Prove

Mini Full Electric: finalmente l'abbiamo guidata in due [Video]

-

Divertimento, silenzio, kart feeling, sterzo diretto, e i tipici tratti che di solito salgono a galla quando guidi una Mini. Ora anche elettrica

L'abbiamo guidata in versione tre porte, e poi in cinque porte, e poi la Countryman, la Paceman, la Clubman, e le spintissime Cooper S e pure le John Cooper Works. Ci mancava solo l'elettrica, ma solo perché non c'era. Invece adesso c'è, e finalmente l'abbiamo guidata anche noi. Finalmente uso il plurale perché, complice la fine della quarantena, anche Andrea è riuscito a mettere il sedere sopra questa Mini Full Electric, e dopo il progetto legato alla tecnologia e all'applicazione da remoto, possiamo finalmente raccontare qualcosa della parte guidata. Facciamo però un passo indietro: di che stiamo parlando? Parliamo della nuova Mini Full Electric, un veicolo a propulsione esclusivamente elettrica, che sviluppa 184 cavalli e una coppia di 270 Nm subito disponibile, come da prassi dell'universo elettrico. Si può guidare con un pedale, segno che il freno motore è particolarmente spiccato, e promette 250 chilometri di autonomia. Noi non siamo mai riusciti a farli, e lo scriviamo subito, se non con una leggiadria sui pedali figlia di quella noia che ti prende quando affronti un romanzo polacco di autore semisconosciuto morto di stenti (semicit.).

Se volete divertirvi, e questa Mini elettrica il divertimento lo concede in puro stile kart come da sempre ci ha insegnato, dovrete abituarvi a un range compreso tra i 150 e i 200 chilometri. Sono sufficienti? Per la vita cittadina certamente sì, ma se avete velleità da globe trotter, fate un bel ragionamento tirando la riga su pregi e difetti. Se gli unici difetti sono appunto l'autonomia, ma anche gli ADAS non particolarmente estesi, di pregi ce ne sono molti. Anzitutto il design, che si dota nel nostro caso di un bel colore grigio della carrozzeria con elementi gialli e cerchi asimmetrici da 17 pollici che danno una grande idea di dinamismo. L'altro pregio è indubbiamente dato dagli interni, che ricalcano in tutto e per tutto le Mini di sempre. Si va dalla versione S alla versione XL, che praticamente ha su tutto. La chiave è di dare comunque un ambito di spiccata personalizzazione, ma la creazione di vari step è una lancia in più da spezzare in favore di Mini. Si va da 33.900 a 41.500. La nostra L? 39.000 euro, e ha praticamente su tutto, compresi i fari full led, e compresa la nuova strumentazione digitale da 5.5 pollici che ha la sola pecca di visibilità leggermente scarsa se colpita dalla luce diretta. A condire l'esperienza di bordo c'è sempre quell'approccio lounge di cui parliamo da secoli. Al centro il grande ring che abbiamo imparato a conoscere. 

Come si guida

Esattamente come ho scritto sopra: con un pedale. Ma c'è anche la possibilità di avere una risposta del freno motore più smorzata per riuscire ad avere una Mini quasi uguale alle altre con il motore termico guidate in passato. La coppia c'è, ed è istantanea. La velocità massima è di 150 chilometri orari. Sull'autonomia non torno, ma mi piace sottolineare l'effetto pendolo, lo sterzo diretto, la guida ribassata, insomma tutte le credenziali che raggiungono anche questa Mini completamente elettrica. Certo, ci sono anche qui le modalità di guida, che vanno da green plus a sport. Inutile raccontarvi che in green plus la batteria si salvaguarda più facilmente, e che in sport tira fuori tutti i graffi tipici di una Mini. Stavolta però lo fa senza rumore, con il solo rotolamento degli pneumatici e i fruscii aerodinamici - per altro, pochi - a prendere vita intorno a noi. Certo, l'abitabilità ci porta in basso alla guida, molto in basso, ma il comfort viene garantito anche se gli ammortizzatori sono tarati come sempre in chiave abbastanza rigida. Insomma... volete il comfort? Prendete la Countryman. Qui ci si diverte... finché tiene la batteria. Che è da 28.9 kWh, e che si ricarica in un arco di tempo tutto sommato contenuto anche con una colonnina normale. Meno di una notte, se vi state chiedendo quanto. Volete più precisione? Guardate il video. 

In conclusione

Esperimento tardivo? Forse, sui lunghi viaggi. Ma per la città, Mini Full Electric basta e avanza. Ci si diverte, e lo si fa con un occhio all'ambiente, che non lascia da parte le nostre consuete emozioni, e il tipico approccio del marchio al mondo, nel nostro caso, delle tre porte. Speriamo arrivi la cinque porte, perché con un po' di capacità di carico in più e un pizzico di abitabilità maggiore, tutto migliora in misura tangibile. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su MINI Mini
Modelli top MINI
Maggiori info
MINI
  • MINI Italia S.p.A. Via dell'Unione Europea, 1
    20097 San Donato Milanese (MI) - Italia
    02 51610111   http://www.mini.it