Prove strumentali

VW Tiguan PRO e CONTRO | La pagella e tutti i numeri della prova strumentale

-

Come va la VW Tiguan 2021? C’è solo un modo per scoprirlo: provarla - davvero. Perché raccontare un’auto è semplice. Ma giudicarla, in maniera oggettiva, è tutto un altro discorso. Per questo, noi, useremo prove - Strumenti - Una pista. E… un ingegnere. E alla fine vi racconteremo, nero su bianco, i pro e i contro. Perché oggi, alla VW Tiguan, daremo pure i voti, col mitico “pagellone di Automoto.it”

Prova strumentale della Volkswagen Tiguan 2021, fresca fresca di restyling. Come sempre l’abbiamo messa alla prova con i nostri test e il nostro ingegnere, sulla nostra pista.

E poi le abbiamo dato i voti, scritti belli chiari nero su bianco, insieme ai pro e contro, che trovate, come sempre, alla fine del video. Qui, invece, potete vedere la pagella completa, con i voti e tutti i giudizi. 

Pro e contro

Pro

  • Qualità: si conferma un punto di riferimento, sia per gli assemblaggi che per la scelta dei materiali

  • Bagagliaio: è un vero campione della categoria. E con il divanetto scorrevole riesce a stupire ancora di più

Contro

  • Superfici touch: i comandi funzionano bene, ma sono quasi tutti a sfioramento. Qualche bottone in più non avrebbe guastato

  • Accessori: sono tanti e sfiziosi, ma rischiano di far salire fin troppo i prezzi

Scheda tecnica

Volkswagen Tiguan 1.5 TSI R-Line

Alimentazione: benzina

Elettrificazione: nessuna

Motore: quattro cilindri turbo

Cilindrata: 1.498 cc

Potenza: 150 CV 

Cambio: doppia frizione DSG sette marce

Lunghezza: 4,51

Larghezza: 1,84

Altezza: 1,67

Passo: 2,68

Peso: 1.510 kg

Serbatoio: 58 litri

Prodotta a Wolfsburg,  Germania

Pagellone

Pagellone

Voto 0-10

 

Consumo

6,5

 

Accelerazione

6,5

 

Ripresa

8

 

Frenata

8

 

Motore

7,5

 

Sterzo

7,5

 

Cambio

8

 

Comodità (sosp+insonoriz.)

7

 

Visibilità/agilità/Park

7

 

Spazio

7,5

 

Bagagliaio

8,5

 

Qualità

8,5

 

Tecnologia

6,5

 

Assistenza alla guida

8

 

Costo/noleggio

5

 

VOTO: 74/100

 

Consumo 6,5

Considerando il fatto che il 1.5 TSI a benzina, al momento, non prevede nessun sistema di elettrificazione gli oltre 13 km/l sono davvero incoraggianti. E non sfigurano nemmeno davanti ad alcune ibride full della concorrenza

Accelerazione 6,5

Risultati rilevati migliori del dichiarato e ben al di sotto della soglia psicologica dei 10 secondi. Le concorrenti che possono contare su motori elettrificati, però, riescono a strappare tempi migliori rispetto a questo classicoturbobenzina

Ripresa 8

Grazie all’ottimo automatico DSG e alla sovralimentazione il quattro cilindri turbo riesce a dimostrarsi piuttosto elastico e molto rapido a far riprendere velocità. I risultati rilevati sono lusinghieri, anche nei confronti di concorrenti ibride che possono contare su l'iniezione di coppia immediata tipica del motore elettrico

Frenata 8

Un impianto ben calibrato e dotato del giusto mordente. Per di più non si è mai affaticato durante i ripetuti test dell’ingegnere. E ha garantito spazi di frenatura molto contenuti

Motore 7,5

Un quattro cilindri capace di regalare una certa reattività anche a un’auto che inizia ad avere dimensioni generose. È piuttosto pastoso e non presenta particolari ruvidità, a meno che non venga costretto a raggiungere il limitatore

Sterzo 7,5

Uno dei comandi più riusciti nel mondo dei SUV di medie dimensioni che, solitamente, non brillano per la gradevolezza di risposta. Qui, invece, abbiamo trovato discrete doti di progressività e precisione e una buona prontezza

Cambio 8

Il doppia frizione DSG si conferma ancora una volta l’automatico da battere, almeno nel mondo dei motori trasversali. Ha logiche di gestione encomiabili e regala sempre passaggi di marcia molto rapidi e quasi impercettibili

Comodità 7

La Tiguan è sicuramente un’auto comoda su cui viaggiare mediamente, nel senso letterale del termine. Ci sono concorrenti molto più rigide e rumorose, ma anche alcune più confortevoli

Visibilità/agilità/Park 7

Le dimensioni iniziano a essere generose, quindi non è l’auto più facile da parcheggiare in città. Il raggio di sterzo è buono e i montanti non impediscono eccessivamente la visibilità. La retrocamera, però, è inspiegabilmente un optional, anche sugli allestimenti più ricchi e costosi

Spazio 7,5

Anche in questo caso la Tiguan si colloca nel cuore del segmento di riferimento. Lo spazio è decisamente buono, così come l’accessibilità, garantita dalle forme squadrate. Alcune concorrenti, però, riescono ad offrire ancora più agio

Bagagliaio 8,5

È il vero punto di forza della Tiguan. Il vano è di gran lunga più capiente e sfruttabile delle concorrenti dirette. Spostando in avanti il comodissimo divanetto posteriore scorrevole, poi, diventa veramente eccezionale 

Qualità 8,5

A differenza della sorella minore T-Roc qui ci sono materiali di grande pregio dappertutto. E rispetto alla Golf 8 su Tiguan non c’è posto per economie nelle finiture o nei rivestimenti, così come negli assemblaggi

Tecnologia 6,5

Non eredita l’impostazione delle VW di ultimissima generazione, come Golf 8 e ID.3. Ma la potenza di calcolo dei sistemi è la medesima, basata sull’architettura Mib3. Una tecnologia completa, rapida e intuitiva, ma afflitta da troppi comandi a sfioramento

Assistenza alla guida 8

Si può avere una guida assistita di livello II che funziona a dovere. I sistemi sono un valido aiuto, non sono mai invasivi e non si finisce mai per disattivarli perché poco precisi

Costo/noleggio 5

Come spesso capita con le auto tedesche la lista degli optional è molto corposa ed è facile cadere in tentazione. I prezzi, però, rischiano a questo punto di salire in maniera fin troppo semplice

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento