Interviste

Lamborghini Siàn, Maurizio Reggiani: perchè l'ibrido con Supercapacitor è davvero cool [video]

-

Intervista al responsabile tecnico di Lamborghini, che parla della tecnica ibrida o elettrica sulle supercar emiliane del 2020

Novità da Francoforte 2019 poche o poco interessanti? Forse da fuori, forse negli stand generalisti. Ma se si parla di Lamborghini, allora è tutta un’altra cosa. La tecnologia sotto le vesti sportive del modelli di Sant’Agata non si ferma mai e ce la racconta direttamente il responsabile Maurizio Reggiani.

Prima ibrida Lambo

Il supercapacitor (già presentato sulla Terzo Millennio) a pari volume genera tre volte più potenza rispetto ad una batteria litio. In più ha flusso di energia simmetrico a 48 Volt: a pari volume accumula più energia e se carica 10, scarica 10. Questo significa che non ha bisogno di raffreddamento dedicato, quindi minor peso e minor occupazione di spazio in vettura. 785 CV dal V12 e 34 CV del motore elettrico che nasce per supportare il cambio nei tempi morti (torque filling su cambio singola frizione) e supporta la spinta del motore nelle fasi più critiche della curva di erogazione. La Lamborghini Siàn, inoltre, manovra in modo elettrico con maggior dolcezza e silenziosità.

Tutti i dettagli della nuova ibrida Lamborghini nella nostra video intervista dal Salone.

Lamborghini elettrica? “In futuro forse sì, ma la nuova piattaforma J1 è adatta a una vettura sportiva e non supersportiva come deve essere una Lambo. Ecco perché è stata pensata la tecnologia Supercapacitor e non gli ioni di litio, come base per il futuro elettrico”.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Lamborghini Urus
Modelli top Lamborghini
Maggiori info
Lamborghini