Aehra, nasce un nuovo brand di auto elettriche

Aehra, nasce un nuovo brand di auto elettriche
Pubblicità
  • di Automoto.it
Ha sede a Milano Aehra, la nuova casa di vetture elettriche premium
  • di Automoto.it
30 giugno 2022

Nasce un nuovo brand di auto elettriche nel cuore di Milano: si chiama Aehra e proporrà auto premium. Sfruttando la versatilità dei veicoli elettrici, Aehra si propone di trasformare le auto in luoghi di lavoro e divertimento. Il design delle vetture sarà italiano come la sua sede, mentre il team di ingegneri è internazionale. A questo si aggiunge l'approccio statunitense del servizio clienti. I modelli di Aehra faranno anche il pieno di tecnologia, con sistemi di assistenza alla guida all'avanguardia della tecnica. 

Le due anime di Aehra, quella italiana e quella americana, si fondono nel co-founder, presidente e CEO dell'azienda, Hazim Nada. Nato negli Stati Uniti e cresciuto in Italia, Nada ha conseguito un Master Degree in Fisica Teorica presso l'Università di Cambridge e un PhD in Matematica Applicata presso l'Imperial College di Londra. Ha prestato servizio nel rinomato Dipartimento di Fisica Teorica di Cambridge e successivamente è cresciuto nei settori della quantistica e dell'investment banking, prima di creare una società multinazionale per il commercio di materie prime.

Abile pilota e appassionato paracadutista, Nada, ha creato la visione di Aehra basandosi sulla propria comprensione della teoria e della pratica dell'aerodinamica avanzata. Nada è noto per aver fondato Aero Gravity, la galleria del vento verticale più grande d'Europa, con Sandro Andreotti. “La vision di Aehra - spiega Nada - è quella di risolvere le criticità fondamentali nell’attuale fase di transizione automobilistica verso l’elettrico. In primis la necessità di creare veicoli elettrici veramente desiderabili, che siano concepiti fin dall'inizio come elettrici, senza legami agli schemi concettuali ereditati dalla tradizione dei veicoli a combustione interna. Il tutto espresso in un nuovo paradigma di design italiano".

“L'architettura dei veicoli di AEHRA non assomiglia a nessuna delle tradizionali forme dei motori a combustione interna. Cambiando radicalmente l’approccio alla progettazione e al design, proiettandolo in una nuova era dell’esperienza automobilistica. Non stiamo solo parlando di acquistare un'auto online, come già accade, ma intendiamo riscrivere  completamente il customer journey, dalla ricerca dell’auto fino al post vendita, creando un’esperienza unica che non terminerà al momento dell’acquisto ma consentirà di entrare in una community davvero esclusiva.”

Il primo modello proposto da Aehra è un SUV dalle generose dimensioni e dall'ampio spazio nell'abitacolo. Tanto, spiegano dall'azienda, da poter ospitare quattro giocatori dell'NBA a bordo, più un altro passeggero sui 1,80 m. Oltre al SUV ci sarà anche una berlina, con la stessa autonomia prevista, 800 km. I nomi delle vetture saranno svelati entro il 2022, mentre le consegne sono previste nel 2025.  La convinzione del team di AEHRA che le potenzialità delle architetture di avanguardia dell’elettrico non siano ancora state completamente espresse è accompagnata da una ricerca dettagliata nel modello di produzione e di vendita per far vivere un’esperienza fluida e agile al cliente che sceglie auto di alta gamma.

"La roadmap tecnologica dei prossimi due anni - osserva Nada - porterà i veicoli elettrici a livelli di potenza e di autonomia che supereranno le esigenze più sfidanti di qualsiasi cliente, anche del più esigente. La questione che rimarrà aperta, una volta che performace e autonomia diventeranno commodity, sarà saper rispondere alle aspettative di innovazione del mercato. Parliamo dunque di tutti gli altri elementi che il cliente finale sente e vive come fondamentali quali  le forme del veicolo e la risultante abitabilità".

Rispetto a produzione e assemblaggio, Aehra adotterà un suo approccio strategico e sostenibile che consiste nella selezione delle migliori e più innovative tecnologie, processi e materiali disponibili a livello globale. Aehra sarà il primo produttore a utilizzare nuove tecnologie di materiali compositi per la produzione di veicoli di serie che non necessitano di internalizzare unità di produzione costose quali le catene di alluminio o leghe metalliche e i sistemi di verniciatura dei veicoli. Le auto prodotte avranno anche il considerevole vantaggio di essere più leggere e quindi un impatto ambientale decisamente contenuto.  

A firmare le vetture è Filippo Perini, il Chief Design Officer di Aehra, con tre decenni di esperienza nel design automobilistico di interni ed esterni. Ex direttore del Centro Stile Lamborghini di Sant'Agata Bolognese, Filippo Perini è stato alla guida di team che hanno ideato e seguito lo sviluppo di veicoli iconici come la Lamborghini Aventador, Murciélago LP 640, Huracan, Urus e Reventon. “Solitamente, quando si progetta una nuova auto, il designer ha diverse limitazioni da parte della casa automobilistica - spiega Perini -. Con AEHRA abbiamo una libertà maggiore. Il mio approccio da designer e ingegnere è che 'la forma segue la funzione', e questo è anche il mio motto in AEHRA. Sono da sempre convinto che quando un prodotto o una soluzione appaiono estremamente belli è perché funzionano. In Aehra useremo l'aerodinamica avanzata in un modo completamente diverso. Creeremo automobili ispirate dalla passione italiana per il design, che generano un cambio di paradigma nella concezione delle forme e degli spazi."

Da Moto.it

Pubblicità
Caricamento commenti...