tecnologia

Ford SYNC4, come cambia l'infotainment dell'Ovale Blu

-

La Casa americana presenta il nuovo “cervello” della vettura. Impara le abitudini di chi la usa e aiuta anche a risparmiare in termini di tempi di percorrenza e costi. Debutta sulla Mustang Mach-E

Debutterà a bordo della Mustang Mach-E il nuovo sistema di infotainment di Ford, il SYNC4. Basato su una sorta di vistoso tablet da 15,5” che si sviluppa in verticale sulla console e dotato di una manopola fisica localizzata nella classica posizione del tasto “Home” nei dispositivi digitali, il SYNC4 rappresenta un'ulteriore step evolutivo che avvicina sempre più i computer di bordo delle auto a dei calcolatori connessi in rete.

Questo è in effetti il SYNC4, un calcolatore che sfrutta le tecnologie più recenti come il cloud computing e il machine learning per offrire a guidatore e passeggeri un'esperienza di gestione della vettura e di guida sempre più confortevole.

Addio chiave

Una delle caratteristiche più interessanti è quella di poter utilizzare il proprio smartphone come chiave per l'apertura delle portiere e l'avviamento della vettura nella ormai consueta modalità keyless. Con la funzione “Phone-as-a-key” infatti le nuove Ford che ne sono equipaggiate si possono aprire anche con la tecnologia “telefono come chiave” e, nel caso il telefono fosse scarico, si può accedere a bordo digitando un codice alfanumerico personalizzato su una tastiera a scomparsa collocata sulla portiera.

Inoltre Apple CarPlay e Android Auto sono già presenti di serie. Le varie funzioni degli smartphone possono apparire sullo schermo insieme alle altre app native della vettura.

Io ti conosco...

Lo smartphone personale diventa sempre più estensione dell'automobile di oggi e consente di personalizzare completamente l'automobile in base alle preferenze di chi la guida. Dal dispositivo è possibile infatti creare diversi profili ed impostare a proprio piacimento online o tramite l'app FordPass ad esempio la posizione di guida, la temperatura del climatizzatore, l'illuminazione dell'abitacolo, le impostazioni del navigatore e molto altro, fino a 80 parametri differenti.

Si può dunque “insegnare” all'auto ciò che desideriamo da lei, ma è anche l'auto che impara dalle nostre abitudini. E' una possibilità offerta dal machine learning, quella capacità del software cioè di riconoscere ogni preferenza, anche nei percorsi, per fornire i giusti suggerimenti di navigazione e comunicazione al momento opportuno.

Parliamone

Tra le migliorie del SYNC4 rispetto alla generazione precedente c'è il nuovo sistema di riconoscimento dei comandi vocali, che avvicina gli input impartiti dalla voce del guidatore sempre di più a come si svolgerebbe una normale conversazione tra due... umani.

Si può controllare praticamente tutto dell'auto, dalle funzioni di intrattenimento e navigazione fino all'ambiente dell'abitacolo, passando naturalmente per il telefono, ma anche chiedere di guidarci fino al ristorante o alla farmacia più vicini.

Più autonomia

Quello della navigazione è un tema molto importante per le vetture elettriche: il SYNC4 con la tecnologia Intelligent Range è in grado addirittura di aumentarla, facendo scegliere all'utente il percorso migliore naturalmente in termini di distanza, ma anche di condizioni di traffico, meteo e del manto stradale ed incrocia questi dati in tempo reale con quelli che arrivano dagli altri veicoli elettrici Ford.

«Abbiamo creato un sistema che rende anche più semplice la pianificazione delle ricariche, in modo da rendere più intuitivo possibile l'operazione di ricarica delle batterie, perché sappiamo che questa operazione sarà sempre più importante per gli automobilisti», spiega Jan Schroll, Infotainment Manager.

Il sistema indica dove e quando ricaricare grazie all' “Intelligent Range Assist”, un servizio molto comodo che rende fare il pieno meno stressante e allo stesso tempo fa ottenere più autonomia, perché il sistema calcola la stazione di ricarica più conveniente da raggiungere, prendendo anche in considerazione il prezzo della ricarica.

Sempre al passo coi tempi

Le mappe del sistema di navigazione sono conservate in server remoti con un sistema “cloud”. Ciò significa che sono anche continuamente aggiornate, anche se le ultime due versioni sono replicate sull'hard disk di bordo per permettere al navi di funzionare anche dove non c'è la copertura della rete 4G e prossimamente 5G.

Anche gli aggiornamenti del software della vettura avvengono “over-the-air”. E' questo un processo “trasparente” per l'utente, visto che avvengono via etere ed in background in meno di 2 minuti.

In questo modo le Ford si arricchiscono nel tempo di nuove funzionalità, altre vengono migliorate, ma anche le varie centraline elettroniche dell'auto vengono aggiornate in maniera continua senza passaggi in officina. Un ulteriore vantaggio di avere un'auto “connessa”.

  • OsteoRider, Ferrara (FE)

    Macchine solide che consumano poco? Divertimento alla guida? Estetica accattivante? Sedili comodi e interni spaziosi? Macché, abbiamo il nuovo ipad sul cruscotto! Poco importa che curiosamente sia vietatissimo stare al cellulare mentre si guida ma sia permesso avere un televisore accanto al volante; in più se si dovesse rompere, perchè si guastano dopo circa 4 anni come gran parte dell'elettronica di consumo, conviene cambiare auto piuttosto che ripararlo. Inoltre l'ingresso senza chiavi è pericoloso per la sicurezza dell'auto, bastano un jammer e un rilevatore di segnale da 200 euro per rubarti l'auto oltre al fatto che con tutta quell'elettronica se hai un guasto alla batteria sei spacciato perchè si blocca tutto e devi portarla in assistenza su carroattrezzi . Insomma la solita fuffa, che però in questo caso va ad influire anche sulla sicurezza e questo lo trovo pericoloso ed inaccettabile, vale per tutte le Case, Ford è solo l'ultima arrivata.
Inserisci il tuo commento
Altri su Ford Mustang Mach-E
Modelli top Ford
Maggiori info
Ford