prova notturna

Come (non) abbagliano le nuove Opel 2021: IntelliLux Led Matrix

-

Come funzionano i fari evoluti delle nuove auto tedesche di Stellantis, che promettono di trasformare la notte in giorno? Dalle termiche alle elettriche l’innovazione IntelliLux offre gruppi meno assetati di energia e più adattivi, per abbagliare sempre dove serve senza mai abbagliare nessuno. Il delta prezzo a listino, per le entry-level, è ben giustificato

Siamo ancora in inverno e sebbene le giornate tendano ad allungarsi, la fase lunare è quella consona a provare durante le ore buie il lavoro dei gruppi ottici di un’auto. Tra i molti costruttori, chi da sempre si è connotato per un’attenzione particolare sul fronte illuminazione è Opel, marchio tedesco del gruppo Stellantis. Se non si conosce a fondo la storia ultracentenaria del brand, forse non è noto che varie innovazioni dei fari auto sono state realizzate proprio dalla Casa del fulmine. Prima tra tutte la fiammella specchiata nelle lanterne della Lutzmann, a fine ottocento. Dopo vari elementi a bulbi, fari anche alogeni di tutte le forme (inclusi quelli mitici a scomparsa, della Opel GT 1968) e poi lo Xenon (1998) gli ultimi passi innovativi di un certo peso sono stati fatti nel secolo corrente: con introduzione di AFL e dei fari a matrice Intellilux Led, nel 2015.

In parole semplici, la sfida moderna è illuminare meglio senza abbagliare. Luci sempre più chiare quindi, fascio più profondo e ampio, che offre più tempo per reagire quando si è al volante. Quelli di oggi, di fari anteriori, sono adattivi e autonomi, nell’autoregolarsi verso strada e traffico. Il controsenso dei termini se vogliamo, si ottiene nei nuovi “abbaglianti che non abbagliano”. Sono sempre impostati al massimo della profondità non appena si esce da una fase di guida urbana, capaci di illuminare fini a 400 metri. Auto-limitati poi quando serve, per non abbagliare chi sopraggiunga: auto, moto o utente debole della strada.

Più prestazione meno consumo

Si posiziona un devio sulla funzione automatica ma in realtà, soprattutto con velocità elevate su certi percorsi, i molti led sono accesi e spenti di continuo. Oggi i led come sappiamo sono numericamente molti, dentro a un faro. Ciascuno “punta a un dato punto” del fronte strada, in modo che il fascio possa adattarsi spegnendo o meno quelli che servono per illuminare un dato lato, angolo, o creare coni d’ombra per non abbagliare altri. Non appena il fronte è libero si riattiva al massimo la potenza illuminante. Questo banalmente il ruolo del piccolo modulo di comando, centralina, presente nei singolo faro.

I vari led funzionano così attivamente sentendo il tipo di manovra, oltre che la velocità, grazie ai dati che pervengono dalla rete CAN (posizione pedali, sterzate, frenate eccetera..). Quindi illuminazione diversa se si guidi “sul dritto" in autostrada piuttosto che durante una svolta lenta, o un parcheggio.

Al netto delle utili funzioni, quanto consumano oggi i fari evoluti delle auto, come le Opel con IntelliLux? Negli anni, passando da fari alogeni ai più recenti eco-led si è scesi di oltre il 75%, negli assorbimenti energetici. Ovviamente molto varia da modello a modello. Durante la nostra prova, fatta in queste serate 2021 nei momenti serali pre-coprifuoco, abbiamo usato alcuni modelli 2021 della gamma Opel notando in positivo le differenze su percorsi molto bui. Il consumo ce lo indicano i tecnici e lo leggiamo nelle schede: una Insignia con LED pixel (di cui leggete qui la prova su strada 2021) si aggira sui 34 Watt, i Led Matrix di Astra e Mokka sono rispettivamente a 32 e 30. Si scende poi fino ai soli 17 Watt negli Ecoled, utili soprattutto alla Corsa elettrica (qui -81% di consumo rispetto a degli alogeni).

Per dare una misura i vecchi alogeni erano oltre i 70 Watt, oggi sulla Corsa elettrica si hanno fari che con meno di un terzo dell’energia assorbita sono capaci di salvare, in alcuni casi imprevedibili e di togliere tensione in certe guide notturne. Come quelle tra i campi con le classiche rogge ai lati e animali pronti ad attraversare. Tutto incide poi su consumi ed emissioni, alla lunga, nel ciclo vita dell’auto. Puntualmente Opel stima circa 0.7 g/Km di riduzione CO2 nel ciclo WLTP.

Le impressioni pratiche confermano le teorie. Usare la Opel Corsa-e per vie fuori città ma soprattutto in strade prive di illuminazione, senza traffico o strutture nei dintorni, con IntelliLux attivo offre un’ottima visione come dovuto per un prodotto moderno. Già superiore ad un veicolo premium del decennio scorso privo di accessori su questo fronte. La sensazione di luce chiara e profonda accompagna rassicurante, oltre che modulare, notando le variazioni in curva. Un pregio quello della buona visione, accentuato dal silenzio di un'auto elettrica come Corsa-e e dagli incroci con altre auto palesemente meno luminose sul proprio fronte.

Gli elementi interni al gruppo ottico IntelliLux Opel 2021. Stellantis darà qualcosa di simile anche a Fiat?
Gli elementi interni al gruppo ottico IntelliLux Opel 2021. Stellantis darà qualcosa di simile anche a Fiat?

Centralina dentro al faro

Come sono fatti, internamente i gruppi ottici Led Matrix Opel? Tutti realizzati in Casa, tranne che qualche elemento lavorato da fornitori per Mokka e Corsa, usano una base hardware comune corretta secondo il modello. Pur molto potenti, sono elementi relativamente piccoli e sottili nel disegno, quelli inseriti nel contenitore che banalmente si usa chiamare faro. Come visibile nelle immagini riportate qui, su automoto.it, all’interno dei gusci non solo le parti ottiche e i led ma anche una centralina che “legge la strada” e l’ambiente, tramite sensori, soprattutto evita di abbagliare le vetture che si presentano.

Gli elementi fissi sono, dall’esterno verso il centro vettura: un grande modulo led pixel (abbaglianti, anabbaglianti) la firma Opel (luci diurne e indicatori direzione) il modulo led dei soli abbaglianti e ultimo le luci di cornering. Le quantità di led variano secondo i modelli, divisi in moduli. Insignia 2021 ha 168 moduli LED (84 per proiettore) Mokka 14, mentre la nuova Corsa ha 8 moduli.

Valgono quel che costano?

Quanto costano i fari evoluti Opel? Tolti gli allestimenti top di gamma che li includono di serie, non costano poco, ma nemmeno troppo rispetto alla sicurezza generata in certi casi rischiosi di guida notturna. Sulla Corsa e sulla Mokka la differenza è 600 euro (di serie sulle Ultimate). A oggi, la clientela italiana di Opel Corsa in rapporto di 1 su 4 li vede inclusi. Nelle auto di segmento superiore il rapporto aumenta. Anche le utilitarie però meritano un pensiero a questo elemento considerato accessorio opzionale, per l’indubbia sicurezza e anche per un certo “alleggerimento” nell’impegno guida, che si traduce in comfort.

Avere più tempo per reagire a eventuali ostacoli visti meglio. Come per altri sistemi in aiuto alla sicurezza, renderli presenti di serie anche su auto generaliste prima o poi accadrà, come è stato per i molti airbag oggi presenti in abitacolo. Parlando di Stellantis, qualcuno si attende di vedere a breve i medesimi fari, magari denominati con dedica al marchio torinese ma di pari funzioni, presenti sulle nuove auto in arrivo per Fiat e Abarth. Intanto è Opel che porta avanti, oltre, questo fronte in chiave democratica.

Scheda Modello - Opel Corsa-e

CARROZZERIA
Carrozzeria    Due volumi
Numero porte    5
Numero posti    5
Bagagliaio    308 / 1.120 dm3
Capacità serbatoio    0 litri
Massa in ordine di marcia    1.530 kg
Massa rimorchiabile max    0 kg
Lunghezza    406 cm
Larghezza    176 cm
Altezza    143 cm
Passo    254 cm

MOTORE
Motore    Elettrico
Cilindrata    0 cc
Alimentazione    Elettrica
Potenza max/regime    57 KW (77 CV) -
Coppia massima    260 Nm
Trazione    Anteriore
Cambio    Manuale
Marce    1

PRESTAZIONI
Velocità max    150 km/h
Accelerazione 0-100km/h    8,1 secondi
Omologazione antinquin.    0 Emissioni
Emissioni CO2    0 g/km

CONSUMI
Urbano    0 l/100 km
Extraurbano    0 l/100 km
Misto    0 l/100 km

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Opel Corsa
Altri su Opel Mokka
Modelli top Opel
Maggiori info
Opel
  • General Motors Italia S.r.l. Piazzale dell'Industria, 40

    06-54652000   http://www.opel.it
Opel
  • General Motors Italia S.r.l. Piazzale dell'Industria, 40

    06-54652000   http://www.opel.it