Test drive

Peugeot 508 | Un incredibile salto in avanti, da tanti punti di vista [Video]

-

Design, materiali, qualità, plancia. Sono gli incredibili salti in avanti della nuova Peugeot 508. L'i-cockpit fa bella mostra di sè, e lascia insieme al resto un'idea di grande cura sbarrata solo ai più alti, che davanti avranno qualche piccolo problema di abitabilità.

Intro

Quanto è cambiata Peugeot 508 rispetto al passato. Cambiata da tanti punti di vista: nel design, nelle forme, nell'approccio, negli interni. Bellissima e di impatto da vedere, straordinaria dentro con quella ampia qualità in ogni aspetto e poche-pochissime cadute di stile. Un modello nuovo, in pratica, tutto da scoprire.

Esterni

Più filante, una gran turismo si può dire, con dimensioni abbondanti da gite fuori porta. Il CX è bassissimo, i fruscii aerodinamici non entrano praticamente mai, a nessuna velocità, e in generale la colorazione scura regala alla carrozzeria una grande sobrietà. Davanti fanno bella mostra di sè i gruppi ottici, che lampeggiano quando apriamo a distanza la vettura. Dietro il motivo della firma luminosa non è esploso in verticale, ma rappresenta un tuffo al cuore per i nostalgici di un telefilm del passato: Supercar (anche se non era una Peugeot). I cerchi sono da 19 pollici, l'ingresso è keyless, la tecnologia è full led, dietro il bagagliaio si apre elettricamente.

Interni

Gli interni, se possibile, sono ancor più strabilianti degli esterni: abbiamo un trionfo di pelle, rossa per l'occasione, con meccanismo dei sedili elettrico, e in regalo pure un bel massaggio. La plancia è organizzata in maniera originale, con i tasti fisici che si aggiungono al display centrale touchscreen. Come sempre, invece, l'i-cockpit porta il cruscotto più in alto rispetto al solito, quasi sulla linea della visuale del driver, che si ritrova tutte le informazioni a disposizione su un display digitale che cambia a seconda delle nostre preferenze. La definizione è ottima, così come la rapidità del sistema infotainment. Solo la voce dei comandi vocali non è pronta, ma ci sono le compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay. I più alti pagano lo scotto di una posizione di guida non abbondantissima, e a loro è impedita parte della visuale del cruscotto. Il volante è piccolino, porta con sè le palette fisse del cambio automatico. A proposito: che bella la cloche del cambio! Quasi stilizzata, sembra un pezzo d'arte. Solo alcune plastiche non sono all'altezza, ma è davvero poca cosa se pensiamo di trovare addirittura la quercia grigia come finitura. Dietro si sta abbastanza comodamente a patto di non essere altissimi. Il bagagliaio ospita 487 litri di capacità, e oltre alla ruota di scorta troviamo anche un ottimo subwoofer. Come ha già raccontato Andrea nel focus tecnologia, qui la musica passa dall'impianto messo a punto con Focal. Morale: qualità estrema, zero distorsione. A disposizione anche il DAB.

Gli interni di Peugeot 508
Gli interni di Peugeot 508

Motori e Sensazioni di guida (cambio frizione sterzo)

Diesel, con una voce non troppo convincente, ma molto molto performante. Si accelera da zero a cento in meno di dieci secondi, e si raggiunge una velocità massima di 235 chilometri orari. 2.0 litri, 181 cavalli, con 400 Nm già disponibile in basso. Le prestazioni non mancano, quindi, ma anche i consumi sono risparmiosi: 11 chilometri percorribili in città, 15 a 130, 19 a 110. In generale, abbiamo una vettura che si arresta in poco spazio e a fronte di un beccheggio non pronunciato, e sospensioni tarate sul rigido che garantiscono un'ottima tenuta. La veste, poi, cambia a seconda dell'impostazione sul selettore delle modalità di guida, che interviene soprattutto sulla soglia delle cambiate, aumentando l'adrenalina. Lo sterzo, declinato sul solito volante piccolo Peugeot, è preciso, e il cambio è in generale intelligente. E' un piacere cercare lo spunto su questa vettura, ed è un piacere guidarla anche in modalità 2.0, tra i cordoli, dove l'ambiente intorno a noi lo permetta.

Sistemi sicurezza attivi

C'è praticamente tutto, ed è tutto attivo: il cruise control, che ci porta fino a zero, il sensore dell'angolo cieco, l'assistente di corsia, che ci mantiene saldamente al centro della carreggiata. In più, a disposizione abbiamo anche il Night Vision, che si attiva automaticamente anche laddove i nostri occhi non bastino.

Altri optional

Oltre a tutti gli optional dei quali abbiamo parlato, aggiungiamo anche la telecamera a 180 gradi, che è un sostituto sufficiente del supporto a 360 gradi che abbiamo trovato in altri casi. In più non mancano i sensori, ed è un bene viste le caratteristiche della carrozzeria.

Target, prezzi e conclusioni

Si parte da 33.000 euro, e nel nostro caso si sale fino a quota 45.000, una cifra non esagerata in termine relativo, se pensiamo all'offerta e alla qualità di questa Peugeot 508. E se vi serve più spazio, attenzione anche alla station wagon!

Scheda

Motore In prova
Cilindrata: 2.0 diesel
Numero cilindri: 4 in linea
Potenza: 181 cavalli
Coppia: 400 Nm
Cambio: automatico a 8 rapporti
Trazione: anteriore
Consumo km/litro: 11 in città, 15 a 130, 19 a 110
Emissioni CO2 per km: 124 grammi

Prestazioni:
Velocità Massima: 235 chilometri orari
0-100: 9.1 secondi

Misure:
Lunghezza/Larghezza/Altezza in cm: 475/185/140
Passo: 279 centimetri
Bagagliaio: 487 litri
Pneumatici: 19 pollici
Peso: 1610 chilogrammi

Pro e contro

  • + Design + Materiale degli interni + Plancia
  • - Abitabilità per gli extralarge e i più alti
  • Kay7706, Peschiera Borromeo (MI)

    Concordo in pieno sulla scomodità/irrazionalità del posto guida peugeot, anche se sono un normalissimo 1.80 di 75kg.
  • strongale, Stenico (TN)

    ma il rotolone di carta igienica che si intravede dal bracciolo centrale posteriore abbassato per chi è???
Inserisci il tuo commento
Altri su Peugeot 508
Maggiori info
Peugeot