Test drive

Mercedes GLE | Con l'elettrico, il diesel ha vita nuova... [Video]

-

Abbiamo guidato la nuova Mercedes GLE ibrida plug-in. Diesel+elettrico = nuova vita per questo SUV della casa tedesca, che mostra molti aspetti positivi da raccontare

Potrei aprire questa recensione di Mercedes GLE raccontando tutta la genesi dei SUV, che prima sorpresero, poi inorridirono i puristi, l'ambiente eco-friendly, ecc. ecc. Ma sapete cosa? Preferisco dirvi che questo Mercedes GLE, in questa versione, io la comprerei, e vi spiego il perché: il motore elettrico, associato al diesel, mi intriga. Saranno i quasi 100 chilometri a disposizione in modalità elettrica, saranno i consumi che si riducono, ma a me questo modello piace, anche perché in modalità Sport si riduce l'escursione e tutto è meno ovattato, tipica caratteristica degli sport utility vehicle. Andiamo però con ordine. Davanti agli occhi abbiamo un bisonte da quattro metri e 95, che offre tanta abitabilità, e un colpo d'occhio meno transigente della sorella coupè. Si tratta però di una questione di proporzioni, che mi porta a dire che GLE funziona eccome.

Non solo per l'abitabilità o lo stile degli interni, che ripercorre e richiama le altre Mercedes degli ultimi tempi (chicca da fashion victim la luce soffusa nell'abitacolo), quanto la capacità di carico, che si issa fino a 2055 litri con partenza 630. Ci si va a sciare, si va al mare, o si sta in città, dove magari le misure non sono ideali ma la maneggevolezza e il servosterzo aiutano non poco. La disposizione degli elementi per la zona guida è la medesima delle pari classe: doppio display da oltre 12 pollici, con la realtà aumentata del navigatore a supportarci quando proprio non riusciamo a capire in quale viuzza dovremmo andare.

Gli unici comandi che non mi convincono sono quelli sulle razze del volante, perché come sulle altre ultime Mercedes ci sono pulsanti a sfioramento molto sensibili che sì, cambiano a seconda delle nostre esigenze ma che almeno per le mie manone non sono così semplici da impiegare, specialmente se siete compulsivi e cambiate traccia musicale ogni 10 secondi. A livello di visibilità non c'è niente da invidiare perché la posizione di guida è molto molto rialzata, e anche i montanti non ostano gli angoli ciechi. Certo, su questa Mercedes ci aiuta molto la telecamera a 360 gradi, che non ha problemi a livello stitch e rappresenta un supporto imprescindibile vista la stazza. Di notte l'illuminazione è garantita dai gruppi ottici a LED, con l'abitacolo che si colora a seconda dei nostri gusti nelle strisce di LED. Soluzione sobria? Valutatelo voi. 

Come va

Dicevamo del diesel abbinato all'elettrico. Partiamo dal buono: i consumi, che ci permettono di percorrere 16 chilometri in città, altrettanti a 110, e 11 a 130 chilometri orari. L'integrazione tra elettricità e gasolio è perfetta, perché ci regala un totale di 320 cavalli e 700 Nm di coppia, con accelerazione da zero a cento in 7 secondi e 210 chilometri orari di velocità massima. Certo, i trasferimenti di carico si sentono, ma è piacevole guidare in elettrico senza vibrazioni, per un'ottantina di chilometri. Autonomia abbondante, quindi, con una batteria che certamente non è ottimizzata vista la stazza, ma che ci offre una percorrenza che risolve le esigenze di gran parte dei driver. 31.2 kWh nominali, con oltre 26 a disposizione della sola guida in elettrico, con un propulsore da 100 kW che si aggiunge al 2.0 litri turbodiesel da 194 cavalli e 400 Nm di coppia.

Se la vettura è molto morbida con la maggior parte delle modalità di guida, in sport o in indivdual è possibile ridurre l'effetto pullman, con sospensioni che diventano più pronte a sopperire le nostre voglie di sportività. La batteria, posizionata nel fondo piatto del bagagliaio, abbassa il baricentro, con GLE ibrida plug in che può alzarsi invece in offroad quando l'asfalto sotto di noi scompare e al suo posto arrivano fango, neve, sabbia. In quel caso anche il nostro cruscotto ci corre in soccorso mostrando più di una visualizzazione utile per il fuori strada, tanto che viene mantenuta una certa praticità d'uso da una parte e un certo comfort dall'altra. Il cambio a 9 marce 9G Tronic è integrato con il motore elettrico, e funziona in maniera intelligente. L'unico neo sta nello spostamento della leva da drive a retromarcia... un'operazione non sempre rapidissima. 

Conclusioni

Si parte da 80.000 euro e si arriva a 100.000 per la versione più accessoriata. Molto interessante il costo, che rispetto alla 350d chiede un esborso aggiuntivo di "soli" 2500-4000 euro a seconda degli allestimenti. Molto intrigante quindi con le formule di nolegggio a lungo termine, che per Mercedes significano poter offrire una ibrida plug-in a una rata più bassa del modello a gasolio. Basterà per decretare il successo? 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Mercedes-Benz GLE suv
Modelli top Mercedes-Benz
Maggiori info
Mercedes-Benz