prove su strada

Nuova Fiat Tipo

Back to basic
-

In concessionaria con un prezzo d'attacco di 12.500 euro la nuova segmento C Fiat nasce per stravolgere le regole del mercato, in attesa della 5 porte e della SW in arrivo nel 2016. Su strada è confortevole ma tutt'altro che sportiva

Nuova Fiat Tipo

Fiat ha scelto di rendere omaggio ad uno dei modelli più conosciuti della sua storia scegliendo il nome Tipo per la nuova berlina a tre e due volumi di segmento C che sarà prodotta anche per l'Italia e l'Europa nello stabilimento turco di Tofaş a Bursa. "Born to be sedan", così la definiscono in Fiat, la nuova berlina viene per il momento lanciata nella configurazione meno attesa per il nostro mercato - la tre volumi - mentre per quanto riguarda quella che di fatto sarà l'erede della Bravo i disegni del Centro Stile FCA entrerano in produzione presumibilmente nel corso del 2016.

nuova fiat tipo (12)
Le linee della Tipo sono state pensate per un mercato globale

 

Pensata per offire un rapporto qualità/prezzo elevato, attraverso scelte che a Torino classificano con il termine di "realmente di valore" la nuova Fiat Tipo è una quattro porte lunga 4,54 metri, larga 1,78, alta 1,49 sviluppata su un passo di 264 cm. Valori che hanno permesso di fare spazio a cinque persone oltre che ad una capacità di carico di 520 litri. Due le motorizzazioni disponibili al lancio: la prima, a benzina, è la quadricilindrica da 1.4 litri e 95 CV di potenza massima mentre per chi cerca più coppia e potenza Fiat propone il 1.6 turbodiesel Multijet II da 120 CV.

 

Due anche gli allestimenti. Di serie su Opening Edition sei airbag (frontali, laterali e a tendina), ESC con Hill Holder, climatizzatore automatico, sensori di parcheggio posteriori, radio con Bluetooth e comandi al volante, cerchi in lega da 16", fendinebbia, maniglie e dettagli cromati, finestrini elettrici posteriori,  specchietti retrovisori elettrici, sedile guida regolabile in altezza e apertura del baule automatica.

nuova fiat tipo (33)
Gli interni sono stati pensati per offrire comfort e praticità

 

Fiat Tipo Opening Edition Plus, invece, alla versione standard spinta dal 1.6 diesel (l'unico disponibile in questo allestimento) aggiunge il sistema multimediale Uconnect con display da 5" e TomTom 3D, volante in pelle, telecamera posteriore, cerchi in lega da 17", cruise control, sedile guida con regolazione lombare, bracciolo posteriore e pack sensori. In fase di lancio Fiat prevede un aggressivo prezzo d'attacco per l'allestimento Opening Edition (12.500 euro, poi salirà a 14.500 euro) mentre per la più sofisticata Opening Edition Plus l'abbinamento con il motore più potente e l'allestimento più completo porta il prezzo di listino sino a 19.900 euro.

Dal vivo: com'è fuori

La nuova Fiat Tipo, a differenza della sua originale progenitrice, nasce con l'idea di rappresentare una valida ed economica alternativa alle berline a tre volumi di segmento C sui mercati che più apprezzano questo tipo di carrozzeria: pensiamo alla Turchia, all'Est europeo, alla Spagna e altri Paesi dell'area EMEA (Europa, Medio Oriente, Africa) in cui il terzo volume fa ancora status. Paesi forse meno "raffinati" del nostro in termini di esigenze automobilistiche e di disponibilità economica in cui Fiat, però, ha scelto di recitare un ruolo importante andando a proporre una vettura che stilisticamente vanta soluzioni interessanti ma soprattutto è evidentemente realizzata per essere piacevole e bilanciata nelle forme: insomma, non dà l'idea di essere una due volumi a cui è stato aggiunto in corso d'opera il bagagliaio. Buono il livello di finitura, in particolar modo nella versione al top di gamma, ed interessante lo stile della calandra e dei fari posteriori a led: la firma del centro stile italiano si nota tanto che la nuova Tipo non offre di sé un'immagine povera, come invece spesso avviene per le berline di questo segmento.

La posizione di guida non è sportiva e non è nemmeno troppo rialzata: è comoda, ben disegnata attorno ad un sedile che non nasce per offrire grande contenimento laterale ma, piuttosto, un buon livello di confort

Dal vivo: com'è dentro

Gli interni della nuova Fiat Tipo, come all'esterno, dimostrano di essere stati pensati con un occhio di riguardo per il rapporto qualità/prezzo. Inutile, dunque, attendersi particolare estro in termini di tecnologia o di finitura: c'è tutto quello che serve, in particolar modo nella versione più accessoriata che aggiunge un sistema multimediale molto completo - anche se dotato di display piuttosto piccolo - e qualche finitura di pregio in più, come nel caso del volante e del pomello del cambio rivestito in pelle.

 

Lo spazio a bordo non manca: i due metri e sessantaquattro di passo offrono ampio spazio per cinque persone e l'accesso a bordo appare piuttosto favorevole anche per chi siede dietro grazie all'ampio angolo di apertura delle porte. Niente male il bagagliaio: i 520 litri ci sono tutti e l'accesso al vano è correttamente dimensionato oltre che dotato di una soglia di carico non troppo alta.

nuova fiat tipo (21)
Il prezz<o d'attacco della Tipo è realmente interessante: 12.500 euro

 

La posizione di guida non è sportiva e non è nemmeno troppo rialzata: è comoda, ben disegnata attorno ad un sedile che non nasce per offrire grande contenimento laterale ma, piuttosto, un buon livello di confort. La visibilità è ampia in ogni direzione, grazie all'ampia superficie vetrata, e nelle manovre di parcheggio si può comunque fare affidamento sui sensori appositi, offerti di serie nell'allestimento superiore. La strumentazione è leggibile, non modernissima per quanto riguarda la presenza di display o informazioni "digitali": in ogni caso c'è tutto quello che serve.

Come si guida

La nuova Fiat Tipo è stata sviluppata per andare incontro alle esigenze di mercati estremamente diversi tra loro. Non siamo a livello di una vera world-car ma davvero poco ci manca vista la disparità di esigenze, per intenderci, tra un cliente italiano ed un medio orientale o africano. Questo significa che anche le scelte dinamiche sono state mirate ad offrire un compromesso tra guidabilità e confort anche in contesti tutt'altro che perfetti in termini di qualità stradali. Tradotto in soldoni significa che la Tipo è una vettura più "mansueta" rispetto alla media del segmento, con movimenti di rollio e beccheggio evidenti ma comunque non fastidiosi. Stesso discorso vale per lo sterzo, non troppo veloce nella risposta ma sincero nelle sensazioni, e per il reparto frenante che si dimostra di ottimo livello. Il motore ideale per questa vettura è senza dubbio il millesei da 120 CV: la coppia disponibile ai bassi regimi, infatti, rende la Tipo particolarmente piacevole da guidare nella marcia fuori porta assicurando un'ottima dose di spunto anche nella guida cittadina: il tutto con consumi proverbialmente contenuti ed un livello di rumorosità certamente apprezzabile ma comunque non fastidioso.

 

nuova fiat tipo (6)

 

Il millequattro benzina dà l'idea di essere più grintoso, più che altro per la capacità di spingersi oltre i seimila giri, ma in termini di qualità di erogazione richiede un uso del cambio più frequente oltre che un maggior quantitativo di carburante per percorrere lo stesso tratto di strada: passiamo dai 6 l/100 km del turbodiesel agli 8 del benzina. Si tratta comunque di un motore onesto, scelto per contenere il prezzo di listino e rivolgersi ad una clientela che percorre poche migliaia di km l'anno.

In conclusione

Gli obiettivi della nuova Fiat Tipo sono molto diversi da quelli della sua antenata progettata ed entrata in commercio sul finire degli anni '80. Si tratta di una vettura pensata per rivolgersi ad un mercato internazionale, con esigenze profondamente diverse da quelle del singolo mercato italiano in termini di guidabilità, varietà di scelta motoristica e tipologia di allestimento, ben bilanciate da un prezzo di listino assolutamente interessante per una vettura di questo segmento.


Nell'attesa della berlina a cinque porte, che si annuncia interessante in tema di stile, la Tipo può comunque essere valutabile anche nello stivale per tutti coloro i quali non seguono particolarmente le mode ma cercano una vettura concreta, dal design piacevole e dal prezzo contenuto.

Pro

- Disegno piacevole
- Spazio a bordo
- Prezzo di listino

Contro

- Multimedialità "entry level"
- E' confortevole ma poco sportiva
- Gamma motori e cambi limitata

  • alec_leamas, Genova (GE)

    Ok i gadget tecnologici...

    ... ma se poi la base tecnica (autotelaio in primis) non risulta all'altezza della categoria, rischia di deludere molte aspettative.
    Il problema secondo me non è la produzione in Turchia, ma il fatto che questa nuova Stilo sia destinata a mercati meno sofisticati sul piano della tecnica e del piacere di guida. Bene lo spazio a bordo, la capacità di carico, le chicche elettroniche di serie, i materiali, gli assemblaggi, lo stile, il Mj 1.6, ma alla fine conta ancora molto la dinamica di guida. Il tester evidenzia che questa nuova Stilo non è sportiva, anzi è più "mansueta" rispetto alla media della categoria, con significativi riscontri in termini di beccheggio e rollio. Una concorrente diretta come la Ford Focus, anche costando di più, garantisce una buonissima dinamica di marcia. Certo il prezzo di lancio di questa Stilo full-optional è davvero molto interessante. In foto non sembra proprio avere il fisico da pin-up, ma per giudicarla bisognerà vederla dal vivo e soprattutto aspettare le versioni 3 volumi e station-wagon, che sicuramente saranno più interessanti per il mercato italiano.
  • quagliodromo, Telgate (BG)

    Mamma che brutta!

    Se togliamo dai "pro" il design che è relativo e il prezzo che è destinato a crescere, rimane la spaziosità.
    Comunque è una bella auto turca...
Inserisci il tuo commento
Altri su Fiat Tipo
Modelli top Fiat
Maggiori info
Fiat
  • Fiat Automobiles S.p.A. Corso Giovani Agnelli, 200
    10135 Torino (TO) - Italia
    800 342 800   http://www.fiat.com