Primo test

Audi Q8, la prova della 50 TDI Sport da 286 CV [Video]

-

In listino a partire da 78.450 euro, la nuova SUV Coupè di Ingolstadt completa la gamma delle sport utility vehicle Audi. Ecco com'è fatta e come va nella nostra prova test su strada

Con l'arrivo della nuova Audi Q8 il listino del brand della Casa di Ingolstadt si arrichisce di una nuova Sport Utility Vehicle che strizza l'occhio questa volta alla clientela già di BMW X6 e Mercedes GLE Coupé. 

Una vettura dalle dimensioni importanti (499 cm lunghezza, 199 di larghezza e 171 d'altezza), in listino da 78.450 euro e sviluppata sulla piattaforma MLB evo nella declinazione già vista anche sulla Lamborghini Urus: entrambe, infatti, poggiano su 300 cm di passo, il più lungo sino ad oggi visto su questa piattaforma modulare.

Un progetto estremamente sofisticato che a differenza del Toro di Sant'Agata prevede solo in un secondo momento il lancio del V8 quattromila biturbo da oltre 600 cv: al debutto la Q8 arriverà con il 3.0 turbodiesel V6 nelle versioni 50 TDI da 286 CV e 45 TDI da 231 oltre che il benzina 3.0 TFSI da 340 CV della Q8 55 TFSI. 

La variante più interessante per il mercato italiano è certamente la 50 TDI, capace di 600 Nm di coppia massima e prestazioni interessanti nonostante i 2.145 kg di massa: lo 0-100 viene coperto in 6,3 secondi (232 km/h). C'è di più: la 50 TDI vanta un sistema mild-hybrid di recupero e gestione dell'energia che prevede un lavoro combinato di elettronica, cambio ZF8 e trazione quattro con differenziale meccanico per far viaggiare la Q8 "per inerzia" tra i 160 ed 55 km/h arrivando a far spegnere il motore già sotto ai 22 km/h. Questo plus regala alla SUV Audi 0,7 l di carburante ogni 100 km (da 7,5 a 6,8) a tutto vantaggio del portafoglio e delle emissioni di CO2. 

Con l'arrivo della Q8 in Audi hanno approfittato anche per introdurre un nuovo linguaggio stilistico che rivedremo poi su Q3 e su tutti gli altri SUV in arrivo: il frontale, muscolare e generoso, vanta un disegno dei gruppi ottici più articolato rispetto al passato, con una porzione "bassa" a completare la classica zona superiore, mentre la calandra single frame è più estesa e permette oggi di essere personalizzata nel colore. 

La nuova Audi Q8
La nuova Audi Q8

Un design ricco di nervature, molto marcato anche nella fiancata, che trova un ulteriore tocco di modernità nella zona di coda dove spicca la presenza di gruppi ottici collegati da una sottile linea rossa ed una superficie in piano black molto elegante ma allo stesso tempo in grado di assicurare quell'idea di futuristico a cui in Audi tengono moltissimo: un elemento molto interessante che rivela però una certa comunanza tra questo SUV e quello firmato Lamborghini.

Gli interni seguono la stessa filosofia con una plancia che ricorda nella zona centrale e nella strumentazione quella di Audi A6, A7 ed A8 pur introducendo una zona superiore estremamente pulita e lineare che accompagna lo sviluppo delle bocchette dell'aria a tutta ampiezza. Un sistema di climatizzazione molto sofisticato che può essere gestito attraverso il nuovo display da 8,6" che trova posto nel tunnel centrale e completa una parte tecnologica che come al solito comprende uno schermo da 10,1" al centro della plancia e la strumentazione digitale virtual cockpit da 12,3".

Nella dotazione tecnologica anche gli ammortizzatori ad aria, in grado di alzare il corpo vettura fino a 25 cm da terra e consentire, grazie anche alle impostazioni elettroniche della trazione quattro, di offrire discrete performance in fuoristrada: sotto questo punto di vista i cerchi da fino a 22" non sono certamente l'optimum ma sono molto belli ed offrono caratteristiche stradali interessanti alla Q8.

Il posteriore della nuova Audi Q8
Il posteriore della nuova Audi Q8

Come si guida

La nuova SUV di Inglostadt, infatti, si guida molto bene: quello che sorprende di ogni applicazione della piattaforma MLB evo (modulare per motori longitudinali) è che i tratti sono marcanti al punto da essere sempre positivamente riconoscibili e tanto nella Lamborghini quanto nella Volkswagen Touareg si riconosce la bontà d un progetto nato davvero molto bene. Le sospensioni ad aria controllate elettronicamente offrono un notevole sostegno ed anche l'impostazione di telaio e sterzo sembra essere pensata per assicurare un buon livello di guidabilità...cosa non certamente semplice vista la dimensione della Q8 (solo 7 cm in meno della Q7).

Il trucco che permette alla Q8 di essere piacevole da guidare, però, non si ritrova solamente nel telaio o nel motore che offre una ottima spinta visti anche i 600 nm di coppia disponibili già a 2.000 giri e ben gestiti dalla trazione quattro e dal cambio ZF8: le quattro ruote sterzanti, che fino a 60 km/h lavorano in controfase (5°) ed in fase (1°) a velocità superiori, permettono alla Q8 di essere molto svelta ad entrare in curva ed altrettanto stabile in autostrada a tutto vantaggio di una guida che fa sentire sicuri ma allo stesso tempo sorprende viste dimensioni e peso.

La nuova Audi Q8
La nuova Audi Q8

In conclusione

La nuova Audi Q8 è un progetto che guarda di buon occhio la clientela di Mercedes e BMW offrendo un design molto moderno, grande comfort di bordo ed una ottima guidabilità. Interessante anche l'offerta di motori che presto sarà ampliata verso l'alto e con l'arrivo di varianti elettrificate.

 

Pro e Contro

  • - look moderno e "sportivo" - motori TDI da 231 e 286 cv - interni lussuosi e ben fatti
  • - dimensioni estremamente generose - prezzo: bisogna spendere "almeno" 86.000 euro

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Audi