Test drive

Kia Ceed | Onestà e consumi particolarmente ridotti [Video]

-

...Per questa station wagon coreana dal sapore europeo. Non le manca niente, nemmeno una grande capacità di carico e una ottima versatilità. Non vi rimane che venire a scoprirla in nostra compagnia

Intro

E’ un modello onesto, uno di quelli per i quali non ti strapperai magari i capelli, ma che una volta provato ti lascerà buone sensazioni. Se è vero che l’occhio vuole la sua parte, è giusto pure gettare il cuore oltre l’ostacolo, o meglio cercare di guardare oltre un design che è sì riuscito ma che non fa certamente esultare per la novità delle linee. Ecco a voi Kia Ceed.

Esterni

Tipiche proporzioni da station wagon, un concetto per il quale chi vi scrive ha un debole, un richiamo romantico, un certo trasporto ecco. Su Ceed ritroviamo tutti gli stilemi delle ultime nate tra Corea ed Europa, dove si sviluppa il centro di design europeo che poi altro non è che l’esplosione dell’acronimo ceed italianizzato. Quattro metri e 60 di lunghezza, una larghezza di uno e 80, un’altezza di uno e 46, con Cx basso e linea filante. Davanti si distingue il tiger nose di Kia con un ottimo inserimento del radar che non stona; dietro magari il gusto è meno europeo, ma il suggerimento della grande versatilità rimane implicito.

Interni

Ripresa all’interno, Kia Ceed offre soluzioni in linea con quello che ti aspetteresti. Niente di stonato, esattamente come il radar di cui parlavamo poco sopra, tutto al proprio posto, con un sistema infotainment che abbiamo imparato a conoscere in questi anni e che anche qui si impreziosisce per la compatibilità con i nostri favolosi smartphone. Davanti agli occhi la strumentazione è invece canonica, ma tutto è a portata di mano, merito pure dei tanti comandi disposti sulle razze del volante. La comodità è garantita, sia per chi siede davanti, sia per chi prende posto dietro, su un divano dove sarà semplice non battere la testa e dove troveremo il giusto spazio per le gambe. Dietro il bagagliaio offre un’ampia garanzia per lunghi viaggi o anche in ambito professionale, perché l’altezza di carico è esigua, e perché si va da 625 a quasi 1700 litri di disponibilità. Davvero niente male.

Motore e sensazioni di guida

Motorizzazione benzina, 1.4 litri, 4 cilindri in linea, con sotto al piede 140 CV e 242 Nm di coppia massima. Motore elastico, che consuma il giusto (11 in città, 14 a 130, 18-19 a 110 ed è qui che si esalta) e che ha la sua destinazione di utilizzo nei grandi viaggi. Non mancano però le prestazioni, perché si accelera da zero a cento in meno di dieci secondi, e la velocità massima tocca i 205 chilometri orari. Buone notizie giungono pure dal cambio e dal sistema frenante: il primo, a sette rapporti, automatico, è ben spaziato e sufficientemente intelligente per la guida di tutti i giorni (è a doppia frizione); il secondo ci consente un arresto completo della vettura in uno spazio inferiore alle attese, senza che il trasferimento dei carichi ci metta a dura prova. A livello di sospensioni, la taratura consente una tenuta senza nervosismi o impuntamenti, e i lunghi viaggi sono un piacere anche dal punto di vista dell’insonorizzazione.

Optional sicurezza e altri optional

Molto ben tarati gli ADAS: il Cruise arriva fino a zero e offre un tastino per riprendere la marcia, c’è il riconoscimento dei limiti di velocità, l’assistente di corsia che non emette più un avviso sonoro ma una vibrazione più convincente, l’angolo cieco, la frenata di emergenza con riconoscimento dei pedoni, e il monitoraggio dei veicoli quando si procede in retromarcia. Kia è cresciuta? Sì, e anche la telecamera posteriore è molto comodo, sebbene potrebbe essere forse un pizzico più definita. Politica dei pacchetti: da prendere quello con la guida assistita, quindi, a 2.000 euro, mentre si può rinunciare ai 1.000 euro del tetto in vetro, che pure porta moltissima luminosità a bordo.

Target, prezzi e conclusioni

Kia Ceed parte da 20.750 euro, il nostro motore con il cambio a doppia frizione parte da 28.500. Con pacchetto guida assistita e tetto in vetro si sfonda quota 30.000, arrivando a 31.850 euro. Non male, visti anche i 7 anni di garanzia. Magari non sono più le vettura ultraeconomiche di una volta, ma molto meglio le Kia di oggi: più sicure, più riconoscibili, più versatili, più solide.

Pro e contro

  • + ADAS + Consumi
  • - Design non memorabile

Scheda tecnica

Motore In prova
Cilindrata: 1.4 benzina
Numero cilindri: 4 in linea
Potenza: 140 cavalli
Coppia: 242 Nm
Cambio:  automatico a sette rapporti doppia frizione
Trazione: anteriore
Consumo: 11 km in città, 18-19 a 110 all’ora, 14 a 130
Emissioni CO2 per chilometro: 125 grammi

Prestazioni:
Velocità Massima: 205 chilometri orari
0-100: 9.4 secondi

Misure:
Lunghezza/Larghezza/Altezza in cm: 460/180/146
Passo: 265 centimetri
Bagagliaio:  625-1694 litri
Pneumatici: 18 pollici
Peso: 1382 chilogrammi

  • hfish, Milano (MI)

    Ho una i30 fastback con la stessa motorizzazione, stesso cambio, e pesi decisamente comparabili (la mia e' un pochino piu' leggera, in vero).

    Guidando CALMO in modalita' eco i consumi sono un pochino piu' alti di quelli riporatti nel test, ma cmq decisamente accettabili.

    Concordo che la proceed e' NETTAMENTE piu' interessante, sia a livello stilistico che a livello di tecnologia
Inserisci il tuo commento
Altri su Kia ceed Sport Wagon
Modelli top Kia
Maggiori info
Kia