Novità

Lamborghini Huracán GT3 EVO, il Toro da pista si rinnova

-

Cambiano principalmente aerodinamica e sospensioni per la nuova Huracàn GT3. Debutto in pista alla 24h di Daytona 2019

Dopo aver oltrepassato la soglia dei 300 esemplari realizzati nel 2018, Lamborghini aggiorna la Lamborghini Huracán GT3 (che avevamo avuto modo di provare nel 2016) con la nuova Lamborghini Huracán GT3 EVO dedicata alle varie serie GT3 nazionali ed internazionali.

Dopo tre anni di gare, con vittorie prestigiose come 24 Ore di Daytona e 12 Ore di Sebring, i tecnici della Squadra Corse hanno fatto tesoro dell’esperienza acquisita per mettere a punto delle novità che possono essere trasferite anche alle attuali Huracán GT3 grazie ad un kit EVO omologato per il prossimo triennio.

La ricerca si è concentrata innanzitutto sull'aerodinamica, avvalendosi come sempe della consulenza di Dallara. Cambia il cofano, che eredita dalla Huracán Super Trofeo Evo il nuovo cofano con apertura centrale maggiorata che è ora realizzato in fibra di carbonio e non più fibra di vetro. Lo splitter è più pronunciato, mentre ai lati del frontale sono stati adottati nuovi flick per aumentare il carico. Il posteriore è dominato dalla grande ala in fibra di carbonio con estremità modellate e un diffusore con pinne ridisegnate.

Il telaio riceve sospensioni anteriori con braccetti non più in acciaio ma in alluminio ricavato dal pieno, per migliorare la fase di rollio e la connessione tra i due assi. Anche l’asse posteriore ha ricevuto aggiornamenti di rilievo: nuovi mozzi, cuscinetti e semiassi con l’utilizzo di tripodi al posto dei giunti omocinetici per una maggiore efficienza e semplicità di manutenzione. Cambiano anche gli ammortizzatori Öhlins, ora a quattro vie, per assicurare un controllo ottimale durante la fase di rollio sopratutto sui cordoli ad alte velocità.

La Lamborghini Huracan GT3 Evo
La Lamborghini Huracan GT3 Evo

Il propulsore è il V10 aspirato di 5.2 litri derivato dal motore che equipaggia le Huracán stradali di ultima generazione, dunque adotta nuovi assi a camme e valvole in titanio. La trazione è posteriore come sulla stradale LP580-2.

Sul fronte elettronica debutta il sistema EHPS (Electro Hydraulic Power Steering) già presente sulla Huracán Super Trofeo Evo: è un sistema di sterzo elettro-idraulico con manettino per regolare in corsa il livello di servoassistenza. Nuovo anche l’ABS, con l’adozione del recente Bosch ABS M5.

Il debutto è previsto per la 24 Ore di Daytona 2019 di gennaio, ma già da adesso la vettura o il kit EVO possono essere prenotati.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Lamborghini Huracán
Maggiori info
Lamborghini