novità

BMW M8 Competition, coupé e cabrio da 625 CV

-

Presentata la sportiva di punta del marchio tedesco, in variante cabrio o coupé. Due i livelli di potenza e tanta tecnologia per prestazioni altissime

BMW ha tolto i veli alle versioni pepate della Serie 8, la M8 e la M8 Competition. La vocazione sportiva delle due vetture si evince chiaramente dal fatto che siano equipaggiate con il propulsore più potente mai sviluppato dalla divisione motorsport della casa dell’Elica. Si tratta di un V8 biturbo di 4.4 litri già visto sulla M5, che nel caso della M8 sviluppa fino a 600 CV di potenza e 625 CV per la M8 Competition; la coppia è di 700 Nm tra i 1.800 e i 2.500 giri.

Abbinata al V8 biturbo è una trasmissione automatica a otto rapporti dotata di convertitore di coppia: una soluzione, questa, che ben si presta alle modalità di guida più aggressive. La BMW M8 e la M8 Competition sono dotate della trazione integrale M xDrive, programmabile dal conducente. Grazie al ripartitore di coppia e al differenziale attivo M è possibile selezionare la trazione integrale sportiva, quella integrale con e senza controllo di stabilità attivo, quella integrale sportiva senza controllo di stabilità e la trazione posteriore.

Utilizzando la trazione integrale, la BMW M8 copre lo scatto da 0 a 100 km/h in 3,3 secondi, un decimo in più rispetto alla sorellina M8 Competition. La velocità di punta è di 250 km/h; opzionale è il limitatore a 305 km/h. Dal punto di vista estetico, le M8 e M8 Competition vantano cerchi in lega da 20", prese d'aria di generose dimensioni, e quattro scarichi dell'estrattore posteriore. Sempre al retrotreno, si notano un piccolo spoiler sul portello e uno scarico sportivo verniciato di nero. All'interno trovano posto un volante sportivo, un cruscotto personalizzato e i tasti del tunnel per le modalità di guida. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su BMW Serie 8 Coupé
Modelli top BMW
Maggiori info
BMW