Saloni

Mercedes-AMG GLC 63 restyling, esordio a New York

-

Esordio al Salone di New York 2019 per il restyling delle Mercedes-AMG GLC 63

Tra le novità presentate al Salone di New York 2019 ci sono anche le Mercedes-AMG GLC e GLC Coupé 63 4Matic+ e 63 S 4Matic+, che vanno a completare la gamma del restyling del SUV della casa di Stoccarda. Le GLC 63 4Matic+ adottano un propulsore V8 biturbo in grado di sviluppare fino a 476 CV di potenza e 650 Nm di coppia massima, mentre le 63 S 4Matic+ presentano una variante da 510 CV e 700 Nm. 

Abbinata ai propulsori è una trasmissione automatica AMG Speedshift MCT 9G; la trazione è l'integrale AMG Performance 4Matic+ con ripartizione variabile. Le prestazioni a parità di motore sono le stesse per le due carrozzerie: la variante da 476 CV copre lo scatto da 0 a 100 km/h in 4 secondi e raggiunge la velocità di punta autolimitata di 250 km/h; la S tocca invece i 280 km/h e tocca i 100 km/h da fermo in 3,8 secondi. 

Ai paraurti e ai gruppi ottici ridisegnati con il restyling della GLC AMG aggiunge il pacchetto aerodinamico, la griglia anteriore dedicata, i cerchi in lega da 19" a 21" e gli scarichi a quattro terminali. La S, in più, offre le finiture esterne opache in Iridium Silver. All'interno della AMG GLC 63 trovano posto finiture in pelle Artico e microfibra Dinamica e il sistema di infotainment MBUX con display da 10,25" e funzioni specifiche AMG sia per la guida su strada che per quella su pista. Il quadro strumenti da 12,3" vanta diverse configurazioni grafiche. 

Tutte le AMG GLC 63 presentano di serie delle sospensioni pneumatiche AMG Ride Control+ con differenziale a controllo elettronico; le sole S vantano invece dei supporti motore attivi. Sempre sulla S, alle cinque modalità di guida della 63 4Matic+ Slippery, Comfort, Sport, Sport+ e Individual si aggiunge anche Race. L'impianto frenante delle AMG GLC 63 presenta pinze anteriori a sei pistoncini. Opzionali sono i dischi carboceramici con pinze color oro. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento