Hub Rally - CIR Sparco

CIR 2021. Rallye Sanremo. Si comincia in… tribunale. Sospesi Rusce e Farnocchia

-

Il Tribunale Federale decide la “sospensione cautelare” di Antonio Rusce e Sauro Farnocchia. L’Equipaggio sorpreso durante un’”ispezione non autorizzata del percorso”. Intanto parte uno dei più bei Rally d’Italia

CIR 2021. Rallye Sanremo. Si comincia in… tribunale. Sospesi Rusce e Farnocchia

Sanremo, 9 Aprile. Pronti per la 68ma edizione del Rallye Sanremo, storico, “classico”, antologico appuntamento del Motorsport tra gli asfalti e i cieli della Riviera di Ponente. È la seconda prova del CIR Sparco 2021, dopo il vernissage di lusso del Ciocco, ma anche appuntamento per Europeo e Italiano Storiche, per l’ERT Trofeo Rally Europa, per lo Zona, per i Trofei monomarca Suzuki, Renault, eccetera eccetera. Un’organizzazione complessa, ambiziosa, evidentemente appassionata, che porta in dote, sulla linea di partenza, una grande responsabilità e un primo riconoscimento, diremmo “universale”. La creatura di Sergio Maiga e della sua formidabile “Band” raccoglie, infatti, la bellezza di 350 partenti. Se non sbagliamo è il record assoluto di partecipazione alla corsa nata, nella sua prima e originale conformazione, nel ben lontano 1928 con il Rallye Internazionale di Sanremo, quindi evoluto nel Rally dei Fiori e finalmente consacrato con l’attuale denominazione a partire dal 1972.

Il successo dell'Evento è annunciato, purtroppo non confortato dalla presenza del Pubblico, il regime resta di “porte chiuse” a causa del CoViD-19, e nemmeno da un premio meteorologico. Pare, infatti, che possa piovere copiosamente, soprattutto Domenica.

Comunque, insieme alle bellissime premesse arrivano anche i primi strappi all’umore, sotto forma di un provvedimento disciplinare che riapre una vecchia ferita dei Rally: le ricognizioni abusive, vietate, inopportune, anti-sportive, o come preferite chiamarle. È la doccia fredda del Venerdì mattina. ACI Sport emette un comunicato che allega il “verdetto” del Tribunale Federale presieduto da Camillo Tatozzi, Roberto Bucchi, Ugo Marchetti e Claudio Guerrini, un provvedimento preliminare che ferma al di qua della linea di partenza del Rally Antonio Rusce e Sauro Farnocchia, rispettivamente Pilota e Navigatore della Fabia Rally2 Evo Gass Racing iscritta con il numero 15.

Il “capo d’imputazione” soggetto della sospensione è una vecchia storia, mai corretta adeguatamente: “ispezioni non autorizzate del percorso…”, in questo caso con l’aggravante, secondo l’”accusa”, dell’averle giustificate spacciandosi per “addetti al servizio dell’organizzazione dell’evento”. È quanto basta per sospendere Pilota e Navigatore fino al 7 Giugno, data nella quale si prevede di aver concluso la fase di indagine che prelude al giudizio definitivo.

Il fatto è grave, la gravità raddoppiata dalla natura del problema inquinante dello Sport, triplicata se si considera la “scusa” piuttosto infelice inventata lì per lì. Mi pare che non si debbano aggiungere commenti, se non che c’è bisogno di qualcosa di effettivo ed esemplare.

Quisquilie, insomma. Niente che possa minare la concretezza dell’Evento. Partite le Storiche, la cui storia è parallela al CIR Sparco, ecco avanzare verso la linea di partenza le 150 Macchine della Gara principale. Tra questi tutti gli Assi di casa nostra, Crugnola, Basso, Albertini, Campedelli (di ritorno insieme a Tania Canton con una Polo), e una serie di pezzi da ’90. Ecco dunque Breen (Hyundai, vincitore dell’edizione 2019), Lefebvre, Citroen, Bulacia, Skoda, Solberg, Hyundai. Non bastasse, c’è una Gara “vetrina” nella Gara, la selezione delle WRC+ (sì, le originali, attuali) su cui campeggia il tridente ufficiale Hyundai: Tanak, Neuville, Loubet, cui si aggiungono “Pedro” e Il Valli.

Otto prove speciali, si comincia con la Baiardo unica e Power Stage del Sabato, per complessivi 90 chilometri cronometrati.

Rallye Sanremo 2021, edizione straordinaria!

 

© Immagini – Hyundai Motorsport - ACI Sport – Bettiol – Sparco – Ralllye Sanremo

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento