore

8

 

Sterzo

9

 

Cambio

9,5

 

Comodità (sosp+insonoriz.)

7,5

 

Visibilità/agilità/Park

4

 

Spazio

7,5

 

Bagagliaio

6

 

Qualità

8

 

Tecnologia

5

 

Assistenza alla guida

8

 

Costo/noleggio

5

 

VOTO: 72/100

 

Consumo 7,5

Il gasolio è ancora capace di fare miracoli. Lo dimostra il dato rilevato nel nostro ciclo di omologazione, addirittura migliore rispetto a quello di alcuni suv ibridi

Accelerazione 7

Il valore rilevato è lontano da quello dichiarato. Ma rimane ragguardevole per un Suv a gasolio di queste dimensioni. Ed è comunque inferiore a quello di Suv ben più potenti, almeno sulla carta

Ripresa 7,5

Il quattro cilindri diesel italiano, unito al cambio ZF a otto rapporti, permette di avere grande grinta in ripresa. I tempi sono vicini a quelli di Suv ibridi che, al contrario di Stelvio, possono contare sull’apporto di un motore elettrico di trazione

Frenata 7,5

Nei ripetuti test dell’ingegnere Stelvio ha sempre restituito spazi di frenatura contenuti, addirittura inferiori alla soglia, già ideale, dei 40 m. Non convince del tutto, però, la modulabilità del pedale, che non restituisce un gran feeling

Motore 8

Il quattro cilindri 2.2 a gasolio italiano ha grinta da vendere e un bel carattere, come dimostra l’allungo, sorprendente per un motore diesel. Qualche vibrazione di troppo al minimo e durante il riavvio da Start&Stop

Sterzo 9

Il comando più coinvolgente in circolazione, grazie a eccezionali doti di progressività, precisione e prontezza. Rispetto a quello previsto sul modello del lancio ha perso un filo di carattere, sacrificato per evitare di avere saltellamenti in manovra

Cambio 9,5

Il miglior convertitore di coppia in circolazione è stato calibrato in maniera eccellente dai tecnici Alfa Romeo. Le cambiate non sono solo rapide e puntuali, ma anche coinvolgenti. Commoventi i paddle in alluminio

Comodità 7,5

Il raffinatissimo schema sospensivo, che prevede multilink al retrotreno e quadrilateri all’avantreno, regala un ottimo compromesso tra dinamicità e comfort. E con cerchi più umani rispetto a quelli da 21” in dotazione su questa versione la comodità migliora ancora di più

Visibilità/agilità/Park 4

È il vero difetto di questa Stelvio. Il raggio di sterzata è molto limitato e costringe a numerose manovre e la retrocamera non ha una risoluzione adeguata alla caratura del progetto. In più la visibilità anteriore non è ottimale, a causa di montanti e specchi di dimensioni importanti

Spazio 7,5

In quattro si viaggia comodi, ma la presenza di un tunnel molto pronunciato limita grandemente lo spazio ad un eventuale quinto passeggero. Ci sono bocchette di ventilazione regolabili posteriori, ma prive di comandi dedicati. Ben fatti gli attacchi Isofix

Bagagliaio 6

Il vano è ben rifinito ma i litri che abbiamo rilevati non sono poi tantissimi, se si considerano le dimensioni esterne. Alcune competitor riescono a fare meglio, pur essendo decisamente più compatte

Qualità 8

Il progetto dimostra una piena maturità costruttiva. L’indagine dell’ingegnere ha fatto emergere un quadro generale più che positivo, con pochissime sviste. È vero, alcune competitor tedesche raggiungono livelli che sfiorano la perfezione, ma questa Alfa si difende bene

Tecnologia 5

Il sistema multimediale è stato aggiornato da poco ed è piuttosto completo e dotato, finalmente, di servizi connessi. Non ci sono, però, comandi vocali naturali e la risposta al tocco non è rapidissima. La strumentazione poi è appagante, ma fa sentire il peso degli anni. Inspiegabile la presenza di fari allo xeno

Assistenza alla guida 8

Il model Year 2020 ha portato in dote un nuovo pacchetto di sistemi firmato Bosch che mette in atto una guida assistita piena di livello II. Che funziona a dovere, regalando una bella dose di comodità e sicurezza in più

Costo/noleggio 5

Il prezzo ufficiale è veramente salato e addirittura più elevato rispetto a quello di Suv di ultimissima generazione di pari categoria. Sul mercato reale, in ogni caso, si trovano esemplari in vendita a cifre più ragionevoli, anche se l’assenza di qualsiasi forma di elettrificazione impedisce l’accesso a forme di incentivazione sostanziose 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento