#amboxing

Opel Corsa GPL: il nostro #AMboxing [Video]

-

Le bi-fuel, spesso, sono trovate intelligenti e opzioni valide da valutare in fase di acquisto. Altre volte, invece...

La tecnologia bi-fuel può essere un valore aggiunto in fase di acquisto di una vettura? Opel ci crede, e anche noi, milanesi da sempre, a patto di entrare in Area C senza pagare il ticket prenderemmo probabilmente in considerazione il GPL. Comodo quindi provare Opel Corsa GPL per un paio di settimane, lasciandosi alle spalle scontrini, ticket, chiamate, gratta e sosta.

Dal vivo: com'è fuori

Sgargiante nella colorazione gialla che ci è finita tra le mani, Opel Corsa si fa notare per le dimensioni non certo abbondanti. È infatti lunga poco più di quattro metri e larga un metro e settantacinque, che poi non sono altro che le credenziali del tipico biglietto da visita delle vetture del segmento B. Anche queta Opel Corsa ne fa parte, e infatti garantisce una ottima maneggevolezza in città. È solo il diametro vagamente abbondante rispetto alle pari segmento: riusciamo infatti a fare una inversione a U in 11 metri e 80 centimetri. Nonostante sia fondamentalmente una cittadina, Opel Corsa si toglie comunque più di uno sfizio: consente i viaggi fuori porta grazie a una autonomia molto abbondante, e si regala un piglio sportiveggiante nel disegno della calandra e nei fari bixeno, su gruppi ottici che si completano con le luci diurne a LED. Sulle fiancate prendono posto i cerchi da 17, un optional anche sulla versione Cosmo a nostra disposizione, mentre dietro abbiamo gruppi ottici in orizzontale a sbalzo, e un paraurti molto generoso.

Dal vivo: com'è dentro

Sobri ed eleganti. Questi gli aggettivi corretti per definire gli interni di Opel Corsa, che magari non emoziona ma che non può certo lasciare interdetti per la scarsa qualità dei materiali. Le plastiche sono infatti di qualità, e sulla plancia abbiamo un'onda che percorre tutta la lunghezza, regalando una certa armonia all'insieme. I sedili sono comodi e rigidi, e sono caratterizzati da una trama intrigante. In posizione di guida i problemi li hanno solo i driver molto abbondanti, perché in manovra di emergenza si ritrovano poco spazio tra le ginocchia e il volante. Inoltre, pur non battendo sulla testa, il parabrezza non esagerato toglie un pizzico di visibilità, mentre dietro rimane posto per due occupanti, a patto che davanti non si sieda un giocatore di basket. Il lato del passeggero consente di spostarsi con il sedile molto in avanti, perché il vano portaoggetti è incassato nel cofano. Anche il bagagliaio offre una buona capacità: si parte dai 285 litri a sedili non abbattuti (60-40), e si arriva a 1120 con i sedili abbattuti. L'unico neo? L'altezza di sponda, maggiore di quanto ci aspettassimo.

Bi-fuel: si premiano i viaggi tranquilli

A disposizione abbiamo il propulsore bi-fuel benzina-GPL che eroga 90 cavalli e una coppia di 124 Nm a 4.000 giri. Prestazioni pigre per questa Opel Corsa, che in generale premia il comfort di bordo e i viaggi tranquilli. Opel Corsa accelera da zero a cento in poco meno di 14 secondi, e raggiunge una velocità massima di 175 chilometri orari. In fase di frenata di emergenza, il beccheggio è pronunciato, e soprattutto la corsa del freno va praticamente a vuoto per i primi dieci centimetri, costringendoci a sopportare un feedback che non ci ha convinti fino in fondo. Sulla nostra versione di Opel Corsa GPL manca il sistema start and stop, ma l'autonomia rimane particolarmente abbondante. In modalità GPL, percorriamo in città 8.5 chilometri, che diventano 14 a 110 e scendono di nuovo a 10 a limite autostradale. Più parche le misurazioni del sistema a benzina, che ci permette di percorrere 12 chilometri con un litro in città, 18 a 110, 14 a 130. Il propulsore a nostra disposizione si rivela abbastanza elastico, ma dovremo necessariamente giocare con il cambio per trovare un pizzico di prestazione.

È forse troppo cara? Dipende dall'uso che ne farete: non pagare l'Area C a Milano o le zone a traffico limitato in altre città è sempre una spesa in meno da tenere in considerazione. Forse si potrebbe rinunciare a qualche accessorio per risparmiare alcuni Euro.

Sterzo diretto...fin troppo!

Opel Corsa GPL è fornita con un cambio meccanico a 5 rapporti, che in alcuni casi si impunta a causa di innesti non sempre irreprensibili. Ottima invece la frizione, leggera e dalla corsa non esagerata, mentre sullo sterzo bisogna solo stare attenti perché è particolarmente diretto. Anche ad alte velocità, il volante non si indurisce, e quindi servirà tanta pratica per non incorrere in potenziali rischi. La tenuta di strada è invece onesta, anche se le sospensioni sono molto morbide. A bordo il comfort acustico non è del tutto esente da pecche; abbiamo qualche fruscio di troppo, anche se parliamo di inezie.

Sistemi di sicurezza che non ti aspetti

Moltissimi i sistemi di sicurezza attivi disponibili su questa Opel Corsa. Si va dalla lettura della segnaletica stradale, al sensore anticollisione, che si può tarare sui comandi preposti disponibili sul volante. Sempre sul volante possiamo impostare al meglio il cruise control non adattivo, mentre per il resto possiamo contare sulla protezione dell'angolo cieco e sul lane departure assist. Non manca niente, quindi, mentre dal punto di vista 'passivo' abbiamo a disposizione una retrocamera imperfetta per posizionamento e angolo. È infatti troppo ampio, e con brutte condizioni atmosferiche abbiamo qualche problema di visibilità.

Manca solo il satellitare

Nel sistema infotainment Intellilink, a mancare è solamente il navigatore satellitare, che si può però inserire grazie alle app a disposizione sul nostro smartphone. Per il resto, abbiamo un sistema completo e ben visibile, mentre la tecnologia xeno dei gruppi ottici anteriori dà quel tocco in più di eleganza alla vettura.

A chi si rivolge?

Adatta come seconda auto di famiglia grazie alle cinque porte, Opel Corsa si dimostra pratica in ambito soprattutto cittadino. Può anche essere scelta come prima auto, a patto che non si cerchi una abbondante capacità di carico. Niente da dire invece sulla autonomia, che regala emozioni e soprattutto uno switch istantaneo tra GPL e benzina anche in chiave di disponibilità residua di carburante. Nella nostra versione, Opel Corsa parte da 16.000 euro, e con tutti gli accessori che vi abbiamo descritto, sfonda quota 20.000 euro toccando addirittura i 21. È forse troppo cara? Dipende dall'uso che ne farete: non pagare l'Area C a Milano o le zone a traffico limitato in altre città è sempre una spesa in meno da tenere in considerazione. Forse si potrebbe rinunciare a qualche accessorio per risparmiare alcuni Euro.

Pregi e difetti

  • Autonomia - Ampia disponibilità di sensori di sicurezza attiva
  • Sterzo troppo diretto - Prezzo

Motore In prova

Cilindrata: 1.4 litri benzina-GPL
Numero cilindri: 4 in linea
Potenza: 90 cavalli
Coppia: 124 Nm
Cambio: meccanico a 5 rapporti
Trazione: anteriore
Consumo: 10 km litro nel misto a GPL, 13 km nel misto a benzina
Emissioni CO2 per km: 128 grammi

Prestazioni:
Velocità Massima: 13.9 secondi
0-100: 175 chilometri orari

Misure:
Lunghezza/Larghezza/Altezza in cm: 402/175/148
Passo: 251 cm
Bagagliaio: 285-1120 litri
Pneumatici:
Peso: 1259 chilogrammi

  • KimmolauZen, Sarnico (BG)

    Ciao gente io ho la Mokka GPL 1,4 turbo con 140cv e devo dire che a conti fatti i 1500 euro spesi in più li recupero in un anno e mezzo con una percorrenza media annua dai 12.000 ai 18.000 km

    Notare che il gpl attualmente è ai minimi storici considerato il barile del petrolio ancora molto basso.

    Il mio distributore di fiducia mi approvvigiona a 0,47€/litro cioè una miseria.

    Mediamente faccio 35 litri di pieno e percorro dai 420 ai 450 km, perciò con andatura solo urbana e abito a 600 metri di altezza quindi tutti i giorni su e giù a lavoro direi che i 12/13 km al litro sono oro in questo periodo!
Inserisci il tuo commento
Altri su Opel Corsa
Modelli top Opel
Maggiori info
Opel
  • General Motors Italia S.r.l. Piazzale dell'Industria, 40

    06-54652000   http://www.opel.it