novità

BMW X6 restyling

-

Il brand dell'Elica biancoblu ha divulgato le prime immagini e le prime informazioni ufficiali in merito al restyling della X6, rivisitata in una serie di particolari stilistici e tecnici con una gamma di propulsori composta da due unità a benzina e due unità a gasolio

BMW X6 restyling

BMW ha diffuso le prime immagini e le prime informazioni ufficiali in merito al restyling della X6, caratterizzata da una sezione frontale dominata da una calandra a doppio rene, con fendinebbia integrati all'interno di due inserti metallizzati, a loro volta inseriti all'interno di una cornice opaca sul cui sfondo si staglia una griglia a nido d'ape, a loro volta sovrastati dai gruppi ottici dotati di luci bi-xeno, disponibili in alternativa anche in versione adattiva con tecnologia LED (di serie sulla versione M)

Dieci le colorazioni disponibili, di cui due otto metallizzate, tra cui spiccano il Marrakech Brown, l'Orion Silver e il Midnight Blue, mentre i cerchi in lega sono da 19 pollici a cinque razze sdoppiate (bicolore sulla motorizzazione a 8 cilindri), disponibili anche nella misura da 20” con disegno a Y e finitura bicolore in via opzionale).

Aperta la portiera è possibile notare un ambiente con posti per quattro persone (il divano posteriore a tre posti è disponibile in via opzionale), le cui sellerie sono ricoperte in pelle Nevada, ora disponibile anche in color Rosso Vermiglio.

Componenti metalliche campeggiano su pomello del cambio, maniglie delle portiere e volante, mentre lo stesso pellame impiegato sulle sellerie campeggia anche negli inserti degli accessi a bordo e la plancia è dominata al centro da un sistema multimediale a cristalli liquidi. Il bagagliaio è invece di ospitare un volume di carico di 570 litri, che possono aumentare fino a 1.450 litri abbattendo gli schienali posteriori.

Sotto il cofano della X6 restyling pulsano quattro unità, di cui due alimentate a benzina e altrettante a gasolio. Le prime equipaggiano rispettivamente X6 xDrive50i e la X6 xDrive35i, e sono rappresentate da un V8 da 407 CV e da un 6 cilindri in linea da 306 CV.

Le unità diesel pulsano invece al di sotto dei cofani della X6 xDrive40d e della X6 xDrive30d, entrambi con architettura a 6 cilindri in linea e rispettivamente in grado di erogare 306 e 245 CV di potenza massima con consumi contenuti entro una soglia di 7.5 l/100 km e 7.4 l/100 km, mentre per  la clientela più sensibile in materia di tematica ambientale a partire dalla primavera saranno disponibili le versioni  BluePerformance, che aggiungono al filtro antiparticolato anche il dispositivo AdBlue, che sfrutta un catalizzatore volto ad eliminare anidride solforosa ed ossidi di azoto.

Per la clientela più sportiva sarà infine disponibile la versione M50d, sotto il cui cofano pulsa un'unità a sei cilindri in linea triturbo da 381 CV e 740 Nm, che le permettono di scattare verso i 100 km/h con partenza da fermo in 5.3 secondi di tempo, promettendo al contempo dei consumi abbastanza contenuti con un valore medio nel ciclo misto pari a 7.7 l/100 km. Per gli incontentabili sarà inoltre disponibile anche un'unità V8 capace di sprigionare 555 CV di potenza massima abbinata, come anche il sei cilindri, ad un cambio automatico M Sport a sei marce, mentre su tutti gli altri modelli la trasmissione è frazionata a sei rapporti con cambio al volante.

Fanno parte della dotazione di serie i dispositivi Speed ​​Limit Info e Side View, la telecamera posteriore ed un sistema di connessione con i lettori musicali e con i dispositivi smartphone. Prezzi e tempi di commercializzazione ancora da definire.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su BMW X6
Modelli top BMW
Maggiori info
BMW